Utente 567XXX
Salve, ho 23 anni ed è ormai da più di un mese che avverto una sensazione di orecchie tappate, accompagnata da "scoppiettii" ogni qual volta muovo la testa o deglutisco. L'otorino mi ha diagnosticato una tubotimpanite catarrale subacuta, trattata con 15 giorni di aerosol per via nasale, dopo i quali non ho trovato nessun sollievo al fastidio. Ho anche effettuato esami audiometrico e impedenzometrico, entrambi nella norma. Nelle ultime settimane, a questo senso di orecchie piene si è aggiunto anche un senso di "sbandamento" verso sinistra, episodi di un formicolio/pressione dietro la nuca o sul lato destro della faccia, oltre a leggerissimi acufeni che avverto solo in alcuni momenti di silenzio. In seguito a visita dall'ortopedico, ho anche effettuato una risonanza magnetica del rachide cervicale, che ha evidenziato una modica protrusione posteriore del disco intersomatico C6-C7 e verticalizzazione della fisiologica lordosi cervicale. Ho fatto 3 giorni di bentelan 4 mg (senza trovare sollievo). A quale specialista dovrei rivolgermi per questo disturbo? Cos'altro fare?

[#1]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Premesso che la cura per la tubotimpanite catarrale non è stata proprio idonea per la risoluzione della patologia, lo Specialista cui deve rivolgersi è sempre l'Otorinolaringoiatra. Piu' che indagare sulla colonna cervicale che, di certo, non puo' procurare la sintomatologia sofferta, sarebbe stata utile una RM del cranio( parenchima cerebrale ed orecchio medio). Utile anche un esame vestibolare.
Dr. Raffaello Brunori