x

x

Ansia e derealizzazione

Gentili dottori sono un ragazzo di 18 anni che fino a non molto tempo fa conduceva un ritmo di vita abbastanza stressante e che faceva regolarmente uso di uso di marijuana da 2 anni.. quando circa alla metà di ottobre dopo aver fatto 4 tiri di numero di spinello ho comincito ad accusare strani sintomi quali tachicardia irrequiatezza sensazione di soffocamento forte ansia e cosa che mi ha fatto + spaventare, la sensazione di non vivere + in prima persona quasi come se fose un film, tutto mi sembrava irreale strano e avvertivo le voci dei miei amici come in lontananza (ovattate)... cosa che non mi era mai successo prima.. scappato subito dal posto in cui mi trovavo sono andato a dormire e il giorno dopo tutto era passato...nei giorni avvenire quella serata è stata sempre il mio pensiero fisso, pensando che quell'episodio mi avesse in qualche modo danneggiato il cervello...circa un mese dopo questo episodio improvvisamente mi ha preso un ansia fortissima che non mi lasciava mai,accompagnata da tantissime paure, quale quella di essere impazzito, di essermi bruciato il cervello, non provavo + piacere per le cose che prima mi davano gioia, continuamente abbatuto, sempre triste e preoccupato, confusione difficoltà nella concentrazione, faticavo a ricordarmi le cose, intorpidimento alla testa ... oltre a questo mi è tornata quella sensazione di non vivere la mia vita in prima persona quasi come se fossi sotto una campana di vetro, lontano da gli altri,e cosa ancora + fastidiosa vedere le cosein modo diverso da prima strano... ho cercto di nascondere questa cosa sperando che passasse da sola ma non vedendo miglioramenti ho trovato il coraggio di dirlo ai miei genitori...essi mi hanno portato in cura da uno psichiatra il quale mi ha prescritto lo xanax, 5 goccie il mattino 5 al pomeriggio e 10 la sera...e il daparox(paroxetina) mezza comressa al mattino...seguo ormai questa terapia da un mese e sembra dare qualche risultato.. anche se questo senso di irrealtà se pur attenuato rispetto a prima continua a persistere... ho letto da varie parti su inernet che questa cosa ti accompanga per tutta la vita è vero??l'assunzione di marijuana può avermi provocato dei danni al cervello ed è per questo che vivo costantemente in questa irrealtà? sono molto preoccupato..
In anttesa di una vostra risposta vi ringrazio in anticipo e vi porgo i miei più cordiali saluti
[#1]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 37.7k 898 61
gentile utente

e' opportuno seguire i trattamenti e non preoccuparsi dei tempi di miglioramento.
Queste valutazioni verranno fatte nel momento adatto.

https://wa.me/3908251881139
https://www.instagram.com/psychiatrist72/

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie tante per la sua risposta...
Seguirò il suo consiglio
Cordiali saluti

Cos'è l'ansia? Tipologie dei disturbi d'ansia, sintomi fisici, cognitivi e comportamentali, prevenzione, diagnosi e cure possibili con psicoterapia o farmaci.

Leggi tutto