Utente 181XXX
sono la nonna di un bimbo di anni 5 a febbraio 2011 e' un bimbo sano di peso kg. 26 che mangia di tutto in particolare frutta, verdura ma ha sempre avuto il problema della stitichezza, l'abbiamo fatto visitare dal suo pediatra che ci ha detto che dovevamo integrargli piu' frutta, verdura, succhi di frutta e farlo bere molto, ma cio' non ha fatto cambiare la situazione . sta anche una settimana senza andare in bagno , lui avendo problemi quindi non vuole fare le "feci" nel gabinetto ma dobbiamo mettergli il pannolino , fa veramente "pena" vederlo cammina in continuazione mentre tenta di farla ma spesso non riesce . gli hanno anche dato delle bustine da prendere (movicol bustine bambini) ma anche con cio' niente da fare. volevamo avere un suo consiglio , dobbiamo farlo visitare da qualche medico specifico ??? cosa ci consiglia, grazie

[#1] dopo  
Dr. Agnesina Pozzi

48% attività
4% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Gentile Signora
occorrerebbe avere maggiori informazioni su questo, ossia se già dalla nascita ha avuto un ritardo nell'emissione di meconio, se ha manifestato problematiche dolorose, se ha evacuato una massa fecale voluminosa ad intervalli lunghi (di 10-15 giorni), se manifesta gonfiori del pancino a sinistra ecc ecc.

Se mangia verdura e frutta e beve regolarmente e la stipsi è ribelle ad ogni strategia è necessario accertarsi che non ci siano problemi nell'ultimo tratto del colon, dopo aver escluso anche cause psicologiche...naturalmente!

Le indagini andranno fatte secondo le indicazioni del vostro pediatra. La cosa migliore sarebbe un ricovero in day hospital pediatrico, dove, dopo aver proceduto ad anamnesi, visita generale, si stabilirà da dove cominciare (ecografia per vedere se c'è massa fecale trattenuta, eventuale clisma opaco, retto-manometria, biopsia e/o quant'altro necessario lasciando per ultime le metodiche più invasive). Quello che posso consigliarvi intanto è di non "spettacolizzare l'evento", ossia cercare di non dare troppa importanza (a livello emotivo) a questa sua difficoltà, per non aumentare l'ansia da prestazione, coinvolgerlo nelle vostre aspettative di "successo"... ed aumentare così lo stress correlato e la stipsi conseguente, in un circolo vizioso di non semplice soluzione.

Cordiali saluti
Dott.Agnesina Pozzi

Cordiali saluti

[#2] dopo  
Dr.ssa Maria Nobili

24% attività
0% attualità
12% socialità
FOGGIA (FG)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2009
Sarebbe importante conoscere la storia clinica sin dalla nascita. Non so se l'ano è stato mai esplorato, se ci sono fissurazioni o ragadi che petrebbero rendere difficile l'evacuazione. Inoltre proverei un regime dietetico e terapia continuativa per la stipsi per 1 mese, compresi dei clisteri per ammorbidire le feci.Dopo passerei al clisma opaco e alla manometria.
Dr.ssa maria nobili