Utente 645XXX
Gentili medici,
intrattengo già un carteggio elettronico su questo sito, che rende un servizio per il quale ancora una volta ringrazio e mi complimento con tutti voi; non voglio approfittare della vostra disponibilità ma mi sono deciso a scrivere due righe perchè mi sembra di proporre un problema d'interesse generale:
dopo quanti mesi / anni dall'inizio delle sigarette, si comincia a correre dei rischi per la salute?

Ancora grazie da
Cristopher

[#1] dopo  
Dr. Francesco Nardacchione

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2006
Gentile Cristopher,
purtroppo non esistono dati di riferimento assoluti anche perchè le variabili sono tali che non è possibile stabilire un tempo preciso. Basta pensare a fattori come : fattori ambientali esterni, età di inizio, tipologia di sigarette fumate, quantitativo, aspirazione, utilizzo di filtri o meno e così via.
Quello che invece è più che sicuro è che il fumo, a qualsiasi età e di qualsiasi tipo fa male per gli effetti che induce, nell'immediato (vasospasmo) e nel futuro (accumulo di catrame e dipendenza).
Per cui, pur non essendo uno studioso della materia, ma semplicemente un ex fumatore, molto pentito, Le rispondo che si cominciano a correre rischi per la salute non dopo mesi, nè giorni ma da subito ... anzi ... da IERI.

Cordiali saluti
Dr. F. Nardacchione
NB: qualunque sia il consulto la visita medica rimane imprescindibile