Disfunzioni sessuali da antidepressivi che non passano

Ho sospeso il farmaco Cipralex da mesi, mi spiegate perché sono rimasto chimicamente castrato e non riesco più a desiderare o a fare sesso?
Ho avuto la castrazione chimicamente da un farmaco?
Ho letto che questi farmaci castrano le persone, esattamente la cosa di cui sto soffrendo io.
Quel vigliacco del mio psichiatra non mi ha avvertito di niente altrimenti non avrei mai preso quella schifezza.
Lo voglio denunciare.
Cosa posso fare per avere la mia sessualità indietro?
[#1]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 43.7k 993 248
Lei non sta scrivendo per avere informazioni. Ha già fatto una diagnosi da solo, che non può contare su alcun criterio specifico. Inutile spiegarle alcunché quindi. Se fa una richiesta vera, magari si può dire qualcosa. Così, parte da presupposti suoi.
Senza i dettagli minimi per capire il caso.

Le ripeto, se deve far polemica non risponda, è un modo di fare che non porta a nessuna conversazione utile.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Libri: https://www.amazon.it/s?k=matteo+pacini

[#2]
Utente
Utente
Zero libido (giusto per far capire è come se fossi ritonato a quando avevo 5 anni ed ero bambino, non so più cosa sia provare desiderio sessuale), orgasmi senza piacere, al pari di uno starnuto, scomparsa di erezioni mattutine, organi genitali non più piacevi al tatto, li sento a livello tattile ma non scatenano più letteralmente alcuna eccitazione se vengono toccati.
Il mio medico di base mo ha fatto fare un sacco di analisi, tra cui testosterone, la prolattina, che sono entrambi nei limiti bassi, ma secondo lui non sono la causa, essendo appunto nei limiti ma sempre entro i range di norma, e quindi non ho bisogno neppure di integrazione.
Mi ha detto che sono stato sfortunato, io voglio denunciare lo psichiatra, perché non mi ha avvertito. Ma non so come dimostrare il danno, questo è il delitto perfetto.
Sono passati mesi, e la mia sessualità si sta spegnendo sempre di più mese per mese, come uno spegnimento biologico che è partito dal farmaco e sta progredendo al posto di regredire.
Ho preso cipralex per forte stress e pensieri ossessivi, ma non ho mai avuto problemi sessuali in vita mia prima di prenderlo.
So che qualcosa in me è stato cambiato dal farmaco.
Ora ho pensieri suicidi, sto vivendo l'inferno.
Mi sento deturpato, castrato, violato.
Spiegate cosa posso fare?
[#3]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 43.7k 993 248
MI scusi, ma come si arriva dall'esclusione di alcune cause, a considerare scontato un tipo di problema al momento indefinito, di cui si discute ma in termini molto vari, cioè con dei criteri praticamente ridotti alla sola sequenza cronologica ? Il tutto in ambito che prevede, nell'ambito di diverse diagnosi, degli stati con alterazione dei parametri psicosessuali.
Così come non c'è un parametro che permetta di dire che è il testosterone basso, perché misurandolo è normale, non c'è attualmente un parametro in base a cui si capisca che si tratta di un disturbo "indotto da". Neanche quando è in corso la cura, ma qui parliamo di un effetto persistente, quando invece gli effetti in questione tendenzialmente con la cura hanno, se mai, una relativa reversibilità (anche durante), a seconda di vari fattori.
Sono stati dosati gli estrogeni, i parametri metabolici di base ?

Ora, nella storia per esempio manca la diagnosi. Manca lo stato attuale, presumo sia senza cura. La cura sarà durata almeno alcuni mesi presumo. Ha assunto solo quel farmaco ?

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Libri: https://www.amazon.it/s?k=matteo+pacini