x

x

Ansia o problema respiratorio

Salve sono un ragazzo di 20 anni.. Da circa 8 giorni, ho il respiro cortissimo..
Sono andato 2 volte al pronto soccorso, credendo si trattasse di un problema respiratorio dovuto alla mia asma allergica.. Mi hanno tenuto in osservazione un bel po di ore.. Il medico mi ha riferito che la saturazione era regolare al 99%, che i polmoni ossigenavano bene e che il mio, probabilmente, è solo uno stato d'ansia che mi porta a respirare in questo modo.. Avendo un fastidio, sulla parte sinistra del petto, ho temuto potesse essere un problema a livello cardiologico !.. Altri esami, ma il risultato è lo stesso.. Un elettrocardiogramma, un ecografia, pressione e prelievi tutto regolare, " sembro sano" !! Anche dopo questi esami cardiologici, mi è stato detto che potrebbe solo essere uno stato d'ansia.. Ho notato in questi 8 giorni alcune cose.. Non riesco a piangere, mi viene una strana sensazione in tutto il corpo, il respiro è cortissimo e non riesco a inspirare bene.. Se parlo, mi stanco subito e cosa più strana di tutte sono molto allerta ! Mi spiego meglio.. Un qualcosa che normalmente mi farebbe spaventare adesso mi fa raggelare tutto il corpo.. Se normalmente provo un piccolo spavento per lo sbattere di una porta se sono sovrappensiero, ora come ora , mi viene una strana sensazione in tutto il corpo di terrore e angoscia ( MANCO AVESSI VISTO UN FANTASMA).. Le mie domande son queste..
1 Dovrei fare altre analisi per capire se potrebbe essere un qualcosa legato all'asma?
2 si tratta realmente di ansia ??
3 Se fosse ansia, non sapendo da cosa deriva, come posso curarla ??
Attendo risposta... Grazie in anticipo e perdonate l'ignoranza..
[#1]
Dr. Giuseppe Nicolazzo Psichiatra, Psicoterapeuta 2.2k 80
Gentile Utente,

se due medici le hanno diagnosticato uno stato di allarme di tipo ansioso a rigor di logica dovrebbe procedere con una visita psichiatrica per inquadrare il problema, fare una diagnosi non solamente di stato e se necessario iniziare una terapia idonea,

Saluti

Dr G. Nicolazzo
Specialista in Psichiatria
Psicoterapeuta

[#2]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 37.6k 897 60
Gentile utente,

assume una terapia per l'asma?

Qualora non vi sia evidenza di una chiara patologia a carico dell'apparato cardio-respiratorio, potrebbe essere utile una visita psichiatrica.

Lo psichiatra potrà eventualmente decidere se prescrivere ulteriori accertamenti per migliorare la diagnosi differenziale.

https://wa.me/3908251881139
https://www.instagram.com/psychiatrist72/

[#3]
dopo
Utente
Utente
Utilizzo il Ventolin ogni tanto.. Ma non noto miglioramento.. Potrebbe essere ansia ? Può agire l'ansia a livello fisico ? Intendo, provocando anche qualche fitta.. Sono perennemente angosciato !
[#4]
Dr. Paolo Carbonetti Psichiatra, Psicoterapeuta 3.7k 208

E' ansia.

"Può agire l'ansia a livello fisico ?"
Altrochè, l'ansia E' fisica.
Tenga conto di due fatti:;
1. malattie somatiche (nel suo caso l'asma) sono il "locus minoris resistentia" per l'ansia; l'ansia cioè trova la strada già pronta del sintomo fisico,accentuandolo.
2. il ventolin può aumentare l'ansia.

Saluti

Dr. Paolo Carbonetti
Specialista in Psichiatra
Specialista in Psichiatria Forense
Viterbo-Terni-

Cos'è l'ansia? Tipologie dei disturbi d'ansia, sintomi fisici, cognitivi e comportamentali, prevenzione, diagnosi e cure possibili con psicoterapia o farmaci.

Leggi tutto