Utente 120XXX
Buongiorno,
sono un pò preoccupata per la crescita di mia figlia di 11 anni e 8 mesi. Pesa 30 kg e misura 134,5 cm. Non ha ancora nessun accenno di pubertà. La bambina è sempre cresciuta molto lentamente, anche se è molto intelligente. Anche neonata pur essendo nata di 3600 kg metteva 500/600 g al mese (solo latte materno, mai dato aggiunte). Il mio pediatra, confortato dal fatto che io ho avuto una storia simile (menarca a 15 anni, e ricordo di essere stata sempre la più piccola della classe...) mi ha sempre rassicurata, dicendomi che è il suo modo di crescere. Ed io ci voglio credere anche perche non voglio stressarla con analisi particolari o cure ormonali... Cosa mi consiglia? Dimenticavo, io sono alta 165 cm e mio marito 173 cm. Grazie per la disponibilità

[#1] dopo  
Dr. Serafino Ciancio

24% attività
0% attualità
12% socialità
COPERTINO (LE)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2009
E' difficile con pochi dati ovvero con la sola espressione dell'insoddisfazione, ottenere una risposta clinica a misura del paziente.
Qualche consiglio:
non deprimere la giovinetta perchè non galleggia sulle teste delle altre
non ridurre un essere umano a quanti cm misura
la statura attesa da una mamma di 165 e un papà di 173 è 165+173 meno 13 totale diviso due.
Se i genitori hanno avuto la sfortuna di essere malnutritimentre crescevano, la giovinetta recupererà gli arretrati genetici non riscossi da papà e mamma. Fra le malnutrizioni c'è la celiachia, in passato riconosciuta raramente.
Ma non è corretto che io mi ponga alla guida di un'indagine forse superflua o non difficile ma complessa.
La prossima volta ci dica i l'età ossea di sua figliae almeno se ha avuto il menarca..
Se non è ancora mestruata, il giorno in cui diverrà pienamente donna, la misuri in altezza e ci scriva.
Non credo che ci siano terapie ormonali da fare a undici anni passati. Si informi pure da altri colleghi miei.
Si può e deve essere felici anche senza gigantismi: gli archi di tironfo sono di trionfo perchè tondi non perchè alti! Siate sereni e felici nel fare le vostre indagini.
Dr. Serafino Ciancio

[#2] dopo  
142952

Cancellato nel 2018
La cosa più probabile, in base ai pochi dati anamnestici che ci fornisce, è un ritardo di crescita costituzionale.....ovvero nulla di particolare, la bambina cresce poco e costantemente e recupererà negli anni successivi avendo "più tempo" a disposizione per crescere. Del resto anche lei ha sviluppato tardi. Comunque è sufficiente una RX polso mano sx per stimare l'età ossea che usualmente è minore dell'età reale in questi casi.

Qualora la crescita rallentasse ulteriormente (non più regolare sul 5°centile come ora) sarà necessario svolgere accertamenti più approfonditi.

E comunque, come ricordava il collega, le stime di cescita rispetto alle curve che trova sul libretto pediatrico andranno viste "al ribasso" considerando la statura dei genitori.

Cordialamente.


[#3] dopo  
Dr. Serafino Ciancio

24% attività
0% attualità
12% socialità
COPERTINO (LE)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2009
Sono d'accordo con il Collega: fra le diagnosi possibili v'è lo short delay, che io non so curare e me ne scuso..
Dr. Serafino Ciancio

[#4] dopo  
Utente 120XXX

Grazie molte per la risposta,
dottor Ciancio, la mia preoccupazione, che non trasmetto alla bambina la quale è molto serena, è semplicemente un "devo indagare?" oppure "aspetto qualche anno ancora?"
La bambina come accennavo non ha nessun accenno di pubertà.
Dimenticavo di segnalare che intorno a 15 mesi abbiamo fatto le indagini per la celiachia (negative) e le ultime analisi erano buone.
Quello che mi avete detto quindi conforta la mia idea di lasciare fare alla natura il suo corso...
Grazie ancora e buon lavoro.

[#5] dopo  
Dr. Bruno Gianoglio

24% attività
4% attualità
12% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2000
Buongiorno signora. Io credo che una valutazione da parte di un auxologo sia molto opportuna. Non si tratta di "fare" qualcosa ma almeno di dare alla ragazzina l'idea che la mamma si occupa di lei. La cosa migliore per non creare ansia è di parlare apertamente alla ragazzina delle visite e dei possibili esami che siano consigliabili. Ma lei pensa davvero che i suoi dubbi non siano gli stessi di sua figlia?
Dr. Bruno Gianoglio -
Direttore
Nefrologia - Dialisi - Trapianto Pediatrico
Torino

[#6] dopo  
Dr. Serafino Ciancio

24% attività
0% attualità
12% socialità
COPERTINO (LE)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2009
La statura misurata secondo le vecchie curve di Whitehouse - Tanner si pone sotto il terzo centile. Quando si è sotto il terzo centile è appropriato fare delle analisi.
Il prof. Sant'Agnese per primo segnalò che sono più i casi da celiachia che da deficit dell'ormone della crescita.Egli stesso, se non erro, era un celiaco di buon umorismo: quando ingrassava tornava al glutine.
Per i caratteri sessuali può attendere fino a 13 anni.
Con l'attuale esplosione delle diagnosi di celiachia io proverei ad escluderla.
E' superfluo che il caso è degno dell'attenzione dell' auxologo
Coraggio, con serenità!
Dr. Serafino Ciancio