Utente 178XXX
Buonasera,
sono diventato papà di un maschietto da 15 giorni.
Ciò che desta preoccupazione in noi genitori è l'incessante pianto che accompagna il nostro piccolo durante tutto il giorno. L'urlo è straziante.
Riconduciamo l'episodio a delle coliche gassose poichè si agita in modo molto animato, grida fino a perdere la voce e tira scattosamente le gambine verso l'addome.
Il suo pianto quando viene interrotto è per pochissimi minuti, oppure quando la mamma lo allatta al seno.
Vorrei chiedere come poter gestire al meglio queste situazioni, premesso che vi siano soluzioni.
Per tale problema il pediatra ci ha prescritto Reuterin gtt. e Colipax 10 gtt. 3 volte al giorno.
In generale sempre sotto prescrizione pediatrica sta assumento PediaTre e PediaK 4 gtt. ciascuno al die.
In assenza di disturbi gassosi si presenta come un neonato tranquillo che mangia con voracità, e dorme.

Vorrei segnalare, cosa non meno importante, che la mamma sta assumendo come cura in conseguenza a imprevisti del parto (di tipo naturale), Forgest - Ferrograd - Folidex 400 - Benadon.
Uno o alcuni o la combinazione di questi possono influire negativamente sulla produzione di gas intestinale?

Resto a disposizione per eventuali ulteriori precisazioni.

Ringrazio e porgo cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Agnesina Pozzi

48% attività
4% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
gentile Signore innanzitutto AUGURI a lei, alla mamma e alla f!amiglia
La prima cosa da fare è una corretta alimentazione materna. La seconda è evitare che il neonato arrivi affamato e quindi vorace alla poppata. Vi allego il link per i consigli sull'allattamento, dove troverete di sicuro molti consigli utili. I farmaci assunti dalla mamma possono certo influenzare la motilità e reattività intestinale del piccolo ma per essere sicuri bisognerebbe fare dei tentativi sospendendoli tutti (tanto non sono salvavita e non succede nulla se per qualche giorno non si assumono) e vedere se il piccolo ha un miglioramento e poi reintrodurli uno alla volta.

https://www.medicitalia.it/minforma/pediatria/461-allattamento.html


Cordiali saluti
Dott.Agnesina Pozzi