Utente 247XXX
Salve. Vi scrivo perché mio figlio, 5 anni a giugno, circa ogni mese e mezzo, ha la febbre alta. L'iter è sempre lo stesso: prima lamenta mal di gola, poi dopo mezza giornata, gli sale la febbre, che arriva anche a 39,5-40; la febbre resta alta per 2-3 giorni, così in accordo con il pediatra diamo l'antibiotico (velamox o bactrim), insieme a mezza compressa di Bentalan al mattino e mezza la sera. Dopo un giorno di questa terapia, la febbre cala e poi scompare del tutto dopo 2-3 giorni. Dopo ogni episodio di febbre, 15-20 giorni dopo, mio figlio lamenta dolori alle gambe (dal ginocchio alla caviglia, indifferentemente l'una o l'altra gemba; dolori che si attenuano con una borsa calda o con la tachipirina). Preciso che da quando aveva quasi 2 anni ha sofferto di questi dolori alle gambe, soprattutto notturni, e che mi è stato detto che si tratta di dolori di crescita, anche perché gli esami del sangue per la Ves sono risultati negativi e anche i raggi non hanno evidenziato nulla.
Io sono molto preoccupata, perché mi sembra strano che da settembre a ora mio figlio abbia avuto la febbre già 5 volte e che ogni volta ci sia questo collegamento e con la gola e con i dolori alle gambe. Può trattarsi di streptococco?
Quali possono essere le cause? Quali esami fare? Che terapia seguire quando si ammala?
Grazie per la vostra disponibilità
Cordiali saluri

[#1] dopo  
Dr. Lorenzo Giacchetti

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
0% attualità
20% socialità
SVIZZERA (CH)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2012
Gentile mamma,
ma mi scusi, ha mai fatto prima di iniziare la terapia antibiotica un tampone faringo-tonsillare?
credo sia la prima cosa e più semplice da fare, innanzitutto per stabilire che non si tratti, data l'età, di una infezione streptococcica.
Dr. Lorenzo Giacchetti
Specialista in Pediatria - Neonatologia e Patologia Neonatale, Varese.
Capoclinica Pediatria Ospedale di Lugano (Svizzera)

[#2] dopo  
Utente 247XXX

Anch'io sono del suo stesso parere, ma il mio pediatra non mi ha mai consigliato di fare alcun tampone; una volta, consultandomi con un altro pediatra, ho fatto di mia iniziativa il tampone, ed è risultato negativo. Erano passati ormai diversi giorni dall'evento febbrile e la cosa che allora mi preoccupava di più erano i dolori alle gambe; per cui, esclusa l'infezione streptococcica, non ho indagato più e le altre volte che si è ripresentata la febbre con mal di gola, non ho fatto fare più il tampone..forse scioccamente o forse perché mi fidavo del mio pediatra...comunque, visto il suo consiglio, cercherò di stare più attenta in futuro.
Grazie, per la sua risposta,
cordiali saluti

[#3] dopo  
Dr. Lorenzo Giacchetti

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
0% attualità
20% socialità
SVIZZERA (CH)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2012
Gentile Mamma,
in ogni caso come consiglio nel caso dovesse avere ancora in fututo faringiti febbrili, faccia pure un tampone colturale, oppure anche solo quello rapido!
cordiali saluti
Dr. Lorenzo Giacchetti
Specialista in Pediatria - Neonatologia e Patologia Neonatale, Varese.
Capoclinica Pediatria Ospedale di Lugano (Svizzera)

[#4] dopo  
Utente 247XXX

ok, grazie per il consiglio

[#5] dopo  
Dr. Lorenzo Giacchetti

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
0% attualità
20% socialità
SVIZZERA (CH)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2012
auguri
Dr. Lorenzo Giacchetti
Specialista in Pediatria - Neonatologia e Patologia Neonatale, Varese.
Capoclinica Pediatria Ospedale di Lugano (Svizzera)