Utente
Egregio Dr. Brunori,
Ho trentadue anni (uomo), assumo Bisoprololo 2,5 per tachicardia e ho una lieve insufficienza aortica post reumatismo articolare acuto a dodici anni ed eseguo la profilassi per l endocardite infettiva. Ho delle tonsille ipertrofiche, mi è stato diagnosticato apnee notturne di grado moderato / severo, ma credo dipende dall obesità. Soffro spesso di faringite e il medico mi ha prescritto un lisato batterico (Ismigen) a digiuno per 10 gg da novembre a gennaio, ma i lisati in Francia sono stati tolti dal mercato.
Le chiedo gentilmente:
1) posso assumere Ismigen ?

2) potrei prendere per tre mesi anche Supradyn difese (1 grammo di vitamina c, zinco e vitamina d) ?

3) per il mal di gola, al bisogno, mi consiglia acido acetilsalicilico o ibuprofene in compresse o uno spray al flurbiprofene ?

In attesa di un riscontro, Le porgo cordiali saluti.
Grazie

[#1]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Buonasera. Mi dice che è obeso e, quindi, la prima di cosa da fare sarebbe quella di scendere di peso. Bella risposta dirà lei ma, purtroppo, per le patologie di cui soffre è importantissimo che ci riesca, magari con l'aiuto di un bravo Nutrizionista.
Per quanto riguarda invero il lisato batterico, puo' utilizzarlo tranquillamente. Per quanto riguarda invero l'integratore vitaminico, onestamente non ne vedo l'utilità, nel suo caso, visto che mangia normalmente e di tutto. E' preferibile nutrirsi di frutta, verdura, proteine piuttosto che ricorrere alla chimica. non le pare? Per il mal di gola, infine, se di origine virale, consiglio un qualsiasi antinfiammatorio per via orale ma, se possibile, proverei solamente con dei gargarismi con coca-cola o del the molto scuro.
Spero di avr rispostoa tutte le sue domande in modo esaudiente.
Un cordiale saluto
Dr. Raffaello Brunori

[#2] dopo  
Utente
Gentile Dr. Brunori,
La ringrazio molto per il riscontro.
Sono in cura al San Raffaele di Milano, sono seguito da cardiologo e nutrizionista, molto bravi e umani.
Ho perso 5 kg, mi sono segnato a Nuoto ma purtroppo non riesco ad essere costante.
Va bene assumo Ismigen, anche se per due anni avevo preso Bifivir + Cebion defend (echinacea, vitamina C e zinco) e non avevo avuto episodi di faringite.
In caso di faringite virale assumo Vivin C che mi trovo bene.

Le chiedo cortesemente un ultima indicazione:
l' echinacea può aiutare per prevenire la faringite e rinforzare il sistema immunitario e
crea interazione con il bisoprololo ?

La ringrazio.
Buona domenica.

[#3]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Sono contento per lei dei risultati raggiunti e la invito a perseverare nel suo intento. Prendendo già degli immunostimolanti, consiglio di non aggiungere l'integratore a base di echinacea.
Una buona domenica anche a Lei
Dr. Raffaello Brunori

[#4] dopo  
Utente
La ringrazio dottore.
Va bene, assumo solo Ismigen.

Cordialità

[#5]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Perfetto
Dr. Raffaello Brunori

[#6] dopo  
Utente
Gentile Dottor Brunori,
Cortesemente, vorrei avere un ultimo chiarimento:
In passato che ho utilizzato il Lisato Batterico o adesso la vitamina C, e normale che i primi giorni mi viene un po’ di mal di gola e tosse è dovuta al lisato o pura coincidenza?

Grazie
Buona serata

[#7]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Credo sia una coincidenza, almeno che, al momento dell'utilizzo del lisato, non fosse proprio in gran forma.
Buona serata anche per lei
Dr. Raffaello Brunori

[#8] dopo  
Utente
La ringrazio dottore.
Ho forte raffreddore, sintomi influenzali, posso prendere in farmaci Zerinol Flu paracetamolo + 30 mg clorfenamina ?

Grazie.
Distinti saluti

[#9]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Certamente. Le auguro una pronta guarigione
Dr. Raffaello Brunori

[#10] dopo  
Utente
Va bene, lo prendo adesso in farmacia.
La ringrazio dottore per la disponibilità.
Buona giornata e buon lavoro.
Perdoni il disturbo.

Cordialità

[#11]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Grazie, ricambio
Dr. Raffaello Brunori

[#12] dopo  
Utente
Gentile dr. Brunori,
Scusi se La disturbo.
Vorrei sapere gentilmente, per prevenire le faringiti cui soffro nel periodo invernale, prima di prendere Broncho Munal, vorrei provare con un integratore, quale mi consiglia tra:
Bioimmunas Plus bustine, Polase ricarica inverno o altri integratori immunostimolanti ?

Grazie

[#13]  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
VICENZA (VI)
ROMA (RM)
PARMA (PR)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente, leggendo la sua storia, pur concordando con quanto le viene suggerito, non vorrei che si stesse trascurando un problema potenzialmente molto importante: "mi è stato diagnosticato apnee notturne di grado moderato / severo".
Oltre ad essere un problema grave in sè, questo aspetto potrebbe giustificare, con la respirazione orale e il russare notturno, la faringite che la disturba.
In presenza di uno schema di Respirazione Orale Primaria, una considerevole quota di aria inspirata salta il fisiologico filtro costituito dall'epitelio nasale ciliato e investe, non preriscaldata e umidificata nelle fosse nasali e nelle cavità paranasali, la mucosa faringea e le tonsille in particolare. Oltre a favorire l’irritazione di quest’ultima con meccanismo fisico, la mancata filtrazione nasale favorisce l’introduzione di agenti patogeni di vario tipo, anche perché il transito orale aggira il filtro e le difese presenti nelle mucose rinosinusali.
Cosa si sta facendo, nel suo caso , relativamente alle sue " apnee notturne di grado moderato / severo"?
Cordiali saluti ed auguri.
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#14] dopo  
Utente
Gentile professore,
La ringrazio molto per il riscontro.
Le mie apnee notturne dipendono da obesità e setto nasale deviato.
Il mio cardiologo mi ha riferito che devo perdere almeno 12/15 kg cosa che sto provando a fare e ripetere l esame e se il grado e ancora severo devo utilizzare la mascherina c-pap o sottopormi a tonsillectomia.

Per prevenire gli episodi di faringite mi è stato prescritto Broncho Munal.

Auguri anche a Lei.
Cordiali saluti

[#15]  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
VICENZA (VI)
ROMA (RM)
PARMA (PR)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
L'obesità è fattore molto importante, la deviazione del setto meno, ma anche la presenza di entrambe non può giustificare l'assenza di trattamento di un'OSAS grave.
La faringite è di certo cosa fastidiosa, ma un'OSAS grave sta mettendo lei a serio rischio.
In attesa di riuscire a perdere altri 15 kg, aspetto di certo assolutamente opportuno per molti motivi, ma che potrebbe comunque non essere sufficiente ai fini OSAS, patologia che può riguardare anche soggetti magri, la invito a sottoporsi fin da subito al trattamento con CPAP.
Oltretutto, se anche il rischio triplicato di incidente cardiocircolatorio ( immagino che l'abbiano avvertita di questo) la lascia indifferente, sappia che, se i suo medici saranno professionali e scrupolosi, nell'interesse suo e della collettività, non le consentiranno il rinnovo della patente. E nella malaugurata ipotesi che nel frattempo lei causasse un grave incidente, l'assicurazione potrebbe non coprire il danno, addebitandole l'imprudenza della mancata terapia.
Ci pensi. Cordiali saluti ed auguri.

https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/2244-incidenti-stradali-causati-da-colpi-di-sonno.html
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#16] dopo  
Utente
Gentile dottore,
Anziché tranquillizzarmi, mi ha fatto solo preoccupare.
Comunque, Prima cosa, l apnea notturna e di grado moderato - severo e non grave come ha scritto Lei, senza leggere la documentazione, secondo io sono seguito anche per la patologia cardiaca in America alla Cleveland Clinic da anni, e in Italia mi sototpongona a controlli annuali a Milano in due centri di eccellenza e Lei senza conoscermi sostiene che le apnee mi lasciano indifferente, non Le permetto di farmi passare per uno che è indifferente su certi questioni.
Non ho ancora perso peso perché mi è difficile, quando perderò e ci riuscirò al massimo nell arco di sei mesi 12/15
Kg ripeto l esame e se il grado e severo valuto per la tonsillectomia come consigliato al sant Orsola a BO dall otorino.
Io evito di fare nome dei professori cui sono seguito perché avrebbe solo da imparare uno come Lei allarmista che fa solo preoccupare i pazienti, si fida che sono molto scrupolosi e professionali, non si permetta a dubitare anche della loro professionalità mi sembra troppo.
Addirittura per le apnee moderate non potrei guidare, per ciò che concerne il cuore si esprimono i cardiologi e non un ortodontista.

Con questo La saluto.
Cordialità

[#17] dopo  
Utente
Valuterò per la c-pap, devo perdere 15 kg, ripeto l esame e se il grado e severo valuto per la tonsillectomia.
Il grado non è grave , i medici non sono stati non professionali e io non sono assolutamente indifferente a questo, anzi sto cercando di risolvere il problema.

Auguri a Lei

[#18]  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
VICENZA (VI)
ROMA (RM)
PARMA (PR)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Come medico, non sono affatto dispiaciuto di averla fatta preoccupare.
Anzitutto chiariamoci nei termini.
L'aggettivo "moderato" in italiano suona tranquillizzante, ma è una traduzione dall'inglese che definisce uno stadio medio della Sindrome delle Apnee Ostruttive nel Sonno (OSAS), che, se presente, non dà motivo di lasciare tranquilli nè i pazienti nè i curanti.
Severo e grave sono sinonimi, e se hanno classificato così la sua OSAS, è ancor meno opportuno che lei si senta tranquillo: significa che il suo Indice di Apnea-Ipopnea (AHI) , cioè il numero di interruzioni del flusso respiratorio tocca i 30 eventi per ora di sonno, uno ogni 2 minuti, numero tutt’altro che tranquillizzante, che va valutato assieme ad altri parametri, quali, ad esempio, le condizioni cardiologiche, che nel suo caso non sono ideali.
“Addirittura per le apnee moderate non potrei guidare, per ciò che concerne il cuore si esprimono i cardiologi e non un ortodontista”. NO: su questo punto si esprime anzitutto una legge dello Stato, valida anche per i cardiologi, ma sopratutto valida per lei.
Non ho tema di smentita nel dire che lasciare un paziente con OSAS moderata-severa, per di più con problemi cardiologici, senza terapia specifica per OSAS, in attesa che dimagrisca di 15 chili , è imprudente: credo ci sia stato un difetto di comunicazione fra chi le ha giustamente prescritto la Polisonnografia, chi gliel'ha refertata (potrebbe riportare per intero la conclusione che accompagna l'esame?) e chi la sta più direttamente seguendo.
Due parole sulla Tonsillectomia proposta al Sant’Orsola. Ovviamente lo specialista ORL che ha potuto visitarla ha un elemento che via rete non è comunicabile, anche se avrebbe potuto esprimere il grado di ostruzione riscontrato, da 1 a 4. Le Linee guida sul trattamento dell’OSAS prevedono il trattamento chirurgico quando questo abbia alta predittività di risultato. Prima di ricorrervi sarebbe il caso di considerare TUTTE le alternative di tipo conservativo.
il russare notturno e l’apnea ostruttiva nel sonno rappresentano un conflitto tra la lingua e le strutture molli del faringe, in particolare palato molle, ugola, e, specie nei bambini, ma evidentemente anche nel suo caso, tonsille. Il russare è dovuto al fatto che l’aria inspirata (in questi casi per lo più attraverso la bocca, e non il naso come sarebbe auspicabile), trova uno stretto passaggio in cui viene accelerata. Le strutture molli che circondano appunto questo passaggio, entrano in vibrazione originano il caratteristico e sgradevole rumore del russamento. L'apnea si verifica quando il passaggio si occlude del tutto. Al senso di soffocamento segue di solito un brusco e angoscioso risveglio.
Dal punto di vista terapeutico, oltre all'approccio chirurgico, meno indicato nell'adulto, e alla ventilazione notturna con CPAP, si può oggi in molti casi optare per l'applicazione , durante la notte, di un dispositivo intraorale simile ad un apparecchio ortodontico che, riposizionando correttamente la mandibola, sulla quale si inserisce per gran parte la lingua, è spesso in grado di migliorare o risolvere il problema: in pratica oltre alla considerazione della struttura posteriore che contribuisce all’ostruzione (Tonsille nel suo caso) andrebbe considerata anche quella anteriore, cioè la lingua.
Potrebbe infatti trattarsi, anche nel suo caso, di un problema legato ad una mal posizione della mandibola, sulla quale la lingua si inserisce per gran parte, che, a causa dello scorretto “ingranamento” dei denti, rende più stretto il passaggio attraverso il quale l’aria transita nel retrobocca . A ciò si aggiunge, come già le scrissi, che il respiro orale irrita cronicamente il faringe, altro motivo di sua preoccupazione (a mio parere del tutto secondario all'OSAS).
In questo caso, quanto meno alla vigilia della Tonsillectomia sarebbe opportuno sentire il parere anche di un dentista esperto in problemi respiratori e nel sonno, anche se, in presenza di OSAS severa, in prima battuta va considerata la CPAP.
Cordiali saluti ed auguri.
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#19] dopo  
Utente
Va bene, La ringrazio per il consiglio.
Un ultima informazione:
il BITE può aiutare per le apnee notturne e
la seconda domanda qual è l'intervento più indicato per ridurre le apnee ?

Grazie

[#20]  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
VICENZA (VI)
ROMA (RM)
PARMA (PR)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
In presenza di OSAS severa la terapia di elezione è la CPAP, che ha un effetto rpessochè sicuro sulle Apnee, ma è gravata da scarsa accettazione da parte del paziente.
La seconda possibilità è l'applicazione di un tipo di bite, chiamato abitualmente Oral Device o MAD (mandibular advancement device), denominazioni che detesto, il cui impiego sta crescendo fino a contendere alla CPAP l'indicazione primaria: La scelta della CPAP nell'OSAS severo è dettata anzitutto dalla prudenza, ma in letteratura compaiono vari lavori che confermano l'efficacia dell'Oral Device, molto ben tollerato, anche nell'OSAS grave.
Molto dipende non solo e non tanto dal grado di gravità dell'OSAS, ma dal tipo di bocca che il paziente presenta, e dall'esperienza e competenza , relativamente ai problemi del sonno e all'OSAS in particlare, del dentista che può visitarla direttamente.
C'è qualcos'altro che non mi quadra nel suo racconto: nel centro di ecccellenza che la segue attendono che un paziente che pesa 70 kg alto 1,85 (numeri da lei dichifrati) perda altri 15 kilogrammi?
Come le scrissi, sarei molto professionalmente curioso di poter leggere in esteso le conclusioni dell'esame polisonnografico e le conseguenti indicazioni terapeutiche: al San Raffaele di Milano c'è un ottimo centro per i distubi nel sonno, e mi sembrerebbe veramente strano che avessero lasciato un paziente con OSAS grave e problemi cardiologici senza terapia per l'OSAS: sarei portato a credere che non sono stati consultati, perchè, se consultati , i Colleghi le avrebbero detto esattamente quello che le ho scritto io.
Infine, abbiamo tutti sempre da imparare.
Cordiali saluti ed auguri.
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#21] dopo  
Utente
Gentile dottore,
Non metta in dubbio che non ho contattato i cardiologi perché sono stati consultati, ho i referti a casa, infatti il beta bloccante Bisoprololo me l’hanno prescritto in Ospedale.
Il cardiologo mi ha consigliato di perdere peso, di valutare per l OSAS e dopo aver perso peso di ripetere l esame o andare da un otorino esperto di apnee.
Solo che io non ho usato l osas perché so che è molto fastidioso per dormire.
Utilizzo il BITE.
I dati sono di mio fratello , io peso 98kg e sono alto 175cm.

Avevo preso già contatti del Prof. Strombi al San Raffaele o Salamanca Humanitas.
Conosce questi due colleghi e dove mi consiglia di andare ?

Grazie e Buona serata

[#22] dopo  
Utente
Volevo dire non ho usato la mascherina c-pap per l OSAS.

[#23]  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
VICENZA (VI)
ROMA (RM)
PARMA (PR)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
"Non metta in dubbio che non ho contattato i cardiologi perché sono stati consultati"
Non parlo dei cardiologi , che , a mio parere, limitandosi a consigliarle di dimagrire le hanno dato un ottimo consiglio, ma insufficiente ad affrontare un caso di OSAS grave.
Dubito che si sia rivolto al centro per i disturbi del sonno, dove, più che cardiologi, operano prevalentemente pneumologi e neurologi, ma anche ORL e addirittura,(pensi un po') dentisti.
"io non ho usato la CPAP perché so che è molto fastidioso per dormire": la mancata accettazione o l'abbandono della CPAP, assai frequente, rilanciano l'indicazione al trattamento per via odontoiatrica di cui le ho parlato e di cui sono fautore proprio per la scarsa compliance, specialmente nel lungo periodo (andrebbe portata a vita) che grava sulla CPAP.

Un'altra curiosità, per mia cultura: alla Cleveland Clinic hanno tenuto in qualche considerazione il fatto che lei presentasse un'Apnea Ostruttiva nel Sonno (OSAS) di grado severo?

Porti i miei saluti al Dr. Ferini Strambi, e se la polisonnografia risulterà ben fatta (aspetto sempre, se lei lo vorrà, di poter leggere il referto per esteso), vedrà che le dirà le stesse cose che le ho detto io: forse l'autorevolezza del centro di eccellenza le farà accogliere il consiglio con maggior disponibilità, e non gli dirà " non si permetta".
Cordiali saluti ed auguri.

https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/2326-dolore-cronico-disturbi-nel-sonno-e-disfunzioni-cranio-mandibolo-vertebrali.html

https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1310-ipertensione-arteriosa-attenti-al-russare-e-all-apnea-nel-sonno.html
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#24] dopo  
Utente
Gentile Dottore,
Non era mia intenzione offenderla, ho solo ribadito che non si poteva permettere di farmi passare indifferente su certi questioni, perché non è così, purtroppo online non è facile spiegare bene tutto.
Dalla Cleveland clinic telefonicamente e per email (sono seguito dal Prof. Nissan) non ho riferito delle apnee , ma sulla terapia, infatti loro mi hanno prescritto un ace inibitore per ridurre il lavoro del ventricolo sx della valvulopatia.
Sono seguito per la terapia o altro da alcuni anni e i controlli cardiaci li eseguo a MI.
Lei sicuramente avrà ragione, devo valutare per la c-pap o bite.
Andrò dal Prof. Strambi al San Raffaele.

Cordiali saluti.
Buon lavoro

[#25]  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
VICENZA (VI)
ROMA (RM)
PARMA (PR)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Non si preoccupi, non mi offendo: al centro dell'attenzione deve esserci il paziente, non il medico.
Mi lasci a questo proposito sottolineare che mi sembra di aver capito che alla Cleveland non hanno preso in alcuna considerazione che il loro Paziente era affetto da OSAS grave.
"non ho riferito delle apnee", scrive lei, ma l'anamnersi è nella responsabilità del medico, non del paziente: è il medico che deve fare le domando utili ad inquadrare il caso. ll paziente può non sapere che l'OSAS è un importante fattore di rischio per TUTTA la patologia cardiocircolatoria, ma è il cardiologo che non può ignorarlo e deve accertarsi che, trattandosi di una problematica diffusissima, il paziente non ne sia affetto.
Se crede, mi tenga informato sull'esito della visita con il Dr. Ferini Strambi.
Cordiali saluti ed auguri.
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#26] dopo  
Utente
Gentile dottore,
Mi scuso con Lei perché probabilmente sono stato maleducato nei Suoi confronti, ma non era mia intenzione mancarLa di rispetto, ho pensato erroneamente che mi aveva dato del superficiale sulla questione esposta.
Detto ciò, va bene, Le farò sapere appena vado al centro medicina del sonno dell UniSan Raffaele.
A breve devo fare anche i controlli annuali per il cuore.
Alla Cleveland ho inviato la mia documentazione (analisi, elettrocardiogramma ed ecocardiografia) e per email mi hanno consigliato / prescritto il Cozaar 50mg metà compressa per La valvulopatia.
Non ho allegato il referto dell otorino sulle apnee, è stato un mio errore e non del Prof. Nissen che mi segue sulla terapia da anni ed e stato sempre gentilissimo nei miei confronti.

Auguri di un sereno Natale anticipato.
Cordialità