Utente 391XXX
salve, ho due figli, una di 11 anni, uno di 9 anni. Frequentano la scuola regolarmente, sono socievoli, si comportano piuttosto bene negli ambienti che frequentano.
Il bambino di 9 anni ha un paio di caratteristiche: quando si agita o è felice muove le mani come a scaricare la tensione e, soprattutto, tende alla logorrea: parla, parla parla parla, di continuo.
Avete suggerimenti?
grazie

S

[#1] dopo  
Dr.ssa Angela Pileci

52% attività
20% attualità
20% socialità
SESTO SAN GIOVANNI (MI)
MONZA (MB)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
Gentile Utente

Potrebbe fare un esempio per far comprendere bene la situazione? Che cosa intende dire con essere logorroico?
Per voi genitori o per la sorella più grande è un problema? Se sì, in che senso?
Dott.ssa Angela Pileci
Psicologa,Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale
Perfezionata in Sessuologia Clinica

[#2] dopo  
Utente 391XXX

Non so come specificare, parla di continuo, ne ho accennato alla pediatra la quale però a seguito di una visita (durante la quale però il ragazzino si è ben guardato dal parlare) mi disse che non rilevava particolari problematiche.
Questo comportamento non è un grosso problema per noi genitori, ma lo sta diventando per la sorella e anche a scuola con i compagni ed, a volte, la maestra.
Lo "sfarfallio" delle mani ormai è stato liquidato come una sorta di tic nervoso, un modo per scaricare tensioni (per lo più positive).
Verbalizza ogni pensiero, ogni attività, parla da solo, parla con gli amici, parla nel sonno, parla sempre, è come se non fosse in grado (non ancora almeno) di porre filtri alla verbalizzazione.
La sorella a volte lo tratta rudemente e gli impone di tacere e lui semplicemente se ne frega e continua a parlarle.
Eppure è un ragazzino davvero attento, a scuola va molto bene, non è uno che non ascolta (che potrebbe essere la contropartita della sua inesauribile verbalizzazione).
E' bravissimo nel ricordare e disegnare le mappe e ogni particolare geografico che vede. Va bene in matematica ma anche in italiano.
Ha iniziato tardi a parlare ma poi non ha più smesso.
Una nota: è mancino totale, sia di mano che di gamba. Non so se può essere un particolare utile.
grazie




[#3] dopo  
Utente 391XXX

Preciso, non è un ragazzino difficile, sa stare fermo, sa ascoltare e non ha mai avuto problemi comportamentali in classe, è un ragazzino che piace agli altri compagni, è piuttosto carino anche fisicamente.
Il suo unico problema è che parla davvero troppo, ma soprattutto quando inizia non si ferma più.
E' perfettamente in grado di stare fermo, concentrato e zitto per tanto tempo: quando disegna, quando legge, quando fa i compiti, però appena ha finito inizia subito a parlare, parlare parlare...