Utente
Buongiorno dottori.

Sono un ragazzo di 35 anni e vi spiego la mia "storia"

Lavoro come artigiano per conto mio...e da luglio 2018 ho un problema di acufene nell'orecchio sx

Tutto iniziò appunto a luglio ,una domenica mattina mi sveglio e dopo un pò sento un fischio in un orecchio partito dal nulla e molto fastidioso.
Pensando bene cosa avevo fatto di "anomalo" l'unica cosa che mi veniva in mente era che lavorando con dei materiali acciaiosi in cantieri molto grandi mi dava come l'impressione che avevo "stressato" le orecchie...non usando nessuna precauzione.
Al lunedì vado dal mio dottore di base e mi parla di acufene causata da rumori di lavoro....spiego al dottore che è da 20 anni che lavoro in mezzo a molti rumori dalle volte assordanti senza avendo problemi del genere. Il dottore mi spiega che una cosa del genere può arrivare senza preavviso senza sapere quando sparisce... mi dice di prendere delle precauzioni mentre lavoro "tappi o cuffie" e usare della musica a basso volume se il problema si persisteva anche la notte. io faccio passare dei giorni ma questo problema andava e veniva a intensità maggiore e minore...alcuni giorni sembrava sparito e poi come se niente fosse ... ricompariva.
Dopo un pò di tempo decido di andare da un otorino della mia zona e questo nuovo dottore dopo avermi visitato mi parla di questa sindrome di meniére...mi spiega come "funziona" e che è un problemino che non sarà facile risolvere. vi dico già da subito che soffro solo di acufene e nessun tipo di nausee e/o giramenti di testa,perdita dell'equilibrio "come invece spiega la sindrome in vari siti internet" ...solo ed esclusivamente questi ronzii che sento dalle volte molto forti,dalle volte più deboli e certi giorni proprio non esistono. quindi non ne sarei così convinto che sia proprio questa sindrome...comunque.....

l'otorino all'inizio mi prescrive il farmaco VERTISERC che non ho visto nessun risultato.... poi dopo circa un mese di questa cura richiamo l'otorino e mi prescrive DELTACORTI 25MG da prendere una pastiglia al gg x 5 gg. In questa fase di 5 gg un pò avevo sentito dei benefici così richiamai il dottore e mi prescrive lo stesso farmaco però 1/2 pastiglia x 10 gg.
Ora sto finendo questi 10 gg ma non sento molti risultati..dalle volte questo ronzio davvero mi stressa molto e non so più cosa fare.
Cosa mi consigliate di fare?
Vi ringrazio in anticipo

[#1]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Sono un po' perplesso sulla diagnosi fatta. La sindrome in questione è caratterizzata da acufeni, vertigini ed abbassamento d'udito. Quindi, nel suo caso, occorre un esame audiometrico tonale, una impedenzometria, un esame vestibolare con stimolazione termica, una probabile RM dell'orecchio interno. Per questi motivi, occorre necessariamente che si rechi presso un Ambulatorio di una Struttura ospedaliera ove potranno studiare il suo caso. Ovviamente, non deve sottoporre il suo orecchio a stress.
Un cordiale saluto
Dr. Raffaello Brunori

[#2]  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
VICENZA (VI)
ROMA (RM)
PARMA (PR)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente, sul problema degli acufeni ho spesso risposto a pazienti che hanno il suo stesso problema. Per non ripetermi, le suggerirei di leggere la mia risposta a questo quesito:
https://www.medicitalia.it/consulti/otorinolaringoiatria/401408-otite-acufeni.html
Concordo con il Dr Brunori sui dubbi circa la diagnosi di Malattia di Menière, anche se gli acufeni ne sono un sintomo.
Oltre ad eventuali approfondimenti in ambito otorinolaringoiatrico, le consiglio di consultare anche un dentista-gnatologo che si occupi abitualmente di problemi dell'Articolazione Temporo Mandibolare (ATM) e di rapporti fra questa e l’orecchio: non tutti i dentisti amano coltivare questa sottospecialità .
Qualche notizia in più su questi argomenti può trovarla visitando il mio sito internet alla pagina "Patologie trattate-patologie dell'orecchio", e leggendo gli articoli linkati qui sotto.
Cordiali saluti ed auguri.

https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1348-acufeni-e-disfunzioni-dell-articolazione-temporo-mandibolare-atm.html
https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/745-malattia-di-meniere-e-disfunzioni-dell-articolazione-temporo-mandibolare.html
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com