Utente 109XXX
Buongiorno. Ieri sono stata punta da una vespa sul palmo di una mano. Mettendo subito il ghiaccio non ho avuto una grossa reazione se non un lieve dolore localizzato e questa mattina è leggermente arrossata la zona intorno alla puntura e un po' gonfio. Sto allattando un bimbo di 3 mesi. Per evitare di trasmettere il veleno della puntura al bimbo ho cercato di dargli il latte artificiale, ma il bimbo lo ha rifiutato, così dopo un'ora e mezza circa dalla puntura ho dovuto dargli il mio latte perchè si stava disperando in quanto aveva fame. Ho poi continuato ad allattarlo visto che non accetta il latte in busta. L'eventuale veleno presente nel mio latte e assimilato dal mi bambino può essere nocivo per la sua salute (tipo arrecare danni neurologici visto che è così piccolo?). Oggi sono piena di mille paure ma ieri sera proprio non ha voluto saperne di bere altro latte e dopo mezz'ora di pianti non me la sono sentita di farlo continuare. E' molta la quantità di veleno che passa attraverso il latte?
Saluti

[#1] dopo  
Dr. Lorenzo Giacchetti

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
0% attualità
20% socialità
SVIZZERA (CH)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2012
Gentile mamma,
stia tranquilla, può tranquillamente continuare ada allattare al seno, anzi non dia sostituti!
cordiali saluti
Dr. Lorenzo Giacchetti
Specialista in Pediatria - Neonatologia e Patologia Neonatale, Varese.
Capoclinica Pediatria Ospedale di Lugano (Svizzera)