Utente 183XXX
Nostro figlio maschio ha 20 mesi, è già stato più volte convocato dal centro vaccinale di zona per sottoporsi al vaccino contro il morbillo, parotite e rosolia. Io e mio marito abbiamo rimandato il tutto in quanto non riteniamo che sia il caso di vaccinarlo, temiamo effetti collaterali, oltre tutto attualmente non frequenta l'asilo nido, per cui non sta molto a contatto con altri bambini. Secondo Voi è meglio procedere alla vaccinazione o si può soprassedere ? Il nostro pediatra sconsiglia questo vaccino almeno fino al compimento dei tre anni. Grazie

[#1] dopo  
Dr. Serafino Ciancio

24% attività
0% attualità
12% socialità
COPERTINO (LE)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2009
L'epidemia del secolo + l'obesità.
I nostri bambini muoiono difficilmente di morbillo, specie se ricevuno una integrazione di vitamina A e D.
Lo Stato, che io sappia,se la legislazione non è variata, non paga i danni conseguenti alle vaccinazioni.
Io, personalmente, quando pago la multa per un parcheggio, colgo l'occasione per mandare soldi agli Africani perchè si vaccinino.
Quando ero piccolo, mio padre medico condotto, mostrava ai concittadini che vaccinava me suo figlio. Mi sarò vaccinato contro il vaiolo una diecina di volte. Poi cadde il Fascismo e i Cittadini non furono accompagnati dalle guardie comunali.
Forse il Collega ha ragione, per il limite dei tre anni: il vaccino contro il rotavirus è stato sperimentato fino al 5° mese. Io lo consiglio subito, quanto prima possibile che si introduca il glutine.
Se c'è una ragione scientifica (es. mancata sperimentazione prima dei tre anni, fatemelo sapere a
serafinociancio1@libero.it.
Grazie. Auguri. Il vaccino è come la Grazia e il Medico è come Dio.E' giusto così. La decisione spetta ai Genitori dopo avere consultato il Curante.
Dr. Serafino Ciancio