Utente 166XXX
Buongiorno,
ho un bambino di 6 anni e mezzo che a sett 2013 ha cominciato a frequentare la prima elementare. Le maestre mi riferisono che non riesce a rimane attento durante le attività scolastiche. Non ha problemi di apprendimento perchè, anche a loro avviso, è un bambino molto intelligente. Se gli vengono poste delle domande lui risponde correttamente. Il problema è il fatto che durante le lezioni si assenta, mi dicono che è come se fosse "su una nuvoletta" . Lui decide la sequenza del compito da svolgere, cioè gli altri bambini scrivono lui colora, gli altri colorano lui disegna, ecc... Se non seguito costantemente lui si perde. Mi hanno consigliato di parlarne con il pediatra per avere un aiuto, magari da uno specialista, per effettuare degli esercizi per aumentare l'attenzione.
Per adesso loro non vedono grandi problemi, anche se la pagella del 1° quadrimestre presenta tutti voti discreti. Ma mi hanno detto che bisogna intervenire subito per evitare che possa diventare un problema. La settimana prossima ne parlerò con il suo pediatra ma potete comunque indicarmi che tipologia di specialista dovrei consultare?
Nel ringraziarvi anticipatamente, Porgo
Cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr.ssa Angela Pileci

52% attività
20% attualità
20% socialità
SESTO SAN GIOVANNI (MI)
MONZA (MB)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
"Le maestre mi riferisono che non riesce a rimane attento durante le attività scolastiche. Non ha problemi di apprendimento perchè, anche a loro avviso, è un bambino molto intelligente."

Gentile signora,

che cosa vuol dire che non riesce a rimanere attento secondo le insegnanti?
Quello che Lei ha descritto pare del tutto normale, con i limiti di un consulto on line. Lei come vede il bimbo a casa?

Mi pare un inutile allarmismo il suggerimento "Per adesso loro non vedono grandi problemi... Ma mi hanno detto che bisogna intervenire subito per evitare che possa diventare un problema..." dal momento che non sappiamo neppure di che cosa stiamo parlando: come potrebbe dunque diventare un problema in futuro e in base a quali dati?

In attesa di sentire il parere diretto del pediatra, tenga presente che Suo figlio sta frequentando la prima elementare e le scuole primarie sono decisamente più strutturate della materna. Questo può rappresentare per il bimbo uno stress legato al cambiamento.

Infine il fatto che Suo figlio riesca ad essere autorevole, decidendo cosa fare e capace di divedere i compiti ("Lui decide la sequenza del compito da svolgere") non è un problema, tranne nel caso Suo figlio non sia capace di stare nel gruppo o sia particolarmente rigido su un compito perchè magari non ha altre abilità, ma da ciò che Lei scrive qui non sembrerebbe...

Dopo aver sentito il pediatra, faccia sapere, se vuole.

Cordiali saluti,
Dott.ssa Angela Pileci
Psicologa,Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale
Perfezionata in Sessuologia Clinica