Utente 864XXX
Gentili medici sono molto preoccupata per una amica che ha partorito il suo 2 bambino a fine agosto e da subito ha notato delle tracce di sangue di colore rosso vivo nelle feci del bimbo(circa la quantità di un cucchiaio). Non ha delle scariche le feci sono normali e, secondo la pediatra ,in numero regolare anche se il bimbo sembra sforzarsi. La mia amica dubita che , siccome al momento del parto cesereo il figlio aveva il cordone avvolto attorno al collo ,ha bevuto del liquido che le è stato aspirato subito dopo,possa essere questa una causa. Ma teme anche che sia un problema legato al padre del bimbo che è stato operato urgentemente qualche anno fa per delle complicazioni da diverticolite e gli è stato asportato gran parte dell' intestino. Vi ringraziamo sin d'ora per la vostra attenzione.

[#1]  
Dr. Agnesina Pozzi

48% attività
4% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Gentile Signora
non ho ben capito se il sangue nelle feci riguardava il periodo immeditamente successivo al parto (cosa piuttosto comune se il piccolo avava ingerito sangue materno) oppure se da agosto ad oggi la storia si ripete.
Il sanguinamento va in quest'ultimo caso diagnosticato per l'origine perchè le cause possono essere molteplici. Andiamo dalla banalissima ragade o fissurazione anale, ad enteriti infettive, a stress, a diminuzione delle piastrine o fattori coaugulativi, ad interferenze con medicine, assunte dalla mamma, diverticolo di Meckel (che non è la diverticolite del papà e non c'entra nulla), invaginazione, polipi rettali ecc..;

insomma se il piccolo continua ad avere sangue nelle feci la cosa va indagata assolutamente. Se invece la preoccupazione è limitata al solo episodio poco dopo la nascita e non si è ripresentata non c'è motivo di stare in ansia rischiando di trasferirla al piccolo.

Cordialmente
dr.ssa Agnesina Pozzi

[#2] dopo  
Utente 864XXX

Vi ringrazio per aver risposto.Il bimbo sanguina tuttora a ogni scarica.Le analisi delle feci richieste dalla pediatra ancora non hanno esito, ma pensa che non sia niente di preoccupante poighè il bimbo piange solo al momento dei bisogni. Lei cosa ne pensa e cosa ci consiglia di fare?grazie dell'attenzione dimostrata

[#3]  
Dr. Agnesina Pozzi

48% attività
4% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
1) se il piccolo è stitico il sangue stria le feci in superficie; occorre agire sull'alimentazione materna aumentando la quota di verdura, frutta, passati, brodi ed anche farlo bere tra una poppata e l'altra per ammorbidire le feci ed agevolarne il transito (controllando la zona anale perchè se c'è una ragade, oltre a sanguinare è dolorosa e s'innesca il meccanismo della stitichezza con un circolo vizioso). Suppongo che la pediatra abbia controllato il culetto ed escluso ragadi.In presenza di ragade occorre per qualche tempo ricorrere a pomate a base di acido jaluronico ed anche
anestetico per interrompere il circolo vizioso stitichezza-dolore-stitichezza

2) se le feci sono liquide ed il sangue è mescolato alle stesse con tracce di muco, bisogna aspettare l'esito delle analisi

3) se le analisi danno esito negativo e la situazione, nonostante l'azione sull'alimentazione della mamma o sul latte artificiale (che magari va cambiato, addizionato ecc)continua, ritengo sia doverosa una consulenza con il chirurgo pediatra il quale deciderà sull'indagine dell'ultimo tratto dell'intestino.

Le sono grata se mi terrà al corrente della situazione.
Cordiali saluti

Dr.ssa Agnesina Pozzi

[#4] dopo  
Utente 864XXX

Gentile dottoressa Pozziho sapito proprio oggi che il bambino è stato ricoverato nel reparto di pedietria ad olbia.Le tracce di sangue sono aumentate e diventate scure per cui è stato necessario il ricovero per poter indagare meglio sulla situazione. Comunque avevo dimenticato di specificare che la mamma allatta il bimbo al seno,che non prende farmaci e che il bimbo non è stitico. Grazie la terrò informata sulla situzione, sperando in bene. Saluti

[#5]  
Dr. Agnesina Pozzi

48% attività
4% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Dunque se il sangue è scuro vuol dire che è digerito e quindi proviene dal tratto digestivo alto (stomaco-duodeno).
Faccia i miei auguri alla famiglia per il piccolino. Aspetto buone nuove e spero non sia niente di grave.

Dr.ssa Agnesina Pozzi