Utente 256XXX
Riporto il testo scritto da una mia amica che si trova in gravi difficoltà e ha bisogno di aiuto, scrivo io per conto suo perché le riesce difficile fare qualsiasi attività:

"Praticamente l’espirazione e’ troppo prolungata e tutto si chiude e si stringe a me (la gabbia toracica comprime e l’addome rientra eccessivamente) facendomi sentire una compressione forte sugli organi interni e anche sulle vie respiratorie .
Da questa condizione e’ difficile uscire infatti l’inspirazione, data la debolezza e la pesantezza del tutto, e’ difficile, soffocante, a volte incompleta e superficiale.
In pratica mi devo sempre aiutare volontariamente....."

Quali possono essere tutte le possibili direzioni da indagare per una problematica di questo tipo? E' già stata da diversi medici ma si sente trattata in maniera "superficiale"; le hanno anche fatto anche prendere antidepressivi ma senza risultati; questa persona vive fuori Italia dove si è trasferita recentemente a causa del lavoro del marito.

Grazie in anticipo a chi vorrà darmi una qualche indicazione che potrò io riferire all'interessata.

[#1] dopo  
Dr. Vito Di Cosmo

32% attività
16% attualità
16% socialità
ANDRIA (BT)
MARGHERITA DI SAVOIA (BT)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Dovrà consigliare alla sua amica di effettuare subito una visita pneumologica con spirometria (evidenzia la funzionalità respiratoria) ed una saturimetria (evidenzia la quantità di ossigeno nel sangue).
Se si evidenziassero alterazioni compatibili con i suoi disturbi, sapremmo come curarla; se fosse invece tutto nella norma si convincerebbe di stare bene ed a reagire o, eventualmente, rivolgersi ad uno psicoterapeuta. Deve però avere un punto fermo ed inequivocabile come i dati spirometrici e saturimetrici per dare una svolta definitiva alla sua situazione. IN TUTTI I CASI STARA' MEGLIO.

CORDIALMENTE
Dr. Vito Di Cosmo ANDRIA
PNEUMOLOGIA TERRITORIALE Barletta-Andria-Trani
Già Pneumologia e Broncologia Ospedale CSS di S G Rotondo