x

x

Senso di confusione

Salve ho provato a cercare nel web con termini tipo confusione, stordimento ma non ho trovato molto anzi forse al contrario troppo allora ho deciso, dopo aver letto molte risposte qui, ad iscrivermi e chiedere..
Sono un ragazzo di 30 anni e ultimamente mi capita una cosa strana che premetto ricordo di aver gia provato qualche anno fa qalche volta ma consapovele dell'esistenza non si è ripetuta per molto tempo , ma ultimamente ,circa 3 settimana mi è capitato 4 5 volte che sento con un minimo di anticipo una sensazione di perdita dell' orientamento.
Mi spiego , non orientamento o capogiri o cose del genere ma un senso di disorientamento ho letto questa parola che più o meno sembra indicare ciò che sento ed è un senso di derealizzazione , dura poco 30 40 secondi ma sono coscente di cio che sto "subendo" ma tutto cio che penso in quel po di tempo è molto confuso come quando si cerca do ricordare un sogno e ci si ricorda di aver sognato, come una scarica di pensieri che non so se siano momenti vissuti o pensieri cose che fondamentalmente ho come scontate ma che vengono riproposte non so come descrivere la cosa è una specie di confusione coscente ma che passato non ricordo cosa ho pensato di preciso, aspetto che passa e dopo pochi secondi sto benissimo.
Non è panico perchè non ho paura non mi agito ne mi si accelera il battito o non rieco a respirare nel senso sono consapevole che non mi sta succedendo nulla di "brutto" perchè gia so cosa è o cosa sarà nel momento sento e realizzo cosa sta arrivando, sarà perchè gia successo .
Insomma la paura che ho ora è che se non dovesse durare cosi poco sarei messo peggio!
Mi rendo conto che non faccio una vita soddisfacente ma non so può essere anche una sorta di insoddisfazione che mi porta a distaccarmi per un momento da tutto e poi ritornare ma sempre il tutto coscentemente.. maaa
Spero che non sia uno psicopatico!

Spero che sia chiaro quello che ho cercato di descrivere non è facile almeno spero sia una cosa che chi lo fa di lavoro tratta e che puo capitare di ascoltare "normalmente" per chi si occupa di salute mentale.
Aspetto qualche risposta o domanda nel caso non sia chiaro ciò che ho cercato di descrivere.
Cordiali saluti.
[#1]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 40.3k 930 271
Gentile utente,

Potrebbe trattarsi di una forma atipica di panico (con sintomi di derealizzazione), o invece di fenomeni di tipo "temporale" (cioè lobo temporale del cervello) che possono produrre stati alterati di coscienza di tipo sognante. Ovviamente anche derealizzazione pura, ma sono pochi episodi di durata limitata.
"Confusione" tecnicamente significa perdita dei parametri spaziotemporali (non sapere se è giorno o notte, che giorno è, dove siamo etc).
Se vuole può recarsi da uno psichiatra e far analizzare meglio i sintomi, anche se in prima battuta direi che un inquadramento medico generale e una visita neurologica forse sono più logiche.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Libri: https://www.amazon.it/s?k=matteo+pacini&__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&ref

[#2]
dopo
Attivo dal 2010 al 2011
Ex utente
Salve la ringrazio per la risposta velocissima..
Allora sicuramente in quei secondi mi rendo conto di cosa sto provando e che non sto sognando e che non è nella norma..
Quello che indico come derealizzazione che non so mediaclmente cosa vuol dire di preciso ma uso questo termine per descrivere un senso di perdita della realta ma conscentemente ( esempio quando si è consapovoli di esseresi ubriacati), ma che dura pochissimo e non provo panico o meglio lo proverei se non sapessi e non fossi consapovole di cio che sta accadendo e che poi accade e so che passa nel contempo .
In cosa consiste una inquadramento medico generale e una visita neurologica?
Generalmente non ho nulla ho fatto esami completi per via di una gastrite unica cosa che è fuori norma è cio che riguarda il fegato mi spisgo..
Ho le transaminasi alte ma da sempre senza bere o mangiare grassi..il mio dottore ha detto che molti le portano alte senza problemi visto che io ho le analisi fatte in 15 anni e questi dati sono stati sempe alterati i dati che riguardano il fegato.
[#3]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 40.3k 930 271
Transaminasi alte quanto ?
[#4]
dopo
Attivo dal 2010 al 2011
Ex utente
Salve leggo solo ora la sua risposta,
ecco cosa leggo dalle analisi fatte lo scorso ottobre..

GOT (AST) 46 mU/ml fino a 37
GPT (ALT) 81 40
GAMMA G.T 149 U/l 11 - 43

premetto che ho fatto i MARKERS ma non è risultato nulla
e che c'è qualche altro parametro leggermente alterato..
Ad agosto ho fatto anche una ecografia al fegato ripetuta a distanza di 4 anni e non mi è stato trovato nulla, me l'hanno fatta quando sono stato in ospedale per una gastrite e nella dimissione oltre la gastrite acuta è indicata ipertransaminasemia.

Cosa mi consiglia di fare??
ripetere le analisi non so...
Ripeto che il mio dottore ha detto di non preoccuparmi ma essendo che ogni tanto avverto un po di "pesantezza" al lato destro del fianco dice che puo dipendere dal fegato affaticato?
Ripeto non bevo alcolici o che ne so bibite in genere bevo solo acqua.
La rngrazio ancora per il suo interessamento.
Grazie.
[#5]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 40.3k 930 271
Gli altri accertamenti effettuati non indicano niente ? Ha fatto una visita neurologica generica ?
[#6]
dopo
Attivo dal 2010 al 2011
Ex utente
No non ho mai fatto una visita neurologica,feci una gastroscopia...
altri esami leggermente alterati , sempre dagli esami del sangue che indicavo prima :

bilorubina diretta 0,3 mg/dl fino a 0,2
bilorubina indiretta 0,70 mg/dl fino a 60

gamma globuline 23.4% - 10,6 19,2
alfa 2 globuline 9.0% - 9,1 13,8

neutrofili 38.7% - 50-65
linfociti 45.1 - 25-45
neutrofili 1700/mmc - 2200-4800

MPV 10.6 fl - 7.4-10.4

elettroforesi di sieroproteine
alpha 2 ---9.0 %9.1 13.8
gamma 23.4 --- %10.6 19.2 = 1.8 --- g/dl 0,64-1.54

Vorrei andare a fare una visita neurologica perchè qualche volta , ora meno, soffro di mal di collo,cervicale, emicranea poi cambiando materasso e cuscine sono stato davvero meglio ma qualche volta mi tocca prendere qualche anti infiammatorio tipo oky.
Isomma potrebbe dipendere da qualche squilibrio dell'emocromo quello per cui scrivevo o dalla cervicale oppure da qualche stato ansiogeno..
Ma...
Penso che da quando mi è capitato la prima volta che sono anni fa e adesso mi si è ripetuto 3 4 qualte nell'ultimo mese si sarebbe aggravata la situazione. no?
O puo essere che in 10 anni sia ancora all'inizio di qualche patologia?
Se mi si ripete vado dal dottore e cerco di descivere la cosa e mi farà un'impegnativa per una visita neurologica .. o psichiatrica direttamente.
Cosa mi consiglia lei?

grazie ancora.

[#7]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 40.3k 930 271
Cosa pensa il medico delle alterazioni degli esami nel loro complesso ? Niente di particolare ?

Se è così, faccia una visita neurologica prima.