Utente
Sono una ragazza di 26 anni non fumatrice e vorrei esporvi il mio problema.Da qualche anno (almeno 4 anni!) ho notato che la mia tonsilla palatina sx si presenta diversa rispetto a quella destra,ha una diversa forma,sembra avere una strozzattura al centro che la fa simigliare alla lettera B,mentre l'altra tonsilla non presenta questa anomalia.Entrambe sono criptiche, ma al di là dei frequenti bruciori alla gola non mi creano problemi di febbre o simili.Due anni fa,in seguito ad un forte mal d'orecchio ho fatto due visite da due diversi otorini (sono molto scrupolosa!) e a ho esposto la situazione. Il primo otorino mi ha detto che le tonsille non devono necessariamente essere identiche e di resistere alla tentazione di toglierle,visto che non mi causano grossi fastidi.Al secondo medico non ho detto nulla e lui non ha osservato alcuna stranezza,visto che non ha fatto commenti in merito.Lo scorso anno ho avuto un episodio di vertigine benigna e sono stata in ospedale per circa 2 gg.In quell'occasione ho fatto tutti gli esami,compresa la risonaza alla testa,per accertare la natura benigna della vertigine e mi hanno fatto anche una visita generale orecchio,naso,gola,unitamente alla fibroscopia(credo si chiami così...)dal naso fino alla gola.Anche in questa occasione la strana forma della mia tonsilla non è stata fatta oggetto di alcuna attenzione!Il medico di base mi ha tranquillizzato dicendo che si tratta di una semplice ciste,ma ho dovuto fargliela notare io...Purtroppo un mio vicino di casa ha scoperto di avere un brutto male che è partito dalle tonsille e io sono terrorizzata all'idea di avere qualcosa di brutto,visto che su internet si parla solo di linfomi e di cancro alle tonsille.Mi chiedo se sia possibile che i medici che mi hanno visitata non abbiano riconosciuto il problema...A far aumentare la mia ansia si aggiunge il fatto che ora ho la tonsilla destra un pò ingrossata e dolorante (spero sia il solito problema legato al viaggiare con il finistrino aperto della macchina...),ma questa asimmetria non mi tranquillizza di certo!
Spero possiate aiutarmi.Grazie

[#1]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Mia cara Signaora, comprenda che ,senza un esame diretto delle sue tonsille, non ' possibile, nè corretto, fare una diagnosi. Mi pare di capire che tutti gli Specialisti che l'hanno sotoposta a visita, non abbiano riscontrato nulla di anomalo. Solamente il Suo Medico Curante ha rilevato una cisti. Non so che dirle: per scrupolo, consultiamo un altro Specialista, magari rivolgendosi all'Ambulatorio Otorinolaringoiatico dell'Ospedale della sua città. Certo è che se viene rilevata una cisti, asolutamente necessita di un intervento chirurgico di tonsilectomia. Mi farà piacere avere sue notizie dopo il Consulto. Un cordiale saluto
Dr. Raffaello Brunori

[#2] dopo  
Utente
Gentile Dottore, comprendo bene le sue ragioni, ma purtroppo sono una persona ansiosa e non potendo usufruire di una visita specialistica seduta stante, vorrei chiederle se a suo avviso ho motivo di pensare ad un tumore o a qualcosa di simile. Razionalmente mi dico che se si fosse trattato di una cosa tanto seria, probabilmente mi avrebbe causato dei sintomi importanti o comunque sarebbe aumentata di volume negli anni. Per dirla tutta questa anomalia potrei perfino averla avuta da sempre e non averla mai notata...Il medico di famiglia, a suo tempo, mi ha parlato di cisti di ritenzione (credo...), ma in quel momento la tonsilla era infiammata e anche questa pallina lo era, dava l'idea di contenere del liquido giallastro.
Come mi ha (giustamente!) suggerito, mi attiverò per usufruire di una visita il prima possibile. La ringrazio per la disponibilità.

[#3]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Non credo proprio che si tratti di un tumore: onestamente, credo piu' nel parere dei Colleghi Specialisti che in quello del Suo Medico Curante, ma non per mancanza di fiducia nella professionalità del Medico ma solo perchè, a volte ,lo Specialista è in grado di fare una diagnosi grazie alla propria esperienza nel Settore. Con tranquillità, quindi, si sotoponga ad un nuovo Consulto. Cordialmente
Dr. Raffaello Brunori