Utente 338XXX
Gentili Dottori, buongiorno.
Sono la mamma di un bambino di 14 mesi, sempre molto attivo e curioso. Non va al nido, mentre io sono al lavoro è seguito dalla nonna. Da neonato ha cominciato a regolarizzare il suo sonno già a tre mesi non svegliandosi per una poppata intermedia nelle otto ore di sonno. In questo ultimo mese però ha cominciato ad avere un sonno molto irrequieto, si sveglia quattro-cinque volte per notte: talvolta accetta un biberon con latte, talvolta vuole un po' di acqua, altre volte solo un po' di coccole. Il più delle volte si sveglia mettendosi seduto sul proprio lettino, assonnato ed un po' confuso alla ricerca del suo ciuccio, poi si alza in piedi e mi chiama. Altre volte si sveglia piagnucolando lamentoso e se non lo si prende in braccio piange. Negli ultimi giorni, per mia stanchezza e per tentativo di tranquillizzarlo, dopo averlo addormentato cullandolo lo metto a dormire vicino a me nel lettone ma i risvegli più o meno agitati continuano.
Poco prima di questo periodo di agitazione, mio figlio ha sofferto di un virus che gli ha fatto venire uno sfogo bolloso su mani, piedi ed intorno alla bocca, con tanta febbre, forte prurito e conseguentemente un po' di notti insonni dovute al fastidio. Una volta curato e passato il virus ha dormito normalmente per otto-nove ore a notte per circa una settimana, dopo la quale ha cominciato a manifestare l'irrequietezza di cui sopra. Io non so se sia correlabile ad un postumo della malattia, se ricordandosi di quanto abbia sofferto abbia paura della notte (pur dormendo nella nostra camera e con una luce accesa per non stare completamente al buio). Tra i miei parenti è molto in voga pensare che sia la crescita dei denti ad essere fastidiosa in modo tale da svegliarsi di notte, ma sinceramente non ci credo molto (pur vedendo che mio figlio mette in bocca e morde praticamente tutto ciò che gli capita sotto le mani...) o almeno non credo possa essere un fastidio così lungo da durare un mese intero!
A che cosa può essere dovuta questa irrequietezza? Come posso comportarmi per farlo tornare a dormire rilassato? Penso che in fondo anche lui patisca questa mancanza di sonno, tanto che nell'ultima settimana tende a rifiutare di mangiare la pappa con la nonna, per poi addormentarsi poco dopo.
Vi ringrazio della cortese attenzione.

[#1] dopo  
Dr. Gaetano Pinto

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
0% attualità
20% socialità
NOCERA INFERIORE (SA)
TORRE ANNUNZIATA (NA)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2011
Gentile signora
sono momenti transitori di irrequietezza spesso conseguenti a forme virali,come quella che ha avuto il bambino:malattia mani piedi bocca.Al momento c'è solo di rassicurarlo e coccolarlo,il tutto passerà spontaneamente col tempo.
cordiali saluti
Dr. Gaetano Pinto