Utente 182XXX
Salve!
In questi giorni purtroppo sono dovuta stare molte ore in ospedale a causa di un pneumotorace spontaneo del mio ragazzo, e ho avuto modo di conoscere ed affezionarmi ad un signore di 70 anni ricoverato per un avvelenamento da amianto a cui i Dottori hanno detto che non sarà possibile effettuare un operazione a causa delle sue gambe molto gonfie e domani lo dimetteranno. ogni giorno tossisce molto e sputa sangue.
La mia domanda è c'è un nesso tra l'avvelenamento da amianto e le gambe gonfie? Non gli è stato somministrato nessun cortisone e ha già fatto in precedenza gli esami per il controllo delle vene che è risultato positivo.
Vorrei essere sicura che non si tratti di negligenza da parte dell'ospedale in cui è ricoverato.
Spero in una vostra risposta celere.
Grazie in anticipo!

[#1] dopo  
Dr. Vito Di Cosmo

32% attività
16% attualità
16% socialità
ANDRIA (BT)
MARGHERITA DI SAVOIA (BT)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Carissima utente, apprezzo moltissimo la sua sensibilità nei confronti del signore settantenne in gravi condizioni; francamente, però, non saprei darle indicazioni utili e attendibili solo sulla scorta di ciò che mi dice...
I danni legati alla sovra esposizione all'amianto, sempre che effettivamente sia il caso di questo signore, sono molto gravi e molto spesso non sono trattabili con alcuna terapia... Le gambe gonfie potrebbero, in teoria, essere secondarie a patologia delle vene oppure, nella peggiore delle ipotesi, a grossolano versamento pleurico o compressione di altro genere sul mediastino (porzione centrale de torace contenente il cuore ed i grossi vasi che vi afferiscono).
Posso solo evvervi "vicino"
Cordialmente
Dr. Vito Di Cosmo ANDRIA
PNEUMOLOGIA TERRITORIALE Barletta-Andria-Trani
Già Pneumologia e Broncologia Ospedale CSS di S G Rotondo