Utente cancellato
salve volevo chiedere un parere sui risultati di una risonanza che ho eseguito pochi giorni fa. Il medico curante dice che non è nulla di particolare.
Sta di fatto che ho un acufene all'orecchio sx e periodicamente avverto forti dolori alle orecchie e scricchiolio in fase di masticazione.Quando deglutisco senzo un crack nelle orecchie. Utilizzo anche un bite di scarico alla sera.

RM BILATERALE SENZA MDC
Normale aspetto della cavità articolare bilateralmente.
Lieve ipoplasia del condilo mandibolare di destra, normale aspetto del condilo mandibolare controlaterale.
Normale aspetto dei menischi articolari.
Conservati i rapporti articolari in fase statica e dinamica.

Mi chiedo se sia la mandibola o un problema all'orecchio interno
Grazie



[#1] dopo  
Dr. Gianluca Capra

28% attività
0% attualità
12% socialità
MILANO (MI)
VIGEVANO (PV)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2004
per poter escludere che si tartti dell'orecchio chiaramente sarebbe opportuno sapere se avverte anche calo di udito, eventaule esecuzione di visita orl con esame audiometrico ed impoedenzometrico e sulla base della risposta degli esami se necessario valutazione del ruinofaringe con fibre ottiche flessibili, potrebbe trattarsi di tubotimpanite catarrale e quindi trattabile con tp medica
Gianluca Capra

[#2] dopo  
11178

dal 2018
la ringrazio della rapida risposta...in realtà circa 6 mesi fa il mio otorino di fiducia mi visitò facendomi un esplorazione nell'orecchio con una specie di telecamera ed un esame audiometrico. Mi disse che nell'orecchio non c'erano danni ma mi riscontrò una lievissima ipoacusia a sx sui 2KHz.A dir il vero a volte mi sembra di non sentire bene. Lui disse che cmq l'udito era nella norma. Mi prescrisse deltacortene,un bite di scarico per la mandibola mi consigliò di non masticare cibi duri. I problemi cmq persistono tant'è vero che a giorni ho una nuova nuova visita dall'otorino. A volte sembra anche che le orecchie si stappano da sole. Se il problema dipende dalle orecchie e possibile che con la terapia l'acufene scompaia e possa recuperare pienamente l'udito?
Grazie

[#3] dopo  
Dr. Gianluca Capra

28% attività
0% attualità
12% socialità
MILANO (MI)
VIGEVANO (PV)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2004
potrebbe essere un problema di tuba di eustachio,in tal caso una tp medica risolverebbe l'ovattamento e l'acufene,mi faccia sapere dopo la visita
Gianluca Capra

[#4] dopo  
11178

dal 2018
Per il dott. G. Capra
Ieri l'otorino mi ha visitato per circa 15 minuti con delle sonde sia nell'orecchio che ne l naso e nella gola. Poi mi ha fatto vedere tutto quello che aveva fatto in televisione e mi ha spiegato che il problema parte dal naso: prima di tutto perchè ci sono molte deviazioni e poi perchè ho i turbinati infiammati. Questo ingenera un iperattività nasale e turbolenze che compromettono il buon funzionamento delle tube di eustachio. Questo è il motivo per cui quando deglutisco sento quella specie di crack nell'orecchio e il problema di ovattamento e stappamento delle orecchie. Dice che è anche la causa dei dolori alle orecchie e probabilmente dell'acufene. Mi ha prescritto la seguente terapia: Xyzal compresse 5mg e Rinelon Spray per 3 settimane e per 3 mesi. poi dovrei fare un'altra visita consigliandomi cmq di operare il setto nasale che è rovinato.
Se ha un indirizzo di posta posso mandarle anche il referto che mi ha scritto dove c'è scritto molto di più di ciò che le ho riassunto.
Mi faccia sapere
Grazie

[#5] dopo  
Dr. Emilio Nuzzolese

32% attività
0% attualità
12% socialità
BARI (BA)
MATERA (MT)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
Gent.mo Paziente,
senza entrare in diagnosi incomplete, ritengo si possa anche trattare di un disturbo delle articolazioni temporo mandibolari, visto il "click" avvertito durante la masticazione. Però, sulla base del parere dell'otorino, e la presenza oggettiva del problema nasale, è preferibile intervenire sul naso e poi rimonitorare tutto il disturbo.

Cordialmente.

Dott. Emilio Nuzzolese
Dott. Emilio Nuzzolese
Odontoiatra, Dottore di Ricerca
Chirurgia Orale, Odontologia Forense

[#6] dopo  
Dr. Morando Morandi

28% attività
0% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2004
Caro paziente,
mi sembra proprio che il collega otorino abbia inquadrato perfettamente il problema. Segua dunque con fiducia le sue indicazioni e vedrà che i disturbi scompariranno.Magari rinvierei l'intervento di settoplastica al termine della terapia...
dott. M. Morandi

[#7] dopo  
Dr. Alessandro Valieri

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
8% attualità
16% socialità
CODIGORO (FE)
RAVENNA (RA)
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2006
Caro paziente,
la terapia è congrua al Suo quadro clinico.
Dr. ALESSANDRO VALIERI
*Centro Laser Chirurgia Emilia e Romagna*
www.alessandrovalieri.it

[#8] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Gentile paziente ho seri dubbi che turbinati infiammati generino un click mandibolare. Faccia tutte le cure del caso e poi ci dice se il click è scomparso. Per caso ha mica il palato stretto?
Dr Daniele Tonlorenzi odontoiatra Prof AC di fisiologia e Patologia del movimento e della postura Università di Pisa
dtonlorenzi@mcarrara.com
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#9] dopo  
11178

dal 2018
mi spiego meglio...il click mandibolare c'è da tempo ed è causa di dolori in prossimità dell'orecchio. Oltre questo quando deglutisco sento una risposta nelle orecchie un crak, uno schioppettìo che cmq non ha nulla a che vedere con la mandibola, l'otorino mi disse che era una proble che partiva dal naso e condizionava il buon funzionamento delle tube di eustachio. Mi disse cmq di tener sotto controllo l'asimmetria mandibolare poichè poteva essere causa dei dolori e dell'acufene.
Non riesco a capire cosa intende per palato stretto, di certo ho i denti molto stretti, pensi che ho difficoltà ha passare il filo interdentale che si spezza spesso e si incastra. Questo pure potrebbe essere correlato?
Grazie

[#10] dopo  
Dr. Alessandro Valieri

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
8% attualità
16% socialità
CODIGORO (FE)
RAVENNA (RA)
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2006
Caro paziente,
Le consiglio anche visita dal chirurgo maxillo-facciale.
Dr. ALESSANDRO VALIERI
*Centro Laser Chirurgia Emilia e Romagna*
www.alessandrovalieri.it

[#11] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
La correlazione esistente tra naso e palato è che se li paragoniamo ad una casa a più piani, il palato è il piano di sotto, il naso quello di sopra. La deglutizione avviene nel cavo orale con la partecipazione (tra l'altro) dei muscoli della masticazione, anche se il rumore lei lo riferisce ad un'altra sede è quasi certo che la partenza sia dall'articolazione temporo mandibolare. Faccia conto che lei è in macchina e tutte le volte che schiaccia il freno sente un rumore, è molto probabile che sia legato a quello. Nello stesso modo ogni volta che chiude i denti, la deglutizione comincia così, lei sente un rumore in prossimità dell'articolazione, mi riesce difficile non pensare che la causa sia un cattivo contatto dentale, con tutto quello che ne deriva. Quale specialista? Se il problema è il contatto dentale l'unico che lo può risolvere è un buon gnatologo.
Saluti
Daniele Tonlorenzi
058553075
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum