Utente 295XXX
Gentile dottore, la mia bambina nata lo scorso 2 giugno (tre mesi e una settimana oggi) è stata sottoposta ad esami sangue, urine e urinocultura poichè da una decina di giorni ha iniziato a mangiar meno, spesso con pause di quasi 10 ore e ad avere una crescita lenta rispetto ai primi mesi. premetto che la allatto prevalentemente con latte materno nel biberon e aggiunta talvolta di latte in polvere. Beve circa 600 gr al giorno e pesa 5,500kg (alla nascita 3400). Non ha febbre, dorme (un po' meno di prima ma dorme). Non mi sarei preoccupata molto dell'inappetenza se gli esiti degli accertamenti fossero tutti nella norma ma,
dalle analisi del sangue i seguenti valori sono risultati sballati:
Formula leucocitaria %
Granulociti neutrofili 18,5% (35-50)
Linfociti: 74,5% (35-55)
Transaminasi GOT: 79 Ul/l (8-20)
Transaminasi GPT: 85 Ul/l (8-20)
Gamma glutmil transferasi: 23 (4-13)

L'esame delle urine l'unico valore fuori norma è:
Leucociti:32 (0-20 Ul/l)

Dall'esame dell'urinocultura non si è evidenziato nulla di particolare tale da indurre pediatra a farle prendere antibiotico (bene!)
Come posso interpretare questi risultati errati?
Quando sono da considerare davvero alte e preoccupanti le transaminasi? può dipendere da quello che mangio e bevo io che finisce nel latte?
Spero possa darmi una risposta. La ringrazio
Una mamma un po' preoccupata.

[#1] dopo  
Dr. Lorenzo Giacchetti

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
4% attualità
20% socialità
SVIZZERA (CH)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2012
gentile utente,
un rialzo di grado modesto delle transaminasi quali nel suo caso, puo' essere dovuto sia ad una transitoria alterazione della funzionalità epatica da varie cause.
piu' probabile comunque è che si tratti di un rialzo transitorio e sine cause se la bambina non ha piu' sintomi.
consiglio tuttavia di ripetere gli esami di funzionalità epatica fra qualche settimana e in caso di persistenza, far fare un'ecografia epatica.
cordiali saluti
Dr. Lorenzo Giacchetti
Specialista in Pediatria - Neonatologia e Patologia Neonatale, Varese.
Capoclinica Pediatria Ospedale di Lugano (Svizzera)