Utente 136XXX
Salve, la mia bambina di 2 anni ha da 3 giorni la febbre alta e dalla analisi delle urine risultano valori normali tranne che per le proteine superiori al limite massimo. Il pediatra mi ha detto di curarla solo con antipiretici e di aspettare almeno 3 giorni per vedere se nel frattempo si verificano altre reazioni (bollicine, rossori, ecc....). Il valore delle proteine più alto che cosa significa? Può essere gastroenterite, come presunto dal pediatra? possibile che non possa fare nulla prima?
Grazie mille

[#1] dopo  
Dr. Agnesina Pozzi

48% attività
4% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Non bisogna guardare solo il termometro ma anche il comportamento dei piccoli; prima di dare antipiretici, se il piccolo è tranquillo, beve, urina e suda (bisogna permettere la sudorazione, mantenerlo in un ambiente fresco, non coprirlo troppo,) e non ha altri sintomi come diarrea, vomito, problemi respiratori, alterazioni dello stato di attenzione, specialmente per le prime febbri è meglio adottare una prudente osservazione senza somministrare alcunchè, (preferibilmente il pediatra deve prendersi "il fastidio"... di visitare il piccolo) e permettere alla febbre di fare il suo corso naturale e benevolo, dal momento che indica il contatto con germi verso i quali sta elaborando anticorpi e difese.

Una proteinuria isolata non ha alcun significato patologico; viene considerata normale se intorno ai 2 anni è inferiore a 0,25. Valori di poco superiori in caso di febbre sono frequenti ed entro cverti limiti "fisiologici". Una proteinuria elevata impone uno studio della funzionalità renale.

Cordiamente
Dott.Agnesina Pozzi