Utente 770XXX
Salve, la mia bimba di tre mesi, alla nascita pesava 2 kg 735, con il calo fisiologico è arrivata a 2 kg 505, l'allatto esclusivamente al seno e il primo mese con mia soddisfazione ha messo quasi un kg arrivando a 3 kg 400, al controllo del secondo mese sono iniziati i problemi, nel senso che aveva preso solo 600 gr arrivando quindi a 4 kg scarsi. La pediatra ha fatto fare alla bimba esame delle urine e urinocultura risultate negative e mi ha mandato in un centro allattamento per controllare se si attaccava bene e per vedere quanto mangiava. Lì mi hanno detto che la piccola mangiava adeguatamente e allora per controllare quanto mangiasse durante il giorno, ho deciso di prendere la bilancia a casa e di fare le doppie pesate, così notavo che la bambina mangiava sui 100 120 gr di latte a poppata. Ho cominciato a controllare il peso settimanalmente ed è cresciuta 1° settimana di controllo 130 gr, seconda sett. di controllo 180 gr, 3° settimana di controlla 140 gr, dopo 4 giorni ancora 100 gr. Il giorno dopo dell'ultimo controllo fa il vaccino e dopo 4 giorni alla bimba è venuta una forte diarrea con scariche frequenti e liquide. Questo è durato per 4 giorni, ma migliorando giorno per giorno. Il giorno dopo porto la bimba al controllo del peso e risulta non essere cresciuta per niente, il peso era 4 kg 550, come la settimana prima. La pediatra adesso mi sta facendo fare le doppie pesate per controllare che durante il giorno mangi almeno 700 grammi di latte, oggi è il primo giorno e fino ad ora cioè alle 15,00 la bimba mi ha mangiato 130/50/60/60/80/100 gr per un totale di 480 gr, quindi presumo che fino a fine giornata arrivi tranquillamente a 700 gr. La bimba come può notare, per avere tre mesi pesa pochino, è anche vero che io e mio marito non siamo dei giganti ed entrambi da piccoli non crescevamo tantissimo ma sempre nella norma. Allora mi chiedo può essere che sia costituzione della bambina oppure il mio latte a non essere abbastanza nutriente per lei? Abbiamo provato con il latte artificiale, ma lei non vuole il biberon. Può essere che in quest'ultima settimana sia stato il vaccino e la diarrea a non farla crescere? E' il caso di fare altri controlli clinici? La ringrazio e mi scusi per il poema

[#1]  
Dr.ssa Stefania Paesani

24% attività
8% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Buongiorno Signora,
Il peso della sua bambina è poco sopra il 3° percentile di peso, scarso per la sua età.
Indubbiamente 4 giorni di forte diarrea in un piccolino già con basso peso puo' influire , ma io le farei fare una valutazione completa.
Certamente la genetica influisce sulla crescita , ma prima di affermare che la bimba cresce poco perchè i genitori non sono alti vanno fatte delle indagini approfondite.
Dott. Stefania Paesani
Specialista in Pediatria
Diplomata American Board of Pediatrics
https://www.facebook.com/stefaniapaesani.md/

[#2] dopo  
Utente 770XXX

La ringrazio della risposta Dottoressa, infatti la pediatra sta facendo fare alla piccola vari esami. La settimana scorsa ha fatto esami del sangue che comprendevano : emocromo+formula leucocitaria, glucosio, sodio, potassio, cloro, calcio, proteina c reattiva ad alta sensibilità e procalcitonina. Per la pediatra, gli esami risultano tutti nella norma per una bimba di tre mesi e mezzo e che non c'è segno di infezione, solo le piastrine risultano più alte(678), ma la pediatra dice che come singolo valore alterato non indica niente. Ieri dopo l'ennesimo controllo peso, la bimba è cresciuta solo 110 gr in una settimana e allora la pediatra ci ha consigliato di indagare ancora facendo di nuovo esame urine+ urinocultura e esame feci(coprocultura e ricerca adenovirus e rotavirus), questo perchè la bimba sta facendo di nuovo scariche liquide con presenza di abbondante muco. Comunque la bimba è ben idratata e molto sveglia, anche se ultimamenta la vedo molto più nervosetta. Aspetteremo ancora una settimana per il controllo peso e se risulterà ancora scarso, la pediatra ci farà fare esami infettivologici. Lei cosa consiglia di fare oltre a questi esami?

[#3]  
Dr.ssa Stefania Paesani

24% attività
8% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2003
Sono d'accordo con le indagini prescritte .
Aggiungerei anche una ricerca i sangue occulto nelle feci:
tra le cause di scarso accrescimento sono da ricordare intolleranza alle proteine del latte vaccino (anche se è allattato al seno, si puo' manifestare se la maMma ha una dieta ricca di latticini e derivati) oppure un reflusso gastro esofageo.
In entrambe queste condizioni si puo' avere sangue nelle feci.
Dott. Stefania Paesani
Specialista in Pediatria
Diplomata American Board of Pediatrics
https://www.facebook.com/stefaniapaesani.md/

[#4] dopo  
Utente 770XXX

In effetti Dottoressa, la bimba spesso presenta filamenti di sangue rosso vivo nelle feci. Le prime volte la pediatra mi aveva detto che poteva trattarsi di una ragade anale e mi aveva prescritto una crema, poi l'episodio non si era più presentato, ma ultimamente sta ricapitando e sto notando che è sempre più frequente. Quindi lei dice che potrebbe trattarsi di intolleranza al latte vaccino? Io la mattina faccio sempre colazione con una tazza di latte, mangio spesso mozzarella e usa la panna come condimento, tipo nella pasta, mangio spesso formaggi come Hemmenthal o pecorino e condisco la pasta con parmiggiano, ma quest'ultimo so che fa bene al latte. E se fosse questa la causa come si può scoprire? Devo forse provare a darle un latte di soia?

[#5]  
Dr.ssa Stefania Paesani

24% attività
8% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2003
Non smetta di allatarla!
Provi a fare una dieta di eliminazione dei latticini per un paio di settimane e veda cosa succede.

Mi tenga aggiornata
Dott. Stefania Paesani
Specialista in Pediatria
Diplomata American Board of Pediatrics
https://www.facebook.com/stefaniapaesani.md/

[#6] dopo  
Utente 770XXX

Non ho intenzione di smettere di allattarla, Dottoressa, ci tengo troppo, so l'importanza dell'allattamento materno, ma siccome, da un paio di settimane, almeno una volta al giorno(tipo la sera, quando sento di avere poco latte) do alla mia bimba un pò di latte artificiale, forse pensavo di sostituirlo con un latte di soia o senza lattosio. Comunque ieri abbiamo portato le feci e le urine ad analizzare e avremo i risultati il 31. Volevo chiederle un'altra cosa, ma secondo lei è normale che una bimba di 3 mesi e mezzo, tutte le volte che mangia fa cacca? Lei lo fa praticamente da quando è nata, so che all'inizio è normale perchè l'intestino è ancora immaturo, ma adesso? La pediatra dice che è normale, ma a me sembra così strano, anche mia madre, mi dice che con noi figli non si ricorda di tutte queste scariche di cacca. Potrebbe anche quello essere sintomo di infezione o intolleranza al lattosio? Per quanto riguarda il reflusso, faremo anche un eco all'addome, ma la pediatra mi ha detto che se la bimba non vomita, anche se c'è il reflusso, non può essere causa di scarsa crescita. Lei cosa dice? volevo anche dire che la bimba, comunque, non ha inappetenza, mangia tranquillamente dai 700 a 800 grammi di latte al giorno, ma la sua crescita è davvero scarsa, siamo arrivati a 4 kg e 800 scarsi. La ringrazio di nuovo

[#7] dopo  
Utente 770XXX

Volevo aggiungiere che la bimba in lunghezza cresce bene, misura 61 cm e credo sia al 50 percentile

[#8]  
Dr.ssa Stefania Paesani

24% attività
8% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2003
Buonasera,
puo' essere normale scaricarsi dopo ogni pasto, specialmente se ancora non è stato inziato lo svezzamento e la bimba prende ancora il seno.
Frequenti scariche possono pero' essere anche sintomo di intolleranza alle proteine del latte vaccino.
Quanto latte artificiale beve? Aspetti a vedere i risultati dellgli esami per vedere se cambiare o no il latte.

Per quello che riguarda il reflusso , la sua pediatra ha ragione, se la bimba non vomita non puo' essere la causa della scarsa crescita ponderale.
Dott. Stefania Paesani
Specialista in Pediatria
Diplomata American Board of Pediatrics
https://www.facebook.com/stefaniapaesani.md/

[#9] dopo  
Utente 770XXX

Buongiorno Dottoressa, la ringrazio innanzitutto per le sue sempre celeri risposte.
Allora, ieri siamo stati nuovamente dalla pediatra, la bimba ha messo più o meno il peso della settimana scorsa.
Ho chiesto alla pediatra se, come dice lei, lo scarso accrescimento e muco nelle feci, può essere segnale di intolleranza al lattosio o al latte vaccino. Lei mi ha detto che per quanto riguarda l'intolleranza al lattosio, porta come sintomatologia delle fortissime diarree e questo non è il caso di mia figlia, per quanto riguarda invece l'intolleranza al latte vaccino, potrebbe anche essere, ma mi ha detto che è difficile che succeda con il latte materno. Comunque mi ha detto di provare ad eliminare dalla mia alimentazione latte e latticini(che io ho già iniziato a fare su suo suggerimento), lasciandomi soltanto una tazza di latte alla mattina e per l'aggiunta di artificiale, mi ha dato da prendere Hypolac, che è un latte ipoallergenico. Siccome ha un brutto sapore, mi ha detto di aggiungere alla poppata del biscotto granulare, così , oltre ad addolcire il latte, proviamo a dare alla piccola un pò di calorie in più e vedere fra due settimane cosa succede. Per il sangue nelle feci, le ha ricontrollato il sederino e ci sono due ragadine, quindi è probabile cha la causa sia sempre quella. Adesso aspettiamo il 31 per i risultati degli esami, comunque la bimba fin dalla nascita si è tenuta sempre tra il 5 e il 10 percentile, può essere che sia solo la sua costituzione? La ringrazio

[#10]  
Dr.ssa Stefania Paesani

24% attività
8% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2003
Buongiorno,
non si puo' affermare che una neonata cresca lungo i percentili bassi di crescita per "costituzione"
e' meglio fare tutte le ricerche per escludere qualsiasi causa organica che causi una crescita rallentata.
Aspettiamo di vedere i risultati degli ultimi esami e stiamo a vedere cosa succede avendo eliminato i latticini dalla sua dieta.
Dott. Stefania Paesani
Specialista in Pediatria
Diplomata American Board of Pediatrics
https://www.facebook.com/stefaniapaesani.md/

[#11] dopo  
Utente 770XXX

Buongiorno Dottoressa, la aggiorno sulla situazione:
Abbiamo avuto i risultati degli esami che sono risultati negativi, quindi nessuna infezione in corso, dopo qualche giorno la bimba inizia a essere inappetente e a dormire sempre, al secondo giorno, preoccupata, la porto al ps pediatrico dove le fanno esame del sangue e urine. Dalle esame delle urine risulta un estarasi leucocitaria alta e quindi il medico di turno sospetta un infezione alle vie urinarie, le prescrive antibiotico per una settimana e di fare un urinocultura il giorno dopo prima di iniziare l'antibiotico. Siccome non avevo nessuno che il giorno dopo poteva portarmi in ospedale a fare l'esame, la pediatria mi dice di iniziare lo stesso l'antibiotico e vedere come va. I giorni successivi la bimba cambia completamente e inizia a mangiare tanto, infatti in una settimana mette 200 gr di peso. In quella settimana stessa, siamo stati da un pediatra gastroenterologo che diagnostica alla bambina problemi digestivi lievi e le prescrive uno sciroppo, ma prima di iniziarlo devo comunque sentire il parere della pediatra. Due giorni fa ci siamo stati, la bimba ha messo in 12 giorni, secondo la sua bilancia, 270 gr, arrivando a 5 kg 120 e siamo a 4 mesi e 8 giorni di età. Io non allatto più al seno, visto che per me era diventato uno stress dover fare doppie pesate o non sapere quanto mangiava, quindi le do il latte artificiale e mmi tiro il mio latte che però piano piano sta andando via. In quella settimana che mangiava le avevo provato a dare il latte plasmon liquido 1 e visto che le piaceva ho continuato a darlo. Comunque la pediatra visto che gli esami sono risultati tutti nella norma e che aveva ripreso a mangiare, ha concluso che la bimba è così, è magrolina di costituzione e segue sempre la linea del 3/10 percentile. Comunque visto che secondo il pediatra gastrenterologo, la bimba ha molti sintomi che fanno pensare al reflusso, la nostra pediatra è stata d'accordo sull'iniziare la cura con lo sciroppo. Oggi lo compreremo per iniziarlo, ma da ieri, la bimba ha ricominciato a mangiare poco. Il pediatra gastroenterolo, mi aveva consigliato di iniziare con le pappe e sembravano piacerle, ma oggi è stato un vero dramma, ne ha mangiato poco e di latte non ne vuole sapere. Io sono davvero esausta e nervosa, non capisco cosa abbia, mangia poco, ma è una bimba vispissima e sempre in movimento. IO mi arrabbio con lei sgridandola, ma poi mi pento e scoppio a piangere perchè mi sento in colpa, forse lei non sta bene ed è per quello che non mangia, le chiedo aiuto cosa posso fare? Comunque la cacchina ora non presenta più ne muco e ne sangue.

[#12]  
Dr.ssa Stefania Paesani

24% attività
8% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2003
Capisco benissimo quanto sia stressata, è normale esserlo.
Si ricordi pero' che il nervosismo lei lo trasmette alla piccola , quindi puo' essere solo controproducente.

Si tranquillizzi, mi sembra che sia in buone mani, che la sua pediatra sia attenta e che le indagini fatte fino ad ora siano appropriate.

Il fatto che la piccola non mangi in questi ultimi giorni, mi fa pensare che forse la ? infezione urinaria? sospettata non sia ancora passata.
Questa volta faccia un urinocoltura, è importante sapere se è davvero positiva e quale antibiotico è meglio usare.
Spesso i batteri che causano le infezioni urinarie sono resistenti a molti antibiotici e quindi è utile avere un antibiogramma su cui basare la scelta dell'antibiotico giusto.

Nel frattempo inizi lo sciroppo suggerito dal gastroenterologo, cosi vediamo se è anche il reflusso che le dà fastidio.

Buona giornata
Dott. Stefania Paesani
Specialista in Pediatria
Diplomata American Board of Pediatrics
https://www.facebook.com/stefaniapaesani.md/