Asma e alterazioni negli esami ematochimici

Partecipa al sondaggio
Buonasera,
con la presente sono a chiedere un consulto riguardo la patologia asmatica.
In particolare sono curioso di sapere le variazioni che porta agli esami ematochimici; mi riferisco in particolare agli esami del sangue (venoso) e all’EMOGAS.
Ad esempio immagino che l’asma portando una dispnea con conseguente iperventilazioni porti ad un’alcalosi (emogas) e quindi ad un ipokaliemia (esami del sangue).
Ci sono altre variazioni riscontrabili?
Al di là del trattamento farmacologico qual è il tipo di maschera d’ossigeno più indicata durante una fase acuta (broncospasmo)? A logica mi verrebbe da dire una maschera di venturi quindi mi chiedo: con quale FiO2 ?
grazie
[#1]
Pneumologo, Infettivologo attivo dal 2009 al 2014
Pneumologo, Infettivologo
Per darle una risposta accettabile deve riferirmi i suoi dati emogasanalitici spirometrici e di laboratorio.
Asma

Cos'è l'asma? Quali esami fare per riconoscerla? Diffusione tra adulti e bambini, cause e correlazione con allergia e rinite, possibili cure e prevenzione.

Leggi tutto