Utente 422XXX
Salve, ho un bambino di quasi 13 mesi e da circa un mese (meno di un mese) si sono verificati 6-7 casi in cui ci siamo accorti che il bimbo aveva una macchiolina rossa (sangue con quasi certezza) in corrispondenza del capezzolo destro: non ci sono escoriazioni, graffi, ferite e quindi l unica possibilità è che esca dal capezzolo destro.
Parlo di una macchia piccola ma che abbiamo notato più volte; nell ultima settimana l evento si è presentato 4 volte.
Il pediatra non ha saputo dare una spiegazione, in internet non si trova granché e quel pochissimo che c'è riguarda più bambine mentre il mio è un maschietto, si trova qualcosa di più in riferimento ad adulti (specie donne) e si fa riferimento a trattazione di tumori.
Sono in attesa di incontrare un altro pediatra, non so se sia il caso di portarlo al pronto soccorso.
Siamo abbastanza preoccupati in quanto non abbiamo idea di cosa possa essere e abbiamo necessità di scartare almeno ipotesi più gravi.
Di cosa potrebbe trattarsi?
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Gaetano Pinto

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
4% attualità
20% socialità
NOCERA INFERIORE (SA)
TORRE ANNUNZIATA (NA)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2011
gentile utente
un sanguinamento dal capezzolo può essere causato da una manipolazione ripetuta del capezzolo stesso o da piccoli traumi. Esclusa questa ipotesi il sanguinamento può provenire da una dilatazione di un dotto galattoforo,in tal caso si avverte un piccolo rigonfiamento dietro all'areola.Di solito questa patologia è benigna ,può associarsi a rigonfiamento dei linfonodi . Utile è praticare una ecografia che mette in evidenza una zona ipoecogena. Se viene confermata questa ectasia di solito il trattamento non è necessario con risoluzione spontanea in 1-2 mesi. Se persiste invece la secrezione sanguinolenta è utile un trattamento chirurgico. Per maggiore sicurezza,oltre l'ecografia sarebbe utile un esame istologico della secrezione per escludere un papilloma intraduttale,tumore raro e che interessa prevalentemente i bambini più grandi,specie in adolescenza. Faccia riferimento quindi ad un centro specialistico di chirurgia pediatrica
cordiali saluti
Dr. Gaetano Pinto

[#2] dopo  
Utente 422XXX

La ringrazio per la risposta, ci ha un po rassicurati.
Come scritto procederemo ad ulteriore visita pediatrica e sicuramente cercheremo di procedere con l ecografia per stare ancora più tranquilli.
Saluti