Utente 840XXX
Gent.mi Dottori,
ho un bimbo di 3 anni e mezzo, dopo febbre curata con antibiotico e somministrazione di un nuovo prodotto consigliatomi dalla pediatra (Linfoflu sciroppo) il bimbo ha avuto scariche violente di diarrea (almeno 15 nell'arco di tre ore)che sto cercando di bloccare con un antidiarroico e fermenti lattici. Cosa può aver provocato tale problema? Potrebbe essere stato questo nuovo prodotto? (che non avevo mai usato a differenza dell'antibiotico).
Vi ringrazio anticipatamente.

[#1]  
Dr. Agnesina Pozzi

48% attività
4% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Gentile Signora
il Linfoflu è naturale a base di acido folico, polifenoli dell'uva, antiossidanti, oligoelementie non dovrebbe dare alcun problema sull'alvo. al contrario la somministrazione di antibiotico per una semplice febbre (pessima abitudine..) può aver causato dismicrobismi intestinali con diarrea (pessima la scelta di bloccare la diarrea con l'anti-diarroico nel "fai da te").
Senza contare che la febbre e la diarrea possono far parte di un quadro virale da rotavirus che non richiedono antibiotici ma astensione da ogni cibo per almeno 7-8 ore limitandosi a dare piccoli sorsi distanziati di soluzione reidratante (tipo reidrax) e poi piano piano introducendo alimentazione leggera con riso, patate lesse, mela cruda grattugiata con limone, succo di carota cruda, banana e poi aggungendo una fetta biscottata e poi ancora la carne cotta al vapore.
Utile anche l'utilizzo di fermeti lattici tipo fermeturto pediatrico.

Consulti sempre il pediatra prima di bloccare la diarrea con farmaci!

Cordiali saluti
Dr.ssa Agnesina Pozzi

[#2] dopo  
Utente 840XXX

Gent.ma Dottoressa,
La ringrazio per avermi risposto.
Le spiego bene la situazione.
Il bimbo ha avuto prima febbre dopo averlo portato dalla mia pediatra, che aveva riscontrato gola arrossata e muchi, ho aspettato 2 giorni di prima di somministrare l'antibiotico in quanto la febbre non scendeva (sempre su suo consiglio)al 3 giorno di antibiotico la febbre ha incominciato a diminuire. Nello stesso tempo mi aveva consigliato di dargli lo sciroppo linfoflu. Al settimo giorno di antibiotico e di linfoflu é subentrata la diarrea (come anticipato 15 scariche più o meno nell'arco di 2 ore) e sempre su suo consiglio ho somministrato al bambino un antidiarroico.
Ecco perchè il dubbio su cosa possa aver scatenato tale reazione. A dimenticavo sempre al 7 giorno di antibiotico e linfoflu in concomitanza alla diarrea al bimbo si è leggermente gonfiata la palpebra dell'occhi che continuava a strofinarsi per il prurito. Tale fenomeno è scomparso nel giro di poche ore senza aver dato nulla. Presa dalla paura ho sospeso tutto.
Oggi ha ripreso (dopo aver letto la sua mail e su consiglio di mio marito, medico anche lui)a somministrargli il linfoflu.
Speriamo bene. Ecco perchè la mia domanda su cosa può aver scatenato tale fenomeno! Il bimbo è al primo anno di scuola materna.
Attendo una sua risposta. Mi aiuti a chiarire questo fenomeno.
La ringrazio.

[#3]  
Dr. Agnesina Pozzi

48% attività
4% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Gentile Signora
so bene che noi medici in casa non siamo molto disponibili...ma suo marito, che dice?
Io posso dirle che quando ci s'inserisce a contrastare un evento naturale come la febbre (il muco non significa avere gravi problemi bronco-polmonari che indichino l'antibiotico..) come minimo l'organismo si ribella tentando di eliminare da qualche altra parte ciò che stava tentando di eliminare con la febbre; febbre che in genere comincia a calare in 3-4° giornata e nulla c'è da temere, non solo avendo un collega disponibile in casa..,ma specialmente se il piccolo beve, suda, urina, non ha gravi problemi respiratori ed altri sintomi preoccupanti associati, e mantiene un comportamento sociale diciamo regolare, come sempre. Di mangiare non se ne parla, ma anche questo è normale in corso di febbre, perchè il cibo produce calore che invece il corpo deve smaltire.
La diarrea può essere come le dicevo l'effetto di un dismicrobismo a causa dell'antibiotico oppure il normale corredo di un fatto virale (visto che una febbre che si mantiene alta senza brividi, senza fluttuazioni, con flogosi oro faringea è probabile sia di origine virale.
Piuttosto con l'attenta osservazione da parte di suo marito, se la prossima volta dovesse esserci qualche bisogno reale di antibiotico, verificate che il piccolo non si sia sensibilizzato (congiuntivite allergica oppure anch'essa pate del corredo sintomatologico virale).
Cordiali saluti anche al collega

Dr.ssa Agnesina Pozzi