Utente 897XXX
Salve sono una ragazza di 31 anni,
anni fa per la prima volta sono andata prima da una psicologa e poi da un psichiatra. Il mio problema? Tutto ad un tratto mi sono venuti in mente episodi che mi erano successi quando avevo 10 anni circa ( li ho sempre chiamati giochi da bambini...loro ne avevano 3-5 più di me). Alla comparsa di questi pensieri ero fidanzata e sentivono fortemente la necessità di dire tutto al mio fidanzato, mi sentivo sporca. Lo psichiatra mi ha prescritto una compressa di cipralex da 10 mg fino ad arrivare a 20 mg forse (non ricordo bene il dosaggio),e le gocce di En.Ho preso il cipralex per quasi 5 anni, l'ho smesso lo scorso dicembre. Nel frattempo mi sono fortunatamente lasciata col mio ragazzo(anche lui aveva problemi di personalità).Fino a maggio tutto bene ma poi ho ricominciato ad avere problemi. Ho iniziato a pensare di non essere normale di pensare ed agire in modo diverso dagli altri, insomma ho pensato che stavo per impazzire. Il 29 settembre 2009 mi sono rivolta nuovamente ad uno psichiatra che mi ha prescritto 2 gocce di Neuleptil e 3 gocce di Laroxyl la sera prima di dormire. A parte il primo mese, ho iniziato a stare benino. Fino a qualche giorno fa...quando ad un tratto ho riniziato (non che prima erano scomparsi ma solo attenuati) ad avere strani pensieri che non riesco neanche a spiegare. é come se volessi tenere a bada la mia mente e sgomberarla ma non riuscendoci l'ansia sale. Qualsiasi cosa penso, faccia o dica o anche veda mi sembra strana.Faccio cose normalissime eppure sol perchè fatte da me sembrano fuori dal normale. Ho paura di non riscire a controllarmi. é come se tutte le cattive azioni li potrei fare io, anche se so che non ne sarei mai capace. HO PAURA DI IMPAZZIRE.Ho paura, paura, paura.Lo pischiatra mi ha aggiunto 2 gocce di Serenase 0,2% tre volte al dì prima dei pasti e mezza compressa di Entact da 10 mg al dì dopo pranzo. Non so più cosa fare, neanche se prendere i farmaci...Sono nel panico più totale e mi sento come un condannato a morte. Ho paura di non guarire e sinceramente così non ha senso vivere. Mi sento l'unica ad avere questo problema e credo non ci sia nessun rimedio anche se il mio psichiatra è ottimista!!! Per fare qualche esempio, mentre studio ho paura di non ricordare niente, se sto con bambini ho paura di potergli fare del male, se vado alla stazione ho paura di buttarmi mentre passa il treno. La mia vita è piena di paure!!! Per ora mi fermo qui, anche perchè nel raccontare il panico sale, sale la paura di non farcela e di peggiorare...Spero vivamente che mi possiate aiutarmi prendendo in considerazione il mio consulto...Vi ringrazio anticipatamente..AIUTO.

[#1]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

la diagnosi qual'è stata ? Lei intitola il consulto disturbo ossessivo, è questa la diagnosi fatta ?
Mi par di capire che dopo cinque anni di cura ha sospeso la cura, e poi si è risentita male ? Anche perché la cura ultima è praticamente la stessa (entact è un'altra marca di cipralex).
Se la diagnosi è disturbo ossessivo quello che riferisce rientra nelle sue manifestazioni. Non deve decidere cosa fare pensandoci, ha una prescrizione da seguire per questo disturbo, che ha chiesto Lei. Non deve quindi sapere come agire, ha già ricevuto la prescrizione.
Per il resto deve attendere un certo tempo perché il farmaco funzioni bene, cioè sulle 4 settimane.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 897XXX

Salve Dottore e grazie per il suo intervento.
Il primo psichiatra mi ha parlato di ossessioni, fino allora non sapevo neanche cosa significasse questo vocabolo. Dopo sei mesi che ho smesso i farmaci ho riniziato ad avre problemi. Come le ho scritto ho ripreso farmaci dal 29 settembre e finora sono stata bene con le 2 gocce di neuleptil e 3 di laroxyl. da qualche giorno sto di nuovo male e il secondo pischiatra mi ha aggiunto 2 gg di serenase tre volte al dì e mezza cp da 10 mg di entact...praticamente sono andata oggi a fare la seduta!!! Mi crede se le dico che ha parlato di ossessioni ma una diagnosi vera e propria non me l'ha detta. Quindi anche lei pensa sia un disturbo ossessivo? si può curare definitivamente? Grazie ancora e scusi la mia insistenza ma sono preoccupatissima!!!

[#3] dopo  
Utente 897XXX

Scusi dottore ma se l'ultima cura è praticamente la stessa a quella di prima, con la quale a distanza di 6 mesi ho avuto una ricaduta, che la faccio a fare? Sarà efficace? grazie...

[#4]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

La diagnosi invece va definita, perché altrimenti le strategie sono diverse.

Non capisco però: lei non ha avuto una ricaduta con la terapia precedente, ha avuto una ricaduta dopo averla smessa, a distanza di un po' di tempo. Direi che è quasi scontato dopo soli sei mesi di trattamento per un disturbo ossessivo (ammesso che sia questa la diagnosi).

Ha avuto una ricaduta senza terapia quindi, e adesso la sta riassumendo visto che aveva funzionato. Il problema sta nel pianificare la durata e soprattutto nel definire il tipo di malattia, i sintomi sono una cosa, ma le ossessioni ci possono essere in condizioni tra di loro diverse. Peraltro lei assume anche farmaci non antiossessivi, ma antipsicotici, quindi non è chiaro.

Faccia far meglio la diagnosi.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#5] dopo  
Utente 897XXX

Anch'io non capisco l'importanza dell'antipsicotico! comunque mi faccio dire chiaramente la diagnosi e poi le farò sapere...grazie del suo interessamento e le auguro buone feste!

[#6] dopo  
Utente 897XXX

Salve dottore,
ho consultato un altro psichiatra che mi ha detto che, finora non mi sono mai curata. Credo proprio abbia ragione. Mi ha quindi prescritto 1 compressa dopo pranzo di Sertralina da 50 mg, aumentandola a 100 mg dopo 10 giorni. In più dovrò prendere Prazene da 10 mg, mezza compressa al mattino e mezza la sera.

[#7]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Questa è una delle possibili cure base per un disturbo ossessivo, con un elemento di base e uno temporaneo, il prazene.

Ma la diagnosi qual'è stata ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#8] dopo  
Utente 897XXX

Mi ha detto che non si può parlare di vere e proprie ossessioni ma di un'ansia cronica, dovuta ad un carattere molto sensibile ed alle mie vicessitudini...lei cosa pensa della cura? grazie mille.

[#9]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Che non c'è una diagnosi in quello che mi riferisce. Quindi bisogna farla fare, altrimenti poi non si sa come gestire la cosa e cosa aspettarsi nel decorso.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#10]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Gentile utente,

il suo trattamento non sembra essere efficace per alcuno dei sintomi che descrive e non e' ben chiaro l'orientamento diagnostico per i quali e' stata fatta la prescrizione.

A questo punto sentirei un parere differente.
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139

[#11] dopo  
Utente 897XXX

Cari dottori,

a questo punto non ci capisco più niente!!! So solo che mi sento tra le nuvole e i miei movimenti sono rallentati. Mi domando se mai uscirò da questo incubo...e se tutti questi farmaci possono farmi male.
Riguardo a voi, siete gentilissimi! Grazie

[#12] dopo  
Utente 897XXX

Gentili dottori,

scusate se vi disturbo nuovamente ma, veramente ho paura di impazzire. Dopo 6 giorni che sto assumendo questi farmaci, la situazione sembra peggiorata. è normale? Ho la sensazione di testa vuota, mancanza di concentrazione, tutto quello che mi succede intorno mi sembra strano...spero in una vostra risposta. grazie.

[#13]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Vedo che anziché ascoltare non riesce a non domandare. Questo forse fa parte del suo disturbo. La soluzione in tal caso non è stare qui a darle risposte come se fossero domande sensate.

Non si comprende perché debba fare il punto dopo 6 giorni su una cura appena iniziata.
Non si capisce perché si disinteressi del fatto che non è stata fatta una diagnosi.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#14] dopo  
Utente 897XXX

Il mio dottore mi ha detto che non ama fare diagnosi...dice che il mio è un problema di ansia e che non si tratta di ossessioni vere e proprie ma di pensieri ossessivi, intrusivi, dovuti ad un mio carattere troppo sensibile. Questo è quanto mi ha detto lui...

[#15]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
"Il mio dottore mi ha detto che non ama fare diagnosi"

Stiamo scherzando ?

Chieda un secondo parere.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#16] dopo  
Utente 897XXX

OK dottore, la ringrazio molto...e scusi ancora il disturbo!

[#17] dopo  
Utente 897XXX

Salve dottori,
Vi ricontatto dopo 2 mesi e mezzo per un ulteriore parere. Dall'ultima volta non ho più smesso la terapia anzi ho aumentato la sertralina a 150 mg al giorno. La mia situazione è migliorata, c'è solo un problema. Da quando ho iniziato ad aumentare la sertalina (150 mg al g)ho mal di testa, digrignamento dei denti, tremori e tensione e confusione. Io associo questi effetti al farmaco, ditemi voi se è così. Mi dispiace interrompere il trattamento proprio ora che inizio a stare meglio. Volevo informarVi che forse il mal di testa può essere dovuto ad una piccola ernia cervicale a livello C4-C5. Per ultimo, da sempre ho avuto colesterolo a 210 circa ora è aumentato a 245. Cosa mi consigliate...???
Vi ringrazio anticipatamente!!!

[#18]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

questi sono problemi di gestione di una terapia in corso, bisogna che lo faccia il medico che la segue.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#19]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

questi sono problemi di gestione di una terapia in corso, bisogna che lo faccia il medico che la segue.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it