Utente 235XXX
Gentile medico, le scrivo per chiederle un parere sulla crescita del mio bambino di sei mesi e mezzo. È nato il 10 giugno con parto cesareo perché podalico a 38 settimane e mezzo, con un peso di 4.570 kg e una lunghezza di 55 cm. Il bimbo è stato allattato al seno con una crescita più che brillante nei primi due mesi (in cui è aumentato di circa 1.500kg ) .
Dalla fine del secondo mese però il bambino ha iniziato ad avere numerosi problemi presumibilmente di reflusso che lo avevano portato a saltare svariate poppate di seguito con pianti e urla ogni pasto. Questo allattamento irregolare mi ha portato a una diminuzione del latte, e da quando aveva poco meno di tre mesi ho dovuto allattarlo artificialmente. Il bimbo è stato seguito dalla pediatra e dall'ospedale , ma nessuno dei medici ha espresso particolare preoccupazione né per le difficoltà ad alimentarsi né per lo scarso aumento di peso che ne conseguiva. Il bimbo per contro è sempre stato vivace , curioso, sorridente e con alcun disturbo del sonno notturno.
Col passare del tempo, l'addensante nel latte (crema di riso) e un breve periodo di ranidil il problema è molto migliorato: pur avendo episodi di vomito saltuari e segni di disturbo allo stomaco, le poppate sono diventate molto più serene. Dall'età di 5 mesi è iniziato lo svezzamento che procede con successo. Il bambino adora il cucchiaino, e dopo un mese e mezzo dai primi assaggi mangia con entusiasmo la pappa (anche se saltuariamente la vomita). Tuttavia ha iniziato a rifiutare il latte sempre più spesso ma senza pianti particolari...semplicemente chiacchiera al biberon e lo spinge fuori con la lingua attendendo gli venga offerto qualcosa di "meglio".

Come dovrei comportarmi secondo lei? Cerco di integrare con lo yogurt che adora, ma so che il latte è importante. Ma se non lo vuole come posso fare?

Inoltre dai due mesi in poi, il bimbo è cresciuto solo 300g al mese, tutti i mesi costantemente, non un grammo in più ne in meno, pur permanendo sempre sopra il 97esimo percentile in altezza, e questo accrescimento moderato anche se in primis era dovuto appunto al reflusso ora non è incrementato per il semplice fatto che il bambino si rifiuta di mangiare di più. ( se beve latte non supera mai i 160ml...). Alla visita del 6 mese il bambino pesava 7.600kg per 74.5 cm di lunghezza.

Le sembra un peso adeguato all'altezza? Stando alle tabelle sembrerebbe proprio di no...

La pediatra continua a non essere preoccupata , ma io talvolta guardo gli altri bambini della sua età e mi sembra magrissimo. Sicuramente la sua estrema vivacità e il suo atteggiamento sveglio, brillante e curioso nei confronti del mondo che ha sempre dimostrato mi rassicurano, ma essendo mamma la paura che "deperisca" è sempre dietro l'angolo. Ringrazio anticipatamente!

[#1] dopo  
Dr. Agnesina Pozzi

48% attività
4% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
https://www.medicitalia.it/minforma/pediatria/486-pappa.html le invio questo mio articolo che di sicuro le sarà utile.
Ricordi che ogni bambino ha il suo ritmo di crescita e non va bene fare paragoni! In ogni caso la curva del peso è al 50° percentile e va bene!Se cresce di più in altezza sarà anche un fatto costituzionale. Non è detto che le curve debbano procedere di pari passo. Importante è seguirlo adesso in modo che dal 50° non scenda.
Il latte dopo lo svezzamento serve poco. Basta un cucchiaino di parmigiano nella pappa, o un po' di yogurt se lo gradisce. Non si preoccupi, così come sta ben facendo la sua Pediatra!

Cordiali saluti
Dott.ssa Agnesina Pozzi

[#2] dopo  
Utente 235XXX

La ringrazio molto per la risposta e per avermi indicato il suo interessante articolo.
Ho solo un'altra domanda.
Il latte che il bimbo non beve è in effetti ben compensato con la sua assunzione di yogurt (che mangia come un lupo) e come dice lei dal parmigiano nella pappa.

Il problema è però l'assunzione di liquidi: non vuole bere acqua!
Ho iniziato a proporgliela a 5 mesi con l'inizio dello svezzamento.
Una mese fa mantenendo tre poppate di latte (mattina merenda e mezzanotte) anche bevendo poche gocce d'acqua , l'apporto di liquidi era discreto.
Ma ora (tra poco fa 7 mesi) facendo solo la poppata a mezzanotte (200ml) e, rifiutando le altre, al massimo riesco a fagli bene (con grandi sforzi) 150 ml di acqua al giorno. Ho provato con bicchiere, tazza con beccuccio, biberon, cucchiaino...la prende come un gioco ...beve al massimo 20 ml poi ride e la sputa.
La pediatra dice che deve assolutamente bere di più , perché è in effetti stitico, sto provando con camomilla e succo me si comporta allo stesso modo ( e francamente avrei piacere impari con l'acqua piuttosto che bevande varie).
Non so proprio come fare. Ha qualche consiglio da darmi?
Grazie ancora!

[#3] dopo  
Dr. Agnesina Pozzi

48% attività
4% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Si, metta acqua nello yogurt, acqua nella pappa così lo "frega"...

Cordialmente
Dott.Agnesina Pozzi