Utente 202XXX
Salve, volevo porvi una domanda, in pratica mio figlio, un ragazzino di 8 anni circa una 20na di giorni fa, aveva dei forti dolori allo stomaco ed all'altezza dell'ombelico durati 2/3 giorni passati spontaneamente. Dopo una decina di giorni circa, sono tornati gli stessi dolori con intensità maggiori facendo si che il bambino avesse difficoltà a reggersi in piedi. La pediatra dove ho in cura mio figlio, disse che mio figlio è anemico sconsigliandoci di fare delle analisi volendogli somministrare una cura a base di ferro. Nonostante ciò, ho comunque effettuato delle analisi dove i seguenti valori: TAS 565, VES Indice di Kats Inf. 5 ed Emoglobina 64%, gli altri sono nella norma... Volevo capire come comportarmi in questa situazione dato che sinceramente la mia pediatra non solo non mi soddisfa ma mi rende ancora piu nervosa. Ho visto che questi valori sono del tutto anomali sono preoccupatissima e non ho ideca di cosa fare...vi ringrazio anticipatamente per i vostri consigli.

[#1] dopo  
Dr. Agnesina Pozzi

48% attività
4% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Gentile Signora
La percentuale d emoglobina che lei trascrive dev'essere per forza in relazione ad altri parametri. Trascriva anche gli altri valori, possibilmente il valore in gr/dl.

Un TAS alto non significa nulla se non è anche associato ad un innalzamento degli altri indici infiammatori: esprime solo la capacità dell'organismo di difendersi con anticorpi al contatto con lo streptococco.

Prima di somministrare ferro è comunque consigliabile accertarsi che ce ne sia effettivamente bisogno, studiare in modo completo le analisi del sangue.

Piuttosto non sottovaluterei i dolori al pancino, associati a quella che la pediatra definisce "anemia". Le consiglio senz'altro e per sicurezza una visita specialistica de un chirurgo pediatra. Solo che le raccomando di non stare in ansia anche per non condizionare e spaventare il bambino.

Cordiali saluti
Dott.Agnesina Pozzi