Utente 196XXX
carissmi il giono 11 ago ho effettuato un ecocolordollpler il mio cuore sta bene con le valvole soltanto che siccome ero agitato batteva un po velocemente e il cardilogo mi ha conisigliato di prendere il bisololo da 1.5 per un paio di mesi per calmare il mio cuore essendo un carattere ansioso da un mese pero il mio medico curante mi fa prendere delle gocce di xanax sette che scalero a breve e onestamnete parlando misento bene non ho piu tachicardie e ansie improvvise senza motivi . in passato ho soffero di tachicardie sinusali essendo u n carattere ansioso ho fatto tanti ecg in pronto soccorso ed eco senza riscontrarmi niente al cuore . qualche anno fa il mio medico curante mi ha fatto fare un cura con paroxetina cioe eutimil per circa 1 anno emezzo iniziato com mezza pillola poi una fino alla fine or chiedo un consulto vorrei sapere se prendere il beta bloccante visto che ho la pressione tendenzailmente bassa solo quando so ansiioso si alza oppure seguire un cura coome un po di tempo fa per un po di tempo a basse dosi di utimil antidepressivo per combattere l ansia e sopratutto quello che mi da piu fastidio le palpitazioni

[#1]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

sarebbe preferibile farsi visitare da uno psichiatra per consentire un trattamento piu' adatto alla sua condizione.
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139

[#2]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Non si capisce bene la ragione per cui la terapia con betabloccanti è stata impostata sulla base della considerazione che lei è "ansioso", ovvero ha già una storia di un disturbo d'ansia trattato con paroxetina. Contemporaneamente è stato messo un ansiolitico.
Consulterei nuovamente lo specialista visto che in passato aveva iniziato la cura proprio dopo episodi di questo tipo, così se è necessario le reimposterà una cura di fondo.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#3] dopo  
Utente 196XXX

sto continuando a prendere lo xanax sto sclando da dieci ora ne prendo 7 fino a fine me se sotto consiglio del mio medico curante che e anche neurologo mi ha detto che non conviene prendere la paroxetina che porta effetti collaterali e dipendenza
e lo xanax preso a queste dosi cosa porta adesso che sospendero la cura . e dico non e megli secondo me una cur adosi non alte di paroxetina a posto dello xanax che sto prendendo da un mese circa ma a dose bassi 10 massimo ho paura che mi ritornano queste tachicardie e d ansie immotivate
grazie

[#4]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
[#5]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

"non conviene prendere la paroxetina che porta effetti collaterali e dipendenza"

Non capisco assolutamente questo discorso. Di solito si utilizzano farmaci come la paroxetina per ottenere risposte adeguate e stabili, ed evitare il ricorso a farmaci ansiolitici in maniera continuativa. I farmaci si usano a dose efficace, esistono delle medie di riferimento.

Si faccia seguire da uno specialista psichiatra.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#6]  
Dr. Alex Aleksey Gukov

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2010
Gentile utente,
condivido il parere dei colleghi che Le consigliano di essere seguita per le cure psicofarmacologiche da uno specialista in psichiatria.

Secondo me, bisogna chiedere anche un chiarimento al cardiologo che ha prescritto il betabloccante (sicura che il nome corretto sia il "bisololo"? forse "bisoprololo"?). Benché il cardiologo lo ha motivato con la necessità di calmare il cuore essendo Lei di carattere ansioso, rimango scettico che lui potesse prescriverLe un medicinale senza motivazioni cardiologiche.
Dr. Alex Aleksey Gukov


[#7] dopo  
Utente 196XXX

sto continuando da da 8 settimane a prendere lo xanax ho iniziato con dieci gocce ora dopo quasi 8 settimane ne prendo 5 scalero a 4 e finiro di prenderele mi sento meglio in un certo qualsenseseno
avverto un po di irrequietezza e agitazione il pomeriggio tardi la premetto che lavoro di notte sempre a parte i giorni riposo e lo xanax lo prendo di pomeriggio verso le 17 vorrei sapere da voi per quando tempo dovro prenderlo ancora lo xanax e poi la mia paura sono gli effetti da dipendenza che mi preoccupano , la cura me la dato il mio medico curante ma quando tempo prenderele le gocce non me la detto sto facendo io , smettero a breve visto che sono gia 8 settimane che ele prendo da 10 ora ne prendo 5 e poi 4 e poi smettero prima di fine mese
grazie

[#8]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

" vorrei sapere da voi per quando tempo dovro prenderlo ancora "

Perché vuole saperlo da noi ? Lo deve sapere da chi glielo ha prescritto.

Abbiamo già commentato che attualmente non sta assumendo una cura specifica, che la cura specifica le è stata paradossalmente prima menzionata e poi scartata per un motivo che non sussiste (dipendenza), anzi se mai sussiste per il prodotto che invece sta assumendo.

Le rinnovo il consiglio di far seguire il problema da uno specialista psichiatra.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it