Utente 287XXX
Buon giorno, sono la mamma di un bimbo di 7 anni che fa ancora la pipi' a letto . Ho provato piu' volte a farlo smettere ma senza successo. Per un lungo periodo lo mettevo a letto (solitamente verso 21) facendolo prima scaricare dell'urina e poi verso le 23 lo alzavo per rifargli fare la pipi'. Con mia figlia questo sistema aveva funzionato anche perche' la seconda volta lei la face la pipi'. Lui invece e' talmente assonnato che anche se lo lascio sul water 10 minuti la pipi' non la fa' ! .... e poi me la fa a letto! .... Premetto che lui eì stato tardivo e pigro in molte cose come nel parlare . Infatti prima dell'inizio della scuola dell'infanzia ho iniziato a portarlo dalla logopedista e adesso parla perfetettamente. Potete darmi qualche consiglio ?

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Signora, l’enuresi notturna è l’emissione involontaria di urine durante il sonno in un’età in cui il bambino non è di solito soggetto a questo fenomeno (al di sopra dei 5 anni). In realtà il problema é fastidioso anche quando il bambino bagna il letto anche prima di aver raggiunto i 5 anni. L’enuresi notturna migliora col tempo, anche in assenza di qualsiasi trattamento. Verso i 7 anni, comunque, questo sintomo riguarda circa il 6-10% dei bambini. Il tasso di guarigione annuale è del 15% nei bambini di età compresa tra 5 e 10 anni.
Il trattamento di questo sintomo si basa innanzitutto su misure igienico-educazionali, come quellin da lei tentati. In caso di insuccesso, si può considerare il ricorso ad approcci farmacologici o comportamentali (sistemi d’allarme): ne parli con il suo Pediatra di Famiglia. In molti casi, però, l’enuresi è secondaria a disturbi del sonno, spesso legati al russamento e all’Apnea Ostruttiva nel Sonno (OSAS). Molti bambini che “bagnano il letto “ o portano a lungo il pannolino sono dei russatori, ma spesso questo aspetto non viene approfondito. Molto spesso il trattamento dell’ Apnea Ostruttiva nel Sonno (OSAS)risolve il problema, senza i rischi di effetti collaterali della terapia farmacologia.
Pertanto sarei a chiederle questo particolare: il suoi bambino russa di notte, o ha comunque un respiro rumoroso? è soggetto a risvegli bruschi, ad incubi? cerca il lettone?
La ringrazio, cordiali saluti ed auguri.
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com