Utente 485XXX
Buongiorno,
A casa ho un impianto di riscaldamento ad aria. Mio malgrado, dopo sette anni che abito in quella casa, ho scoperto che le tubature per sparare l'aria calda nell'ambiente sono in cemento amianto. A questo punto ho provato a fare un rilevamento dell'aria tramite una ditta specializzata. Alla prima rilevazione hanno trovato due fibre di amianto. Nella seguente a distanza di quindici giorni anche. Dato che sono sette anni che abito in quella casa volevo sapere gli eventuali rischi che potrei correre. Anche trattandosi di poche fibre però respirandole per sei mesi all'anno per sette anni (uso effettivo del riscaldamento), sinceramente sono molto in ansia.
Grazie mille

[#1]  
Dr. Vito Di Cosmo

32% attività
20% attualità
16% socialità
ANDRIA (BT)
MARGHERITA DI SAVOIA (BT)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
PREMETTO DI NON CONOSCERE AFFATTO TALI SISTEMI DI RISCALDAMENTO. MA L'ASBESTOSI, IL RISCHIO LEGATO ALL'INALAZIONE DI FIBRE DI AMIANTO, SPECIALMENTE IN UN AMBIENTE CONFINATO, COME LA CASA, E' EFFETTIVAMENTE ELEVATO. DOVREBBE SOLO CHIEDERE ALLA DITTA SPECIALIZZATA NEL RILEVAMENTO DI TALI FIBRE, LE DIMENSIONI DELLE STESSE. SOLO SE FOSSERO MOLTO PICCOLE, E PARLIAMO DI POCHISSIMI MICRON DI DIAMETRO, UNA VOLTA INALATE, POTREBBERO ANCHE ARRIVARE ALL'ESTREMA PERIFERIA DEI POLMONI, POTREBBERO ATTRAVERSARE L'EPITELIO CHE RIVESTE GLI ALVEOLI, QUELLO CHE RIVESTE I CAPILLARI ADIACENTI, ED IN TEORIA DETERMINARE LA MALATTIA. LE FIBRE DI AMIANTO GIA' LAVORATE, E COL CEMENTO, SONO DI SOLITO MOLTO GRANDI E PESANTI... CONSIGLIEREI, QUINDI, DI INDAGARE A FONDO, DAL PUNTO DI VISTA "TECNICO" ED ANCHE MEDICO, MA SENZA ECCESSIVI ALLARMISMI!!!
Dr. Vito Di Cosmo ANDRIA
PNEUMOLOGIA TERRITORIALE Barletta-Andria-Trani
Già Pneumologia e Broncologia Ospedale CSS di S G Rotondo