Utente 272XXX
Buongiorno
Sono una mamma di una bambina di 2 anni e 4 mesi nata alla 37esima settimana per inizio gestosi materna.
Il peso alla nascita era di 1990g e l’altezza di 46.6cm; la bambina non ha avuto problemi (APAGAR 9/9) con dimissioni di madre e figlia dopo 4 giorni dal cesareo.
La bambina ha sempre goduto di buona salute: ha recuperato peso e altezza nel giro di pochi mesi e l’alimentazione è stata esclusivamente al seno fino ai 6 mesi e successivamente varia ed equilibrata.
I percentili di crescita in altezza sono sempre stati tra il 75% e il 90%, quelli del peso tra il 50% e il 75% (dai 6 mesi in poi circa).
Attualmente la bambina pesa 13.2kg ed è alta 91cm è allegra e vivace e in linea con le normali tappe di accrescimento.
Durante una normale visita di bilancio della salute la pediatra ha anche rilevato la pressione arteriosa: 105/65.
Non ha dato molto peso ai valori; io tornando a casa ho consultato le tabelle riportate su “Pediatrics 2004” e mi è sembrato di capire che tali valori sono alti.
Preoccupati abbiamo fatto visitare la bambina a un altro pediatra il quale dopo la visita generica ha rimisurato la pressione: 95/55 e non ha riscontrato alcun problema.
Dopo pochi giorni la dottoressa ha rilevato una pressione di: 100/70.
Per nostra tranquillità abbiamo allora fatto visitare Giorgia da un cardiologo pediatrico il quale non ha riscontrato problemi di tipo anatomico (al cuore e alle arterie renali); la pressione da lui rilevata è stata di 90/65. L’unico consiglio che ci ha dato è stato quello di tenerla sotto controllo.

Vorrei ora chiedere un consulto a Voi:
sono normali tali valori pressori in una bambina così piccola?
Quali potrebbero essere la cause di una pressione minima troppo alta? E le conseguenze?
Potrebbe avere problemi di ipertensione in età adulta?
In casa disponiamo di un apparecchio per la pressione (sfigmomanometro); sarebbe utile acquistare un bracciale adeguato e misurare periodicamente la pressione alla piccola?

Grazie moltissime per la dispoinibilità
Cordialmente
mara

[#1] dopo  
Dr. Lorenzo Giacchetti

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
0% attualità
20% socialità
SVIZZERA (CH)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2012
gentile mamma,
aveva già postato lo stesso quesito.
le è già stato risposto in precedenza più volte,
ha già fatto una visita specialistica e le risposte sono state analoghe.......
saluti
Dr. Lorenzo Giacchetti
Specialista in Pediatria - Neonatologia e Patologia Neonatale, Varese.
Capoclinica Pediatria Ospedale di Lugano (Svizzera)

[#2] dopo  
Utente 272XXX

Buongiorno
Scusi ma ho effettuato la registrazione venerdì 12/10/2012 per la prima volta ....
e prima di allora non avevo visitato il Vostro sito.
Scusi per il disturbo; mi potrebbe gentilmente dire dove posso trovare traccia della consulenza richiesta verosimilmente da un'altra mamma?
Saluti

[#3] dopo  
Dr. Lorenzo Giacchetti

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
0% attualità
20% socialità
SVIZZERA (CH)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2012
gentile mamma,
ha ragione e non era lei ad aver fatto la stessa domanda!

secondo me questo treat può esserle di aiuto

https://www.medicitalia.it/consulti/Pediatria/309532/Pressione-arteriosa-alta

vale la pena cmq di misurarla ogni tanto in modo da avere un trend nell'arco di qualche settimana
Dr. Lorenzo Giacchetti
Specialista in Pediatria - Neonatologia e Patologia Neonatale, Varese.
Capoclinica Pediatria Ospedale di Lugano (Svizzera)

[#4] dopo  
Utente 272XXX

Grazie per le informazioni.
Proveremo a misurare la pressione alla bambina nelle prossime settimane ...
anche se ho il dubbio che, pur stando brava e immobile durante i rilievi, la piccola sia molto molto tesa e questo possa sfalsare la misurazione.
Buona giornata

[#5] dopo  
Dr. Lorenzo Giacchetti

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
0% attualità
20% socialità
SVIZZERA (CH)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2012
in genere nei bambini il fattore tensione non è così importante come per gli adulti
mi aggiorni
saluti
Dr. Lorenzo Giacchetti
Specialista in Pediatria - Neonatologia e Patologia Neonatale, Varese.
Capoclinica Pediatria Ospedale di Lugano (Svizzera)