Utente 737XXX
Salve,
da qualche settimana il pediatra ha riscontrato che la mia bambina di quasi 4 mesi ha l'ano "lievemente" anteriorizzato. Vorrei sapere, cosa devo fare, devo pensare ad operarla? devo sperare che con l'alimentazione la situazione migliori? devo sperare che con lo sviluppo si aggiusti tutto da solo? spero che qualcuno mi possa aiutare. Il pediatra ha detto che tra un mese faremo una ecografia per vedere se ci sono altre cose che non vanno nella mia bambina. Mi trovo in uno stato di ansia, tutte le sere dopo il lavoro cerco in rete qualche informazione utile ma serve solo ad aumentare la mia ansia e sensazione di impotenza/ignoranza.
Grazie!!!!!!!!

[#1]  
Dr. Agnesina Pozzi

48% attività
4% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Gentile Signora, calma!
Al momento non c'è motivo di preoccuparsi. Occorrerà senz'altro controllare, per sicurezza, quale sia la situazione degli organi interni, ma se si alimenta regolarmente, urina e defeca senza problemi, non ha altri sintomi che possano preoccupare, perchè deve pensare a cose terribili? Stia tranquilla. Queste sono piccole anomalie dello sviluppo ano-rettale, ossia l'ano è più vicino alla vagina, al massimo c'è un pò di stitichezza. Esistono invece altre forme più gravi che richiedono intervento, ma non è il suo caso.Stia tranquilla. Vedrà che l'ecografia sarà normale. Auguri di cuore.

Dr.Agnesina Pozzi

[#2] dopo  
Utente 737XXX


grazie Dr.ssa per la risposta, è servita a rassicurarmi.
la mia piccolina soffre di stitichezza. da qualche giorno, su consiglio sempre dal pediatra, abbiamo cominciato a darle da mangiare un pò di pastina e frutta. dopo il primo giorno di "somministrazione" abbiamo avuto il primo risultato, la bimba spontaneamente, senza nessuna stimolazione (con il termometro), ha evacuato, ma abbiamo notato che comunque non è regolare. Cioè a volte dobbiamo ricorrere alla stimolazione in quanto capiamo che ha i soliti mal di pancia.
Cosa ne pensa lei?
È positivo che con l’alimentazione abbia evacuato da sola, pur non essendo regolare?
Considerando che prima, quando alimentata solo con il latte della mamma arrivava anche a 7 giorni senza evacuare (consigliati dal pediatra, convinto che fosse un problema di genitori troppo apprensivi).
Inoltre, secondo la sua esperienza medica, la situazione di mia figlia potrebbe migliorare adesso che andrà via via ad arricchire sempre di più la sua alimentazione?
Per farla breve potrà condurre una vita normale risparmiandosi un intervento chirurgico?

La ringrazio anticipatamente per la Sua disponibilità.

Cordiali saluti

[#3]  
Dr. Agnesina Pozzi

48% attività
4% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Guardi cara Signora, mi auguro e spero che dell'intervento non ci sia bisogno anche perchè se la cosa fosse stata grave le avrebbero senz'altro già prospettato questa eventualità. Certamente con l'alimentazione l'evacuazione migliorerà. Aggiungendo passati di verdura, frutta cotta e cruda grattugiata, facendola bere il necessario. E migliorerà quando anche diminuirà la quota di latte rispetto alle pappe; e migliorerà ancora di più quando comincerà a fare i suoi passi, perchè l'attività fisica favorirà la motilità intestinale. Cercate di non trasmettere l'ansia alla piccina, perchè l'intestino/stomaco, sono i primi organi a risentirne!!
Stia tranquilla. Per l'introduzione di alimenti per età, cerchi nella mia scheda personale i consulti relativi allo svezzamento, ne ho fatti tanti e troverà consigli. Per qualunque cosa mi scriva perchè anche se con un pò di ritardo (non disponendo attualmente di collegamenti quotidiani alla rete) cercherò di esserle utile. Non stimolate l'ano con termometro e perette, fate invece dei piccoli massaggi circolari sul pancino nel senso delle lancette dell'orologio, da destra verso sinistra ruotando dal basso di sinistra, in alto al centro, poi a destra e in basso a destra.
Cordialmente

Dr. Agnesina Pozzi