Utente 182XXX
Gent.mi Dottori,
a causa di una forte inappetenza di mia figlia di 19 mesi la scorsa settimana abbiamo fatto l'esame delle urine + urinocoltura.
Le urine vanno bene ma l'urinocoltura è positiva? Com'è possibile?
E' stato trovato l'enterococcus fecalis. Potrebbe essere questo la causa di inappetenza? Cosa possiamo fare?
Grazie per il vostro consiglio

[#1] dopo  
Dr. Agnesina Pozzi

48% attività
4% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Il campione è contaminato e come capita quasi sempre, il prelievo di urina non è stato fatto a dovere.

Seconda ipotesi: la bambina è stitica e quindi gli enterococchi migrano per via linfatica dell'intestino alla vescica.

Terza ipotesi: lavandola quando fa la cacca, cominciate dal sederino, portando sui genitli esterni dei residui di cacca con i suoi cocchi..

In questi due ultimi casi è possibile, ma non succede nulla né serve terapia antibiotica..piuttosto bisogna agire sull'intestino, cambiando l'alimentazione, aggiungere più frutta e verdura, farla bere a sufficienza oppure lavare correttamente le parti intime quando fa la cacca, cominciando dai genitali per finire sul sederino.

Cordiali saluti
Dott.Agnesina Pozzi



[#2] dopo  
Utente 182XXX

Gent.ma Dottoressa Pozzi,
Le preciso che la sera precedente abbiamo lavato accuratamente i genitali della bimba. La mattina seguente al risveglio le ho spruzzato 1 fialetta di fisiologica per pulirla un pò, ma non l'ho portata a lavare con acqua corrente e sapone (forse ho sbagliato). E quando le ho applicato il sacchetto, facendo un pò di pressione sulle labbra ho notato che c'era qualche residuo di pasta protettiva fissan. Può essere stato questo a contaminare il campione?
Preciso inoltre che la bimba fa le feci sempre molliccie, 1 o 2 volte al giorno, non è stitica. E cerchiamo sempre di lavarla dai genitali verso il sederino. Conferma comunque la Sua diagnosi di farle assumere più frutta e verdura nonostante non sia stitica?
Quindi a Suo avviso niente antibiotico? Non dobbiamo ripetere gli esami delle urine + urinocoltura a Suo avviso?
La piccola ha avuto a metà dicembre un virus intestinale. Forse è stato in quell'occasione che si è annidato in vagina il batterio. In questo caso, presupponendo l'effettiva presenza del batterio, si ripristina da sola la situazione?
Dal momento che da Natale la piccola non mangia quasi nulla, se fosse l'infezione il problema vorrei cercare di risolverla il prima possibile.
Grazie mille.

[#3] dopo  
Dr. Agnesina Pozzi

48% attività
4% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Se nelle urine non ci sono cellule né segni di infiammazione, l'urina non è maleodorante e i parametri sono buoni (peso specifico, colore, ph) il campione facilmente si è contaminato.

A dicembre il virus intestinale le ha dato inappetenza. Da quanto mi scrive l'antibiotico non è indicato al momento. Magari aspettate una decina di giorni e ripetete l'esame ma solo per rassicurarvi. Utile un supporto polivitaminico. La frutta e verdura la suggerivo in più se la piccola fosse stata stitica, ma se non lo è, continuate come prima.

Cordialmente
Dott.Agnesina Pozzi

[#4] dopo  
Utente 182XXX

Le urine vanno bene. Solo il peso specifico è leggermente più basso.
La disturbo nuovamente solo per precisarle che l'inappetenza ce l'ha dalla sera di Natale, mentre il virus l'ha avuto nelle 2 settimane centrali di dicembre. Il 20 dicembre abbiamo fatto morbillo-rosolia-parotite + meningococco e il 28 e 29 ha avuto febbre a 38°C.
Direi che il virus non le ha causato inappetenza in quanto l'inappetenza è arrivata a virus terminato. Può essere stato piuttosto il batterio dovuto al virus a causare inappetenza? Oppure il vaccino?
La mia pediatra ancora non sono riuscita a trovarla. Però Lei mi sta tranquillizzando abbastanza. L'unica cosa che mi spaventa è che continua a mangiare come un grillo, nonostante lei sia vispa, vivace e nonostante abbia perso solo 1 etto.

[#5] dopo  
Dr. Agnesina Pozzi

48% attività
4% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Qualunque virus lascia inappetenza per un periodo...e aggiungiamoci anche la vaccinazione che è comunque uno stress per l'organismo.. e mettiamoci anche la febbre a fine anno...

Se ha perso inoltre solo un etto in 15 giorni di cosa si preoccupa? Non stia a "pressarla" e le lasci recuperare la piena forma in pace, evitando anche di innescare con la preoccupazione verso il cibo (e idem con la cacca..) un meccanismo che piace moltissimo ai piccoli: il "ricatto" per catturare più attenzione...

Utile supporto polivitaminico e idem come sopra.

Dott.Agnesina Pozzi