Utente 913XXX
buonasera, scrivo per mia figlia di 9 anni, nell'ultimo anno, per tre o quattro volte è comparso sulla pelle della bambina una bolla, molto gonfia, prevalentemente su una mano ed un braccino, inizialmente sembrava un normale pizzico, il giorno successivo appariva molto gonfia e pruriginosa, il pediatra ha sempre pensato che si trattasse di un'allergia ad un acaro o ad orticaria pruriginosa, trattata con elocon pomata e cerchio (15 gocce 2 volte al di) nel giro di pochi giorni è scomparsa. L'ultimo evento si è verificato la settimana scorsa, prima di essere trattata con antistaminico abbiamo fatto le analisi del sangue ed ecco i risultati:
leucociti 9,8
eritrociti 5,26 (valore da 4,00 a 5,20 quindi con asterisco)
emoglobina 14,4
ematocrito 42,8
vol. globulare nedio 81,4
hb globulare media 27,4
conc. hb glob. 33,6
indice anisocitosi 13,3
piastrine 420 (renge 130-400)
allergologia:
PRIST IgE totali 311
f49 rast mela 0,03
concentrazioni di IgE ALLERGENE SPECIFICHE SUPERIORI A 0,1 kuA/L INDICANO PRESENZA DI SENSIBILIZZAZIONE
F2 latte 0,01
albume 0,01
pomodoro 0,01
gamberi 0,01
grano 0,03

sierologia infettivologica:
ricerca anticorpi anti-epstein-barr virus

IgG (anti VCA) 454,00 U/ml (positiva in quanto maggiore di 20)
IgM (anti VCA) 10,00 U/ml (negativa in quanto inferiore di 20)
EBNA Igg 281,00 u/ML (positiva in quanto maggiore di 20)
Preciso che la bambina non ha mai avuto febbre ne malessere di alcun tipo e che ad oggi gonfiore e bolla sono scomparsi.
Ma di che tipo di allergia può trattarsi?

[#1] dopo  
Dr. Mario Francesco Iasevoli

20% attività
4% attualità
0% socialità
POMPEI (NA)
SALERNO (SA)

Rank MI+ 24
Iscritto dal 2018
Salve , dare una risposta senza visitare la bimba è realmente complesso. Le posso dire che gli esami allegati indicano soltanto che la bimba è entrata in contatto con il virus della mononucleosi in passato ed ora ne è diventata immune. Per il resto i rast non evidenziano alcuna allergia e l'emocromo è nella norma. Spesso i bambini manifestano reazioni orticariodi senza avere una allergia ad uno specifico allergene. Potrebbe trattarsi di forme cosiddette atopiche in piccoli che hanno la predisposizione a sviluppare manifestazione allergiche o orticaria cronica fisica cioè scatenata da altri fattori quali freddo acqua o attività fisica. Le consiglio un consulto dermatologico.

Cordiali saluti
Dr. mariofrancesco iasevoli