Utente 156XXX
Gentili dottori,
sono un ragazzo di 25 anni, non ho mai provato a fumare e cerco sempre di evitare luoghi in cui ci sono fumatori perchè anche il solo fumo passivo mi infastidisce.

Succede però che a gennaio ho avuto una tosse persistente che è durata per circa 3 settimane la quale mi ha dato anche un segno di leggera emoftoe.
spaventato sono andato in pronto soccorso dove mi hanno eseguito una rx del torace che ha dato esito negativo.

contemporaneamente ho iniziato ad avvertire una sensazione di fame d'aria e dopo aver effettuato una spirometria mi hnno consigliato di usare VENTOLIN nei momenti in cui ri-avvertissi quel problema.

in questo periodo hanno iniziato anche a sopraggiungere dei dolori in zona scapolare, su entrabi lati, con dei momenti in cui le fitte sono più forti e poi spariscono. Davanti invece mi capita di avvertire solo raramente delle leggere fitte allo sterno. Molto diffuso invece è il senso di pressione che ho sullo sterno.

Decidono così di farmi effettuare una gastroscopia che evidenza un cardias incontinente e ipotizzando reflusso mi inziano a curare per questo (un mese fa).

in questo mese però, nonostante la cura, i casi di emoftoe sono ormai continui. Nel senso che tutte le mattine appena sveglio, dopo tre volte che schiarisco stacco il catarro dalla gola, lo ritrovo striato di sangue, leggere striature, ma ormai presenti.
c'è da dire che si verifica su uno "sputo" solo, massimo 2.. e poi per il resto della giornata no.

Aggiungo che a volte mi capita di sentire un fastidionel deglutire come se ci fosse un corpo estraneo in fondo alla gola, ma che nonostante questo l'otorino controllando con lo specchietto sostiene di non vedere nulla.

Da una settimana circa avverto delle fitte anche nella zona del "pomo d'adamo", leggermente dietro e mi sembra di avere i linfonodi leggermente gonfi.

Inutile dire che all'inizio ero preoccupato, ma ora sono piuttosto impaurito.

Chiedo a Voi un gentile consiglio sul modus operandi da seguire per arrivare ad una diagnosi e soprattutto un parere su ciò che potrei avere o non avere.

Grazie ancora per l'attenzione e in anticipo per la gentile risposta....

[#1] dopo  
Dr. Anna Maria Martin

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
4% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Gentile utente buona sera, non è possibile fare così una diagnosi certa, ma potrebbe anche avere una infiammazione delle prime vie respiratorie.
Io non sò darle indirizzi nella sua città, ma rivolgendosi al suo medico cerchi un Centro o un professionista che disponga di un fibroscopio. Tale strumento va oltre le possibilità di visione dello specchietto, è assolutamente non traumatico, e introdotto dal naso, permette di vedere tutto delle sue prime vie respiratorie fino alle corde vocali.
Cordiali saluti
La consulenza e' prestata a titolo
puramente gratuito secondo lo stile MedicItalia
Dottoressa Anna Maria Martin