Utente 251XXX
Buon giorno, La prego non mi consideri una delle tante mamme che si preoccupano per il proprio figlio inutilmente...ma quando ascolto alla radio che hanno stabilito una relazione tra il vaccino MPR e l'autismo be' allora si che inizio a preoccuparmi. Mio figlio l'ha fatto all'età di 13 mesi. Le chiedo se fosse realmente così dopo quanto tempo si manifesterebbe la malattia (sta benissimo gioca parla si arrampica e' vivace come tutti i bambini di 22 mesi), chiedo inoltre se ci sono esami da poter fare (ho letto che parte da una infezione all'intestino) e se sono obbligata a fare il richiamo e se non dovessi farglielo a quali complicazioni andrebbe incontro mio figlio. Purtroppo ho una pediatra di cui non mi fido ( e' l'unica) e capisco che su internet se ne dicano tante... Ultima domanda le feci sono a volte dure altre semi liquide ma mai piu di una volta al giorno. Come dovrebbero essere in un bambino di 22 mesi? Grazie infinite

[#1] dopo  
Dr. Lorenzo Giacchetti

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
0% attualità
20% socialità
SVIZZERA (CH)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2012
parto dall'ultima domanda:
un bambino di 22 mesi che si scarica una volta la giorno ha un alvo assolutamente regolare.
La vaccinazione MPR è un vaccino fortemente consigliato perchè previene della malattie infettive che talvolta possono avere complicazioni anche importanti.
Purtroppo su internet si leggono tantissime notizie spesso discordanti e non scientificamente provate.
Bene non c'è nessuno studio scientifacamente provato che abbia trovato un'associazione tra vacicno MPR ed aumento significativo dell'autismo in età infantile.
se fosse mio figlio non avrei dubbi a fare anche il richiamo.
spero di averla tranquillizzata
cordiali saluti
Dr. Lorenzo Giacchetti
Specialista in Pediatria - Neonatologia e Patologia Neonatale, Varese.
Capoclinica Pediatria Ospedale di Lugano (Svizzera)

[#2] dopo  
Utente 251XXX

Grazie Dottore per la sua risposta ma io vorrei capire se ci sono esami da poter fare ( non psicologici) e perché si capisce solo all'età di tre- quattro anni che il bambino ha problemi... E' soltanto perché viene sottovalutato il fatto che non risponda o non parli ( si dice sempre che ogni bambino ha i propri tempi) o perché realmente si manifesta a quell'eta? Perché alla radio si colpevolizzava il vaccino dei 30 mesi? Mio figlio lo ha fatto a 13 mesi... Quindi si imputava il richiamo o semplicemente e' stato anticipato ? Grazie ancora