Utente 128XXX
Salve Dottori,
sono mamma di una bimba di un anno durante il quale la piccola ha ridotto un pochino il suo ritmo di crescita e da inizio giugno addirittura si è fermata. Vi indico di seguito i pesi della piccola:
alla nascita era 3,380 kg, 49 cm di altezza. 1 mese 4,205 kg. 2 mesi 4,990 kg. 3 mesi 5,870 kg. 4 mesi 6,425 kg. 5 mesi 6,900 kg. 6 mesi 7,200 kg. Poi qui abbiamo iniziato lo svezzamento ma non ha mai gradito le farine di mais/tapioca e di riso e quindi beveva ancora praticamente solo latte. 7 mesi 7,600 kg. 8 mesi 7,750 kg. A metà del settimo mese si è finalmente avviata con le pappine ed è stato inserito il glutine (pastina, pane). 9 mesi 8,000 kg. 10 mesi 8,500 kg. Come può notare la crescita dal settimo mese è rallentata. Solo tra il nono e il decimo mese è cresciuta di più. Al decimo mese pesava 8,500 kg ed era alta 71 cm. A 11 mesi e mezzo pesava 8.8 kg e a un anno era arrivata a 8.900 kg. Ora, compiuto l’anno di età (quasi 13 mesi) pesa 8,700 kg ed è alta 71/72 cm. E’ diminuita nelle ultime 2 settimane durante le quali siamo stati al mare (forse l’aumentata sudorazione e il maggior movimento in spiaggia?) Abbiamo fatto esami per la celiachia:
anticorpi antiendomisio negativi
anticorpi antitransglutaminasi iga negativo
anticorpi antigliadina igg positivo 14 (<10 negativo)
Cosa mi dite di questo rallentamento e quasi arresto di crescita?
Il nostro pediatra ci ha detto che si rifaranno gli esami del sangue solo tra 6 mesi. Ma non è tardi? Se fosse davvero celiaca non le può dare problemi l'assunzione di glutine? Il pediatra ci aveva proposto anche una bipsia ma essendo così piccolina vorremmo evitare di sottoporla a tale esame.
Un cordiale saluto

[#1]  
Dr. Enrico Polito

24% attività
4% attualità
12% socialità
PAVIA (PV)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2011
Credo che il Suo Pediatria la stia seguendo molto bene. Gli anticorpi antitransglutaminasi iga (i più significativi)sono negativi. mancano in realtà i riferimenti al dosaggio degli Anticorpi IgA-IgM-IgG, ma comunque il pediatra ha sotto controllo la situazione. Non sarei per nulla preoccupato. Controlli con serenità e a distanza il peso.
Cordialità
Dr. Enrico Polito

[#2] dopo  
Utente 128XXX

Gent.mo Dottor Polito,
La ringrazio per la Sua risposta abbastanza confortante in merito alla negatività della celiachia avendo la piccola le antitransglutaminasi iga negative. IL pediatra ha anche aggiunto in merito a ciò che la prossima volta si dovranno analizzare le immunoglobuline perché quelle ci diranno con certezza se è o meno celiaca. Conferma?
E quindi il calo di peso a cosa potrebbe essere dovuto? Alla maggiore attività fisica e alla maggiore sudorazione? (perdita di circa 2 etti)
Ritiene sia il caso di valutare il dosaggio tiroideo? O è troppo piccola la bimba?
Un cordiale saluto

[#3] dopo  
Utente 128XXX

Gent.mo Dottore,
in attesa di una Sua risposta Le aggiungo che da quando siamo andati al mare la bimba oltre a fare più movimento e a sudare di più, ha iniziato anche a mangiare meno (soprattutto a pranzo). Ieri ed oggi ad esempio ha mangiato pochissimo e mi son vista costretta a darle un pò di latte di crescita. Secondo Lei il calo ponderale può essere dovuto alla dimunizione di cibi assunti? Inoltre, è possibile che assumendo cibi con glutine le diano fastidio e quindi questo è il motivo della riduzione di appetito? Mi spiego: se dovesse essere intollerante al glutine, è possibile che l'assunzione dello stesso le dia fastidio (tipo dolori di pancia o gonfiore) tanto da rifiutare il cibo? Oppure possono esserci altre spiegazioni alla diminuzione di appetito?
Un cordiale saluto e buon week end

[#4]  
Dr. Enrico Polito

24% attività
4% attualità
12% socialità
PAVIA (PV)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2011
le cause di perdita di appetito sono tante, vanne escluse le patologie più importanti come sta facendo il Suo pediatra. C'è da dire anche che c'è una fisiologica riduzione dell'appetito durante il periodo dai 7 ai 10 mesi come quella anche momentanea della socializzazione: cominciano a non gradire gli estranei.
Se assume latte, va benissimo, anzi potrebbe giocare anche un ruolo la semplice dentizione a non assumere solidi ma solo liquidi. E' chiaro che deve essere una cosa limitata nel tempo e sopratutto non ci deve essere calo di peso in futuro.
cordialità
Dr. Enrico Polito

[#5] dopo  
Utente 128XXX

Salve Dott. Polito,
la situazione è sempre più difficile. Da 1 settimana la bimba non solo ha poco appetito, direi che mangia quasi nulla e mi spiego: beve circa 200 ml di latte alla mattina. Beve 90 ml di latte per merenda. A pranzo nonostante una tavola piena di cibi (pastina col pomodoro, prosciutto, omogeneizzato di carne, pesce, mozzarelline..) mangia 3 cucchiaini in tutto. Poi per non lasciarla a "digiuno" le do il latte e ne beve dai 50 ai 100 ml. A merenda beve 100 ml di latte e alla sera si ripresenta lo stesso problema del pranzo. Se nelle scorse settimane la bimba è rimasta stazionaria di peso o è calata un pochino, ritengo che con questa alimentazione il peso vada ancora riducendosi. La pediatra dice di aspettare un mese, ma come faccio ad attendere un mese con questo regime di alimentazione? C'è da dire che la piccola non ha mai avuto un buon appetito, ma ha sempre fatto un pò di capricci per mangiare. In più ora non accetta più essere imboccata e non accetta più il bavaglino. Se lo toglie e vuol mangiare da sola ma non sa ancora fare. E dallo stesso giorno del calo drastico di appetito sia io sia mio marito siamo rientrati al lavoro, mentre prima eravamo in ferie. Può incidere? Come possiamo stare "vicino" alla bimba e rassicurarla affinchè si ristabilizzi a livello psicologico e riprenda un pochino di più a mangiare? A mio avviso lo scarso appetito non è dato solo da un fattore psicologico in quanto anche nelle settimane di ferie faceva molta fatica ad accettare il cibo, però in parte può influire.
Cosa ritiene sia giusto fare? A 13 mesi dubito che possa alimentarsi solo di latte di crescita.
Un grazie di cuore

[#6]  
Dr. Enrico Polito

24% attività
4% attualità
12% socialità
PAVIA (PV)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2011
Tra le possibili cause organiche la più comune è una infezione delle basse vie urinarie. Faccia pertanto un esame urine e possibilmente anche quello colturale per escludere questa possibilità. le infezioni delle vie urinarie, facilmente risolvibili, danno come primo sintomo quello dell'inappetenza.
cordialità
Dr. Enrico Polito