Utente 148XXX
Buongiorno,sono una ragazza di 43 anni, ed e' gia' da quasi tre settimane che persiste una febbre da 37.5 fino a 39.00 in qualsiasi orario del giorno.
il mio medico curante ha pensato di farmi fare una cura di antibiotici ma senza alcun risultato. Mi ha prescritto una radiografia hai polmoni, la quale ha segnalato un circoscritto addensamento di un polmone. PRECISO SONO UNA ACCANITA FUMATRICE, FUMO CIRCA 40 SIGARETTE AL GIORNO.
Hanno pensato di ricoverarmi per accertamenti perche' la febbre persiste, dopo vari esami e nessun risultato rilevante, hanno incominciato a darmi antibiotici, e si è visto qualche miglioramento. Dopo 10 giorni di ricovero hanno pensato di dimettermi, prescrivendomi una TAC da fare dopo due giorni.
Ho eseguito la TAC il giorno 08/11/2010. Mi hanno telefonato dall'ospedale dicendomi di presentarmi in reparto. Mi sono presentata immediatamente in reparto, e mi hanno detto che dal risultato della TAC si evidenzia( ADDENSAMENTO POLMONARE BILATERALE)dalla spiegazione del medico dice che e' una leggera infezione di entrambe i polmoni, da non preoccuparmi devo stare al caldo e sopratutto mi ha detto di SMETTERE ASSOLUTAMENTE DI FUMARE.
Io le dico la verita' ho molta paura, dalla paura di avere la febbre non me la provo nemmeno piu'.
Le volevo chiedere visto che non mi hanno dato niente da prendere, e' una cosa che si risolve cosi'?
Io sono molto preoccupata perche' non vorrei che degenerasse in altre brutte cose...
Ringrazio tutti voi per la vostra professionalita'.
Distinti saluti
LORY

[#1] dopo  
Dr. Cristiano Cesaro

36% attività
4% attualità
16% socialità
GIUGLIANO IN CAMPANIA (NA)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2009
Gentile signora Lory,
purtroppo dalle informazioni forniteci risulta particolarmente difficile esprimersi circa la natura e la problematicita' o meno di questi presunti addensamenti bilaterali riscontrati nei suoi polmoni.....

Cosi' molto ad interpretazione, cercando di interpretare il comportamento dei colleghi che l'anno seguita, le dico che molto probabilmente lei ha sofferto una forma di polmonite bilaterale, che ha determinato quelle immagini radiologiche poi emersi all'Ex e successivamente alla Tc.

Il fatto che l'anno dimessa e non le hanno prospettato approfondimenti e' certamente un buon segnale, ossia rappresenta dal mio punto di vista la certezza o quasi da parte dei colleghi che si tratti di qualcosa di assolutamente benigno che dopo terapia antibiotica ha mostrato almeno alle indagini radiologiche un significativo miglioramento.

E' chiaro, che pur non avendo a quanto pare, nulla di particolarmente grave, ritengo che alla luce di questo problema lei deve senza meno smettere di fumare, perche' le conseguenze del fumo su questo tipo di problemi posso essere esponenzialmente nocive, aumentando drammaticamente la probabilita' di sviluppare un tumore...

Segua..scrupolosamente le indicazioni dei medici che l'hanno avuta in cura e vedra' che non si trovera' male..

La saluto e se lo riterra' opportuno siamo a sua disposizione
Dr. Cristiano Cesaro
Specialista in Malattie Respiratorie e Tisiologia
Pneumologia Interventistica
Azienda Ospedaliera dei Colli Monaldi Napoli

[#2] dopo  
Utente 148XXX

La ringrazio per la sua chiarezza, e la sua professionalita'.
Mi ha rassicurata su cose che mi passavano per la mente.
Ora il mio impegno sara' nello smettere di fumare.
Grazie di cuore.
Distinti saluti
Lory

[#3] dopo  
Dr. Cristiano Cesaro

36% attività
4% attualità
16% socialità
GIUGLIANO IN CAMPANIA (NA)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2009
Ci metta tutto l'impegno e vedra' che ci riuscira'
intanto la saluto e la ringrazio per averci contattato.
Dr. Cristiano Cesaro
Specialista in Malattie Respiratorie e Tisiologia
Pneumologia Interventistica
Azienda Ospedaliera dei Colli Monaldi Napoli