Tosse continua

salve,

E' da circa un mese che mia moglie(43 anni) ha una tosse continua con un po' di catarro di colore biancastro, una settimana fa ha chiamato il medico spiegando il sintomo, la risposta è stata che non era niente di che è sarebbe passata da sola senza medicine ecc...

purtroppo x lei non è così in quanto ancora persiste, preciso che è solo di giorno è sono solo dei colpetti secchi e veloci, come se ci fosse qualcosa da espellere, non è la solita tosse da raffreddamento che dura magari anche 20/30 secondi.. non ha nemmeno febbre, mal di gola, soffre però di reflusso gastrico...

spero naturalmente in un vostro prezioso consiglio..

saluti.

[#1]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28,8k 516 63
Gentile signore,
la diagnosi credo l'abbia fornita lei.

Dovrebbe trattarsi di uno dei "sintomi atipici" del reflusso gastroesofageo:
per l'appunto la tosse!

Si rivolga da un gastroenterolgo.

Saluti

Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
grazie mille dottore,

stamattina la dottoressa ha detto che potrebbe trattarsi di allergia, quindi di prendere per qualche giorno l'antistaminico , poi vediamo... visto comunque il suo consiglio domani chiamo il nostro gastroenterologo ...

grazie
[#3]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28,8k 516 63
Si figuri.

Se le farà piacere mi aggiorni pure.
[#4]
dopo
Utente
Utente
salve dottore,

l'aggiorno sull'evoluzione del mio problema:

ho fatto poi anche una visita dall'otorino ed anche secondo lui la tosse con relativa secrezione è provocata dal reflusso,allora su consiglio del gastroenterologo ho fatto una cura con lucen la mattina e 2 bustine di gaviscon una dopo cena ed una prima di andare a letto ma al momento non ho visto molti miglioramenti, continuano questi colpettini di tosse e questa secrezione che viene su che a me sembra catarro ma l'otorino l'ha identificato appunto come secrezione...
A questo punto non so più che fare, ormai sono 8 mesi, tra l'altro avevo fatto anche una radiografia toracica risultata negativa... se ha qualche ulteriore consiglio le ne sarei grata.
[#5]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28,8k 516 63
La diagnosi va confermata con l'esame endoscopico.

Cordialmente
[#6]
dopo
Utente
Utente
l'esame endoscopico l'ho fatto a febbraio 2012, quindi la diagnosi è documentata.... almenochè non lo devo ripetere....
[#7]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28,8k 516 63
Se il reflusso è documentato endoscopicamente deve perseverare nella terapia e nelle norme antireflusso (no fumo, ridurre il peso, non grassi e fritti, no cacao, cioccolato e menta, etc.).
[#8]
dopo
Utente
Utente
grazie mille dottore,

quindi mi devo in qualche modo rassegnare a questa tosse, in questi 8 mesi li ho provate tutte, tra l'altro non fumo, sono abbastanza magra, non mangio fritti ecc...
[#9]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28,8k 516 63
Di nulla.

Distinti Saluti
[#10]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno, dopo quattro anni sono ancora qui con la stessa problematica.. purtroppo il mio gastroenterologo mi ha poi in pratica dirottato sul altri medici specialisti.. tipo allergologo, poi ancora otorini di cui cure termali ecc… Lui in pratica diceva che se il problema dipendeva dal reflusso doveva per forza di cose manifestarsi soprattutto di notte.. mentre come già detto nei precedenti post il mio problema è principalmente solo di giorno ed in posizione eretta… finchè mi sono decisa su consiglio di uno dei tanti medici consultati di fare phmetria e ancora gastroscopia…

risultato phmetria:L'esame mostra episodi di reflussi acidi soprattutto dopo pranzo ed in posizione eretta.

mentre per la gastro le conclusioni sono: ernia jetale e incontinenza cardiale… compreso di
Helicobacter pylori marcato..

quindi mi è stata raddoppiata la dose giornaliera di pantorc 40mg, dopo un mese però nessun beneficio riguardo a tosse e catarro, mentre per il bruciore già una era più che sufficiente..

magari è presto per trarre conclusioni, però pensavo che almeno un piccolo segnale dopo un mese ci fosse..comunque la cosa che mi fa pensare è che i miei sintomi coincidono con gli episodi di reflusso, in posizione eretta e dopo mangiato… però per il momento la cura non ha avuto successo… tengo a precisare che in questi anni ho provato l'immaginabile per curare le vie aeree alte e inferiori con tutti gli esami del caso…l'unica cosa che è venuta fuori è segni di faringite cronica…

A questo punto non vi nascondo che sono più confusa di prima… dove ho fatto la phmetria in pratica mi hanno consigliato l'intervento chirurgico…loro dicono per non prendere medicine a vita…ma si vedeva chiaramente che loro appunto alle medicine non credono e quindi nemmeno te ne propongono.. il mio vecchio gastrenterologo lascio perdere…

Naturalmente un vostro cortese consiglio è più che accetto…

Il reflusso gastroesofageo è la risalita di materiale acido dallo stomaco all'esofago: sintomi, cause, terapie, complicanze e quando bisogna operare.

Leggi tutto

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio