Utente cancellato
Buongiorno
vorrei chiedere un informazione.

Mia figlia di 5 mesi stanotte ha avuto un pò di febbre 38/38.5 stamattina alle 7 gli ho dato la tachipirina che gli ha fatto andare via la febbre e ha anche un pò di tosse secca.

Ho chiamato il pediatra ma c'era il sostituto che mi ha detto di portargli un campione di urine.

Con il sacchettino per ben due volta non siamo riusciti a prelevare il campione allora mi ha detto di farla stare senza pannolino e appena la faceva la pipi di raccoglierla in un contenitore e mi ha dato un stick da bagnare.

Durante la visita gli ha controllato i polmoni le orecchie e la gola i polmoni e le orecchie erano a posto la gola è un pò arrossata.

Purtroppo la pipi me la fatta sul fasciatoio e ho usato quella (anche se non era il massimo della sterilità) ma cmq sempre pulito. Lo stick è diventato viola su uno delle due caselline che mi avevano detto dovevano rimanere bianche quella più verso il manico dello stick, credo sintomo di leucociti.

Alle 14 gli ho provato la febbre che non ha.

La pediatra mi ha detto che per il momento non dobbiamo dare troppo peso a questa cosa e mi ha detto di NON iniziare gli antibiotici che mi aveva prescritto e di riconttattarla stasera alle 20 per dirle se gli è tornata la febbre.

Volevo sapere se il colorarsi di viola di una delle due caselline sullo stick è sintomo di infezione urinaria.

Grazie per avermi ascoltato

[#1] dopo  
Dr. Gaetano Pinto

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
0% attualità
20% socialità
NOCERA INFERIORE (SA)
TORRE ANNUNZIATA (NA)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2011
Gentile signora
la raccolta delle urine va fatto con applicazione di sacchetto sterile,dopo averla accuratamente lavata.Se la bambina non urina in un tempo di 20-30 min,il sacchetto va sostituito.La presenza di leucociti in un campione raccolto nel modo che ha descritto,non significa nulla .Solo col campione raccolto con le modalità che le ho descritto,si pratica un multistix urine per la ricerca dei nitriti e dell'esterasi leucocitaria.
un cordiale saluto
Dr. Gaetano Pinto