Utente 106XXX
Gentile dottore,mi trovo in una situazione dove devo decidere se fare i richiami delle vaccinazioni a mio figlio di 6 anni e mezzo dopo aver avuto una convulsione(con l'ultima vacc. nel 2004 trivalente)si pensa da vaccino,ma anche ad un anno ne ha avuta una ma non si puo' con certezza stabilire se sia stato in concomitanza ad esso.Inoltre ,mio figlio soffre di pavor notturni,all'inizio urlava di notte con occhi sbarrati ,sudava,e sembrava in delirio,si irrigidiva tutto il corpo,e questo con il tempo per fortuna e' andato migliorando,adesso si limita a parlare di notte,inoltre,quando e' nervoso,comincia a sbattere gli occhi e a tirare i muscoli del collo,e questo peggiora se gioca con il ds,allora devo limitarne i tempi o toglierglielo!Addirittura si parla di due vaccini:antitetanica-difterite-antipolio-pertosse- poi:morbillo-parotite-rosolia.Quello che vorrei sapere e' quasto:io come mamma sento e mi rifiuto di causare altri danni al sistema nervoso di mio figlio(me ne sono ben documentata)so' che molte di queste malattie ,e forse tutte,non esistono piu',(addirittura mia figlia piu' grande aveva preso la pertosse anche con il vaccino)forse l'antitetanica la trovo valida,ma anche questa la si puo' fare al momento dell'infortunio.Quello che voloevo chiederle e':corro veramente dei rischi a non vaccinarlo?E se i vaccini peggiorassero il suo sistema nervoso,chi mi ridara' mio figlio com'era prima?So che e' un rischio che devo correre,ma per esentarlo,che incartamenti dovrei fare?Me li fa il mio pediatra?ho proprio paura a farglieli,basterebbe una febbre alta da vaccino per causargli una convulsione!Mi consigli col cuore,la prego!!!!!!

[#1]  
88469

Cancellato nel 2016
Gentile mamma,
la situazione clinica descritta mi induce a consiglarLe innanzitutto un esame elettroencefalografico e quindi una valutazione neurologica della condizione di suo figlio.
Il precedente della convulsione induce ad esser cauti nel consigliare cio' che e' meglio fare rispetto al completamento delle vaccinazioni.
Saluti

[#2] dopo  
Utente 106XXX

la ringrazio di avermi risposto,nel frattempo ho consultato il mio pediatra,il quale anche se dubbioso,mi ha consigliato di non vaccinarlo,per l'antitetanica,si fara' al momento in pronto soccorso se servira',penso sia stata la scelta migliore per non compromettere di piu' questi disturbi del bambino.grazie