Utente 771XXX
Buongiorno, mia figlia ha già avuto un episodio di stipsi a 19 mesi, in quel periodo, sotto indicazioni della pediatra, le somministrammo del paxabel (una bustina al giorno) per 1 mese. Dopo quel trattamento la situazione sembrava essersi regolarizzata ma da 3-4 settimane a questa parte il problema si è ripresentato prima con defecazioni dure e poi sempre più rare. Da una qundicina di giorni gli stiamo somministrando una bustina di paxabel al giorno più un vasetto di omogeneizzato a prugna. I primi giorni ha funzionato poi ha iniziato a defecare un giorno si e uno no, poi una volta ogni due giorni fino ad oggi che è il quarto giorno senza defecazione!. Ci dobbiamo preoccupare? Crediamo che la bimba abbia una buona alimentazione, mangia davvero di tutto ma ogni cosa mai più di due volte a settimana. Non beve tantissimo,credo poco meno di 1 lt di acqua al giorno, è poco per una bambina di 15 kg per circa 90 cm? Grazie

[#1] dopo  
Dr. Agnesina Pozzi

48% attività
4% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
La piccola cresce benissimo e in modo armonico, prossima al 97°percentile.
La stipsi ha anche una forte componente emotiva, quindi eviterei di focalizzare troppo l'attenzione sul problema;
diminuite però la quota di pasta, pane, tortine, merendine ed aumentate quella di passati di verdura, verdura cotta e cruda, frutta cotta e cruda ed anche un'attività fisica adeguata. Può bere succhi di frutta alla pera, alla prugna, tisane liofilizzate per bambini. Magari diminuite il latte, fatte un tentativo.

Bisogna "educare" l'intestino: possibilmente metterla sul vasino subito dopo colazione, pranzo e cena, cercando di sfruttare al massimo il riflesso gastro colico (quando lo stomaco si riempie l'intestino "capisce" che deve svuotarsi)..

fate anche attenzione che la stipsi non dipenda da qualche alimento particolare. Se è sporadica non preoccupatevi ma evitate di ricorrere a lassativi come il Paxabel..

Controllate che la stipsi non sia mantenuta magari da una ragade anale (dolore con la defecazione) o da problematiche intestinali diverse e che le analisi siano normali per la funzionalità del fegato/colecisti se la situazione dovesse persitere

Cordialmente
Dott.Agnesina Pozzi