Utente 470XXX
Buongiorno,
il mio bambino ha 14 mesi. E' nato di 4,20 KG e adesso ne pesa circa 11.
E' sempre stato come altezza/peso intorno al 97mo percentile.
Al momento è intorno al 90mo come altezza e al 75mo come peso.
Il problema è che si nutre esclusivamente di latte.

La sua alimentazione è la seguente:
Colazione: 180 ml di latte (Aptamil) con cereali
Pranzo: 180 ml di latte + un vasetto di liofilizzato alla carne (1 volta alla settimana un rosso d'uovo)
Merenda: 120 ml di latte + 120 ml di frullato di frutta
Sera (prima di dormire): 270 ml di latte con 5 biscotti

Abbiamo seguito il consiglio della pediatra e gli mettiamo la carne e la frutta nel latte.
Non vuole mangiare assolutamente nient'altro. Col cucchiaino è impossibile dargli da mangiare. Se gli mettiamo le pappe nel biberon si fa venire i conati di vomito.
Dal 5to al 7mo mese mangiava correttamente le pappe a mezzogiorno.
Dal momento in cui gli è spuntato il primo dentino ha smesso completamente e ha rifiutato qualunque altro cibo.
Il bambino dorme 12 ore a notte, è allegro, vivacissimo, cammina, gattona e non sta fermo un attimo...ma non vuole saperne di mangiare.
Ho paura che togliendogli il latte e forzandolo all'eccesso potremmo peggiorare una situazione che è già disastrosa.
Cosa mi consigliate?
Le ho provate davvero tutte. Il problema non è il gusto del cibo, perchè in realtà lui neanche lo assaggia.
Non sappiamo più cosa fare.
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Lorenzo Giacchetti

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
0% attualità
20% socialità
SVIZZERA (CH)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2012
Gentile utente,
Non è facile rispondere online senza conoscere il bambino e la famiglia.
Il problema e' che si è ormai in una fase avanzata, perché bisognava già verso il 5-6 mese insistere sull introduzione dei solidi.
Poiché la crescita e' buona dovreste iniziare a eliminare un pasto di latte proponendo gli dei cibi solidi e se non mangia salta il pasto. Tentare di abituarlo gradualmente ma in maniera rigida. Bisogna iniziare, perché a questa età inizia a diventare necessaria l'introduzione di cibi alternativi al latte.
Cordiali saluti
Dr. Lorenzo Giacchetti
Specialista in Pediatria - Neonatologia e Patologia Neonatale, Varese.
Capoclinica Pediatria Ospedale di Lugano (Svizzera)