Utente 913XXX
Gentili dottori,
ho 29 anni e sono ex fumatrice (in realtà ho smesso da soli 4 giorni). Lo scorso novembre ho riscontrato per due volte, a distanza di circa due settimane, piccole tracce di sangue nell'espettorato, entrambe le volte dopo un colpo di tosse. Molto allarmata (sarebbe meglio dire terrorizzata) ho fatto una visita dall'otorino che non ha rilevato niente di serio tranne un sospetto di reflusso gastro-esofageo, e ho inoltre effettuato RX Torace, anche questo negativo. A quel punto ho scritto a voi e ho parlato con il mio medico curante, e mi è stato consigliato di tranquillizzarmi e basta. Così è stato, ma la settimana scorsa, dopo oltre 5 mesi, si è riverificato il fenomeno del sangue nell'espettorato. A questo punto sono tornata dal mio medico che si è rifiutato di prescrivermi altri esami, come per esempio la broncoscopia, dicendomi che sto bene, consigliandomi solo di tenere duro nel mio intento di smettere di fumare, e prescrivendomi degli antiossidanti.
Secondo voi devo fidarmi? Questo medico è nuovo per me, perchè mi sono da poco trasferita in una nuova città, ma dicono tutti essere uno dei migliori, e anche a me ha fatto un'ottima impressione, ma non ho resistito dalla tentazione di chiedere un secondo parere anche a voi.

Cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Cristiano Cesaro

36% attività
4% attualità
16% socialità
GIUGLIANO IN CAMPANIA (NA)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2009
In prima battuta le faccio i complimenti per la seria presa di posizione nei confronti del fumo che certamente a 29 anni non poteva che crearle dei problemi relativamente alle sue prospettive di buona salute in futuro..
Tornando al consulto ed alle domande che in esso poneva le dico questo:

L'emoftoe o emottisi che dir si voglia e' un sintomo piuttosto comune relativamente alle malattie dell'apparato respiratorio e pertanto deve necessariamente essere interpretato come un segnale di allarme, ma non certamente come una fonte di preoccupazione esagerata ed innaturale.
A tale proprosito anche al fine di tranquillizzarla vorrei ricordarle che il sangue che lei ritrova nel muco
potrebbe provenire dai piccoli capillari presenti alla base della lingua, o nel retrofaringe....o anche potrebbe provenire dal canale alimentare.......e credo che
la condotta del suo medico sia saggia e competente in tal senso..
Il fatto che la radiografia sia risultata completamente negativa e' un segno molto importante...e che ci autorizza a stare tranquilli.

Cosa fare.........allora tanto per cominciare continui decisa con il buon proposito di smettere di fumare....
ne trarra' solo benefici da ogni punto di vista,
faccia particolare attenzione a controllare il suo espettorato specialmente dopo i colpi di tosse, e noti se c'e' traccia di sangue nell'espettorato....

Se la cosa dovesse ulteriormente riproporsi per un'altro paio di volte, in quel caso potrebbe concretizzarsi il bisogno della videofibrobroncoscopia, che e' una metodica diagnostica che consente attraverso una microcamera alla punta di un sondino di andare a visualizzare i suoi polmoni dall'interno alla ricerca di aventuali fonti di sanguinamento.....

Ma a pelle leggendo cio' che ha scritto credo che non ne avra' certamente bisogno.....

Se vuole per ulteriori contatti o consigli in tempo reale puo' tranquillamente aggiungermi al msn messenger
il mio contatto e' tequiladoguedebordeaux@hotmail.it

un saluto.....stia tranquilla
e ci faccia sapere....
Dr. Cristiano Cesaro
Specialista in Malattie Respiratorie e Tisiologia
Pneumologia Interventistica
Azienda Ospedaliera dei Colli Monaldi Napoli

[#2] dopo  
Utente 913XXX

Gentile Dr. Cesaro,
la ringrazio infinitamente per avermi risposto così in fretta e soprattutto per la chiarezza della sua risposta.

Non mancherò di aggiornarla su eventuali evoluzioni...

la saluto cordialmente

[#3] dopo  
Dr. Cristiano Cesaro

36% attività
4% attualità
16% socialità
GIUGLIANO IN CAMPANIA (NA)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2009
LA saluto cordialmente e per qualsiasi cosa a disposizione
Dr. Cristiano Cesaro
Specialista in Malattie Respiratorie e Tisiologia
Pneumologia Interventistica
Azienda Ospedaliera dei Colli Monaldi Napoli