Utente

Nella primavera 2005 casualmente ( dopo incidente stradale ) dopo accertamenti mi è stata riscontrata un patologia ischemica celebrale riconducibile a un problema genetico (CADASIL) , essendo queste ischemie nella “sostenza bianca” non inficiano per il momento la mia vita , salvo l’obbligo da allora di assumere asa 300mg /die.

Dall’autunno del 2005 ho cominciato ad avere problemi di ovattamento all’orecchio SX, subito ho pensato a una correlazione con la mia patologia encefalica.
Neurologi , Otorino larigoiatri , in coro mi hanno risposto di NO non c’è correlazione tra le due patologie.


Vi elenco ora quello che mi succede quotidianamente:

Mi si chiude con l’altitudine . Salendo 9volte su 10si chiude , si riapre + o – bene l’indomani quando scendo al lavoro.

Io sono un pendolare abito in collina e scendo tutti i giorni al lavoro vicino a Reggio Emilia .

La mia casa è a un altitudine di 650 mt , il mio posto di lavoro è a 50 mt s.l.m.

Premetto che dall’orecchio destro non ho problemi

All’orecchio sinistro succede quanto segue:

Al mattino scendo al lavoro,con qualche difficoltà compensa,: deglutendo , sbadigliando , tappandomi il naso e soffiando ottengo un risultato quasi accettabile e verso mezzogiorno è quasi semper è “aperto” ( cioè deglutendo sento che l’aria entra).

Alla sera tornando a casa cominciando a salire di livello , la compensazione si interrompe , l’orecchio ricomincia a chiudersi : mi sento come se nell’orecchio interno ci fosse un pallone che si gonfia , non reagisce alla deglutizione , non reagisce allo sbadiglio , se mi tappo il naso e spingo : peggiora, salvo poi sfiatare da solo una volta raggiunta una pressione insopportabile .

Sto in famiglia a casa con l’orecchio tappato, dormo con l’orecchio tappato , e l’indomani ricomincia il ciclo.

Questo 9 giorni su 10.


Vorrei un vostro parere . Grazie.

Elenco degli esami fatti ed esito:

· Esame audiometrico (in pianura ) : timpanogrammi normali tipo “A”
Leggero calo a SX ai 4000 HZ – 25db ( in corrispondenza di un acufene pregresso di 15 anni) ( 5 volte/ ultimo anno)

· Otoscopia : nella norma ( 2 volte ) cavità nasali libere

· Visita ORL : leggera deviazione a SX del setto nasale ( già operato nel ’91)

· ABR : nella norma

· Visita ORL (specilistica) : Disfunzione tubarica flottante

· Visita ORL (specilistica 1 ) : tutto nella norma , aria nelle tube , no disfunzione , probabile “idrope” orecchio interno.





· Esame audiometrico (in montagna 700 mt s.l.m ) :
Salendo dalla pianura ho fatto lo stesso esame in montagna sempre con lo stesso medico precedente:
ESITO : Timpanogramma Odx : normale Osx : sui positivi +300 daPa.
Audiometria Orecchio DX : normale –10db Orecchio SX Lieve ipoacusia su tutte le frequenze –25 db
Acufene in aumento.
(l’esito di questo esame rispecchia fedelemente quello che mi succede tutte le sere andando a casa )

· RSM encefalo 18-10-06: modico aumento delle lesioni ischemiche a livello della sostanza bianca rispetto Mag.
2005


Domande :

ASA 300 mg /die può alterare l’equilibrio tubarico ????

La mia patologia encefalica può aver alterato le mie tube ? ( fino a 2 anni fa erano perfette visto che l’escursione in altezza la faccio da quando avevo 13 anni)(ora ne ho 39) .

C ‘ è un qualche rimedio ?

È una disfunzione tubarica ?

E’ un idrope?

[#1]  
Dr. Vincenzo Marcelli

40% attività
0% attualità
16% socialità
AGROPOLI (SA)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2006
E' senza dubbio una insufficienza tubarica, che non ha alcuna correlazione con la sofferenza encefalica né con la terapia cui si sottopone.
Il collega ORL l'ha sottoposta a rinofibroscopia?
Vincenzo Marcelli

[#2] dopo  
Utente
Se è per caso quella sonda con la luce in testa che entra da naso..ne ho fatte due , l'ultima 22/05/06 . il referto parla di
"Disfunzione tubarica ricorrente"
rinoscopia posteriore ....(non capisco la calligrafia)"nella norma"
otoscopia "bilaterale nella norma"
Terapie: Argotone 2 v /die , DELTACORTENE 25 MG X 5GG
Esito: positivo
La ringrazio per avermi risposto, posso farvi ancora 2 domande?

Quando sono a 650mt /slm è ho la tuba chiusa(pressione+),devo fare la ginnastica tubarica con "otovent"? ho provato ma non funziona.

Alla luce di quello che mi succede posso fidarmi a prendere l'aereo...???
L'anno scorso l'ho preso : in quota l'orecchio era chiuso , ma all'atterraggio è tornato norm.
è stato un caso o è rischioso?
Grazie ancora per la Vs risposta.

[#3]  
Dr. Vincenzo Marcelli

40% attività
0% attualità
16% socialità
AGROPOLI (SA)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2006
Purtroppo la ginnastica tubarica è spesso inefficace.
L'aereo può chiaramente crearle problemi. Sarebbe opportuno utilizzare uno spray decongestionante a partire da qualche giorno prima del volo, al decollo e una meazz'ora prima dell'atterraggio.
Vincenzo Marcelli

[#4] dopo  
Utente
Grazie del consiglio, ne parlerò anche con il mio ORL di fiducia.
Per quanto riguarda il ciclo quotidiano salita/discesa/dislivello = 600mt
non c'è rimedio?
devo rassegnarmi e magari trasferimi vicino a dove lavoro?
A me piaceva tanto andare a sciare ma adesso la paura mi frena.
c'e stato un dottore ORL che mi ha paventato un "drenaggio timpanico" un altro ha detto che esistono delle "valvoline da mettere"non so dove, ma si fanno in casi estremi.
Il mio orl di fiducia è del parere che io non debba effetuare nessun tipo di intervento invasivo.

[#5]  
Dr. Morando Morandi

24% attività
0% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2004
Gentile Signore,
mi limito a dirle che le "valvoline" ed il "drenaggio" sono la stessa cosa ma che nel suo caso non c'è indicazione chirurgica. Si sottoponga piuttosto a cicli di terapia termale.
dott. M. Morandi