Utente 221XXX
Buongiorno,

ho 22 anni è da quando ho memoria ho sempre sofferto di allergia (asma allergica, dermatiti, rinite). I test degli allergeni hanno evidenziato solo un'allergia ai pollini di pioppo e graminacee, tuttavia i miei sintomi persistono per tutto l'anno.

Per tenere sotto controllo l'asma il pneumologo mi ha prescritto Symbicort da prendere alla mattina e alla sera: fino ad un paio di settimane fa questo era sufficiente a tenere sotto controllo i sintomi (per più di due anni).

Poi ho cominciato a manifestare crisi respiratorie (dispnea, che si manifestava solo un paio di volte al giorno) che non venivano sedate con l'assunzione del farmaco.

Ho consultato il mio medico curante che mi ha prescritto di assumere Deflan 6mg/dì per un settimana ed Alveoten in bustine (mattino e sera). LA situazione non è affatto migliorata, anzi da due giorni ho una molto fastidiosa dispnea persistente (con dispnea intendo la cosiddetta "fame d'aria", caratterizzata dalla necessità di fare respiri profondi che risultano "non appaganti") che non viene minimamente modificata dall'assunzione del symbicort nè dai corticosteroidi per bocca (il dottore per telefono mi ha detto di aumentare la dose a 6mg mattino e 6 mg sera di deflan, ma anche questo non ha prodotto risultati).

Vorrei un parere in proposito, perchè la dispnea persistente mi preoccupa molto ed è una sensazione davvero penosa.

Grazie anticipatamente,
Cordiali saluti.

[#1] dopo  
134114

Cancellato nel 2014
Dalla sua descrizione dei suoi disturbi in questo momento e' in corso un processo di costrizione bronchiale da asma bronchiale allergico in fase acuta.Solo un centro di Pneumologia o Fisiopatologia Respiratoria puo' darle,sulla base di dati obiettivi,una risposta esaurente.cordialmente
Dott. Domenico Petroni